Come fare i peperoncini fermentati

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Come fare i peperoncini fermentati

Con i peperoncini fermentati si ottiene una salsa piccante simile al tabasco, totalmente fatta in casa partendo da ingredienti freschi facilmente reperibili. La fermentazione conferisce ai peperoncini un sapore piacevolmente acidulo, senza privarli della loro naturale piccantezza, rendendo questo condimento uno dei più amati fra coloro i quali non possono rinunciare ai sapori forti e decisi. La preparazione richiede tempo, ma permette di godere in ogni periodo dell'anno del sapore unico dei peperoncini nostrani. Ecco come prepararla:.

26

Occorrente

  • Peperoncini
  • Sale
  • Zucchero di canna
  • Aceto di mele
36

Il primo passo è la scelta dei peperoncini da utilizzare. Non è consigliato l'utilizzo esclusivo di peperoncini troppo piccanti, come lo Scorpion o il Trinidad, ma è meglio usarli mischiati ad altri tipi meno forti, oppure usare solo un tipo di peperoncino, come quello rosso calabrese. I peperoncini devono essere carnosi, il sale deve corrispondere al 2%del peso dei peperoncini e zucchero di canna al 3%del peso dei peperoncini; per questo motivo è possibile regolasi a piacimento con le dosi. Lavare i peperoncini, togliere il picciolo e pesarli, tagliarli a pezzetti e frullarli nel mixer con sale e zucchero fino a ottenere una pasta densa. È consigliabile usare dei guanti in lattice durante la preparazione, a causa della piccantezza dei peperoncini.

46

Mettere la pasta in barattoli di vetro evitando di riempirli, chiudere i barattoli lasciando il tappo leggermente aperto e lasciarli in un luogo buio per circa 2 mesi, con temperatura controllata di circa 20 gradi. Se si vuole velocizzare il processo di fermentazione, è possibile aggiungere al composto del miso NON pastorizzato, precedentemente sciolto in acqua e aggiunto alla pasta. Il miso è soia fermentata che permette di attivare la fermentazione lattica, velocizzando così il processo. Lasciare riposare a temperatura di 20 gradi per circa 2 settimane, mescolando di tanto in tanto. Attenzione a non stringere troppo il coperchio o a non riempire troppo il barattolo perché il contenuto potrebbe fuoriuscire o esplodere.

Continua la lettura
56

Una volta terminata la fase di fermentazione, si trasferisce il composto in un contenitore più grande e si aggiunge aceto di mele, tanto quanto la metà del peso della nostra pasta di peperoncino fermentata. Si mescola il composto fino ad ottenere una salsa, per poi colare il composto in altri barattoli e lasciare riposare per circa un mese ancora. Infine, passare la salsa in un colino per filtrarla e imbottigliarla. La salsa finale può fermentare per molto tempo, anche fino a 2 anni, così da avere un sapore più deciso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare i peperoncini verdi farciti

Se volete preparare un antipasto sfizioso e diverso dal solito, ecco a voi la ricetta dei peperoncini verdi farciti. Il sapore delicato del caprino arricchito con quello più forte delle acciughe ben si abbina a quello dei peperoncini verdi, creando un...
Antipasti

Ricetta: peperoncini piccanti ripieni al tonno

I peperoncini vengono spesso utilizzati all'interno di ricette sfiziose, per dare quel tocco di piccantezza piacevole al palato. I peperoncini possono essere preparati in numerosi modi differenti e aggiunti in decine di piatti: primi, secondi, contorni...
Antipasti

Ricetta: peperoncini verdi ripieni al forno

Tra le ricette più amate della gastronomia italiana, non possono mancare i profumati e deliziosi peperoni ripieni al forno. Una ricetta tanto semplice, quanto prelibata, che possiamo preparare anche in versione "mini" per portare in tavola un pizzico...
Antipasti

Come preparare i peperoncini sott'olio

I peperoncini, meravigliosi frutti della terra, giunsero in Europa dalle Americhe con Cristoforo Colombo e divennero velocemente "la spezia dei poveri", proprio grazie alla loro capacità di crescere facilmente in qualsiasi clima e senza la necessità...
Antipasti

Come conservare i peperoncini verdi sott'olio

Il peperoncino verde risulta essere un elemento piuttosto comune nella tradizione culinaria italiana. Quest'ultimi, infatti, sono ideali sia per essere consumati come contorno, sia per essere gustati da soli, questo perché sono costituiti da un sapore...
Antipasti

Come cucinare il peperoncino verde

Uno degli alimenti maggiormente utilizzato per insaporire le nostre pietanze è il peperoncino, sia di colore verde che rosso. In alcuni casi può addirittura, il peperoncino essere impiegato come ingrediente principale per le preparazione di secondi...
Antipasti

Come preparare la crema di peperoncino

Siamo pronti a proporre a tutti i nostri lettori, la realizzazione in casa propria, di una nuova ricetta, attraverso il cui aiuto poter mettere in risalto tutto il gusto ed il sapore che racchiude in sè il peperoncino. Infatti tenteremo di eseguire una...
Antipasti

5 idee per antipasti in barattolo

Per avviare una bella cena o un bel pranzo ci vogliono due cose: antipasti e aperitivi. Si possono acquistare, preparare freschi in casa o anche conservare in barattolo. Le idee sono tante come i gusti e con un po' di fantasia si possono avere barattoli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.