Come fare i ravioli cinesi al vapore

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come fare i ravioli cinesi al vapore
17

Introduzione

Pochi piatti come i ravioli cinesi al vapore sono in grado di rappresentare al meglio la cucina asiatica: questi sfiziosi involtini di pasta ripieni, serviti spesso come antipasto e accompagnati con la classica salsa di soia, vengono chiamati Jiaoizi in giapponese, e sono diffusi e apprezzati non solo in molti paesi asiatici (Giappone, Cina e Corea in primis), ma anche in molti ristoranti etnici presenti sul territorio italiani. Cotti al vapore nei tipici cestelli di bambù, e serviti su foglie di cavolo, i ravioli cinesi hanno numerosi pregi: innanzitutto, la cottura così delicata permette di mantenere inalterato il sapore della pasta e del ripieno (a base di carne, pesce o verdura), rivelandosi anche estremamente salutare vista l'assenza di grassi aggiunti e la cottura poco aggressiva, che preserva gli elementi nutritivi. In questa guida vedremo come fare i ravioli cinesi al vapore, seguendo una ricetta il più tradizionale possibile.

27

Occorrente

  • 1/2 Kg di farina per l'impasto
  • 400 g di carne macinata di maiale
  • 2 porri
  • 2 carote
  • Zenzero
  • Sale e pepe q.b.
  • Salsa di soia q.b.
37

Reperire gli ingredienti

In primis procuratevi gli ingredienti per il ripieno degli Jiaoizi: procedete tagliando finemente la carota e il porro, unite la carne macinata e mischiate il tutto fino a creare un composto omogeneo. Incorporate alla carne di maiale la salsa di soia, lo zenzero grattugiato, sale e pepe, date una piccola mescolata in modo che tutti i sapori si fondano creando l'armonia di gusti tipica dei ravioli cinesi. È possibile sostituire la carne con i gamberi, così da alleggerire i ravioli e conferire loro un gusto più "mediterraneo".

47

Preparare la pasta

Iniziate ora il procedimento per la realizzazione della pasta che ricopre il ripieno di carne macinata. L'impasto per gli Jiaozi è piuttosto semplice, composto sostanzialmente di acqua e farina e può essere fatto sia a mano che con un robot da cucina. Unite la farina all'acqua tiepida e impastate aggiungendo un pizzico di sale; aggiungete un poco d'acqua se l'impasto non vi sembra abbastanza elastico perché deve risultare morbido e liscio. Quando avete concluso con l'impasto, fate una palla e conservate in frigo per una ventina di minuti coprendo con la pellicola trasparente.

Continua la lettura
57

Farcire e cuocere

Dopo mezz'ora recuperate l'impasto dal frigo e stendetelo con un mattarello formando una sfoglia finissima. Ricavate dei cerchi con una formina e in ognuno di essi mettete un po' del ripieno preparato in precedenza. Attenzione a questo passaggio: per chiudere al meglio i vostri Jiaoizi, evitando che il ripieno fuoriesca durante lo cottura, piegateli a mezza luna e fate pressione con le dita lungo il bordo, creando una sorta di ventaglio. I vostri ravioli sono ora pronti per essere cotti a vapore procedendo in questo modo: metteteli nell'apposito cestello con sotto una o più foglie di cavolo verza; ponete il cestello sopra una pentola contenente un po' d'acqua e quando inizia a bollire coprite e fate cuocere per circa 15-20 minuti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non riempite troppo i ravioli: la sfoglia è molto sottile e si potrebbero rompere, perdendo molto del loro gusto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Ricetta: ravioli cinesi al vapore con gamberetti

La cucina orientale è di gran moda negli ultimi tempi. Soprattutto quella cinese che, incredibile ma vero, sta surclassando quella giapponese. Nella guida che segue infatti, andremo a vedere insieme come preparare i tipici ravioli cinesi al vapore ripieni...
Cucina Etnica

Come chiudere i ravioli cinesi

Gli Jiaozi sono un piatto tipico della cucina orientale, meglio conosciuti in Europa come ravioli cinesi. Questo primo piatto viene cucinato molto in Cina e Giappone, ma ha riscosso successo anche negli altri paesi. Vuoi cucinare i ravioli cinesi a casa...
Cucina Etnica

Ristoranti cinesi a Napoli

Sicuramente, almeno una volta nella vita, sarà balenato in mente a tutti il desiderio di mangiare qualcosa che provenisse da un posto che non fosse l'Italia. Ed ecco che, tra le varie soluzioni, troviamo la famigerata cucina cinese famosa per i suoi...
Cucina Etnica

I migliori ristoranti cinesi a Palermo

Palermo è una città ricca di tradizioni, cuore della Sicilia che ha moltissimo da offrire ai suoi visitatori: storia, paesaggi, arte e soprattutto la buona cucina! Sono moltissimi i ristoranti in cui mangiare a Palermo ma se pensate di trovare sempre...
Cucina Etnica

Come preparare i ravioli giapponesi

Se abbiamo voglia di preparare anche piatti internazionali, i ravioli giapponesi fanno al caso nostro. È una ricetta originale e, al contempo, molto gustosa che ha origine in Giappone ma molto apprezzata in tutti i ristoranti del mondo. La preparazione...
Cucina Etnica

Come preparare il pane cinese al vapore

In questo articolo vogliamo proporre una praticissima guida, mediante la quale poter imparare come e cosa fare per poter preparare il pane cinese al vapore, in casa propria e nella propria cucina, con tanta soddisfazione e con tutta la nostra buona volontà...
Cucina Etnica

Come preparare gli gnocchi di riso cinesi

Quante volte vi sarà capitato di guardare un film ambientato in un ambiente esotico e provare curiosità per i piatti che vedete consumare? Spesso, a causa delle differenze culturali o dei pregiudizi che si hanno verso i cibi del sol levante, si ritiene...
Cucina Etnica

Le migliori pietanze cinesi

La cucina italiana è considerata una delle migliori del mondo, ma in una società multiculturale e multietnica, quale è ormai quella in cui viviamo, non ci si può esimere anche dall'assaggiare piatti che appartengono ad altre tradizioni culinarie....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.