Come fare i ravioli di castagne

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La pasta fatta in casa risulta essere davvero squisita e sono in molti ad apprezzarla, essa può essere fatta in mille modi così si dà l'occasione ai cuochi provetti di sperimentare la loro bravura nel campo culinario. In soccorso alle persone che vogliono cimentarsi in questo mondo e a tutti coloro che vogliono preparare qualcosa di buono, abbiamo deciso di proporre una ricetta davvero gustosa, ovvero i ravioli di castagne. Andando a leggere di seguito si potrà scoprire come riuscire a fare tale ricetta tenendo conto che i vari passi saranno utili a semplificare il lavoro anche ai meno esperti in materia.

25

Occorrente

  • 60 gr di pancetta affettata e poi tritata finemente
  • 100 gr di burro
  • 200 gr di castagne cotte come caldarroste, pelate e private delle eventuali parti bruciate
  • 1 cucchiaio di salvia tritata finemente
  • 1 spicchio di aglio grande, schiacciato
  • 1 mela renetta grande
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato finemente
  • sale e pepe q.b.
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 1/2 cipolla tritata finemente
35

Impasto

La ricetta culinaria di questi ravioli, prende il via andando a tritare le castagne in maniera grossolana, poi si passerà alla cottura delle pancetta, 40 grammi circa, essa andrà in una padella dove il fuoco dovrà essere moderato. Dopo 5 minuti si potrà unire sia l'aglio che la cipolla tritata che dovrà ammorbidirsi. Si proseguirà con l'aggiunta delle castagne e dell'acqua e la fine della cottura dipenderà da quanto la quantità d'acqua sarà dimezzata. A questo punto bisogna togliere lo spicchio d'aglio e mettere tutto in una ciotola dove tramite una forchetta si formerà un impasto. La mela renetta dovrà essere pelata e la polpa tagliata a cubetti di mezzo cm facendo in modo da ottenere 3 cucchiai.

45

Ripieno

Il composto di castagne creato vedrà l'aggiunta sia del parmigiano che dei cubetti di mela, senza dimenticare il prezzemolo, il sale ed il pepe. La pasta sottile si dovrà stendere e si dovranno formare dei cerchi che abbiano un diametro di 7 cm, al di sopra di uno di questi cerchi ci andrà un cucchiaio di ripieno che verrà coperto poi da un altro cerchio. In questo modo si staranno formando i ravioloni che saranno all'incirca 50 e prima di andare a servirli, la mela renetta rimasta servirà per essere spruzzata con il succo di limone.

Continua la lettura
55

Cottura

Il burro che è rimasto andrà scaldato in un recipiente dove il fuoco risulta essere moderato e così facendo esso tenderà a diventare ambrato. Durante la cottura si dovrà aggiungere anche la salvia e poi un pizzico di sale e pepe. I ravioli preparati verranno cotti nell'acqua salata che dovrà essere di grossa quantità, poi quando si andranno a scolare, dovranno passare nello stesso recipiente dove ci sono la salvia ed il burro. La fine di questa ricetta si completerà con i cubetti di mela che verranno serviti con i ravioli di castagne. Si attenderà poi il responso di coloro che avranno il piacere di assaggiarli.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come fare i ravioli di castagne

La pasta fatta in casa risulta essere davvero squisita e sono in molti ad apprezzarla, essa può essere fatta in mille modi così si dà l'occasione ai cuochi provetti di sperimentare la loro bravura nel campo culinario. In soccorso alle persone che vogliono...
Primi Piatti

5 ricette di pasta con le castagne

Le ricette che si possono cucinare con la pasta sono veramente molte. Se siete alle prime armi o cucinate solo per il piacere di farlo non vi dovete preoccupare assolutamente se le prime volte non esce il risultato che speravate. La pasta è il piatto...
Primi Piatti

Come fare il risotto alla crema di castagne

L'autunno è la stagione tipica delle castagne, che rappresentano un ingrediente importante in cucina. Infatti, le stesse vengono utilizzate per preparare tante ricette sia dolci che salate. Inoltre, non hanno glutine e sono alquanto energetiche e sazianti,...
Primi Piatti

Ricetta: zuppa di castagne alla valdostana

Con l'arrivo dell'autunno, è possibile preparare molte ricette utilizzando le dolcissime castagne. Attraverso le castagne, è infatti possibile realizzare moltissime ricette particolari. Oltre alle classiche torte a base di castagne, è anche possibile...
Primi Piatti

Come fare gli spaghetti con porcini e castagne sbriciolate

L'autunno è una stagione ricca di colori caldi e meravigliosi e di gustosi frutti come ad esempio le castagne. Le castagne possono essere cucinate arrosto o bollite e possono anche essere utilizzate in ricette più complesse. Se volete stupire i vostri...
Primi Piatti

Come cucinare gli gnocchi di castagne al sugo di noci

Le castagne sono sicuramente il frutto autunnale più versatile che esista: infatti, esistono moltissime ricette che hanno come ingredienti principali le castagne. Inoltre, esse non contengono alcun tipo di glutine, quindi sono perfette per chi soffre...
Primi Piatti

Come fare i tagliolini alla crema di castagne

Il malinconico periodo autunnale ci ispira con il suo profumo di legna che arde, con i colori accesi che infiammano gli alberi e con le sue prelibatezze naturali. Regine assolute di questo periodo dell'anno sono le zucche e le castagne. Le ricette che...
Primi Piatti

Trofie alle castagne e uva: ricetta

La ricetta delle trofie alle castagne e uva è perfetta per la stagione fredda. Il sapore deciso delle castagne si sposa alla perfezione con la dolcezza della frutta. Particolare e raffinato, questo piatto andrà bene anche per le occasioni importanti....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.