Come fare i tagliolini al ragù di nasello

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se per il vostro pranzo domenicale intendete rinunciare alla carne ma non ad un classico ragù, potete ugualmente prepararlo con del pesce e nello specifico il nasello. La ricetta è piuttosto semplice e se ben elaborata può rivelarsi davvero gustosa, ed ideale anche per eventuali ospiti che hanno un palato piuttosto raffinato. In riferimento a ciò, ecco dunque una guida con alcuni consigli su come fare i tagliolini al ragù di nasello.

26

Occorrente

  • Tagliolini 400 gr
  • Nasello 1kg
  • Passata di pomodoro 500 ml
  • Concentrato di pomodoro 40 gr
  • Sale Q.b.
  • Olio extravergine d'oliva 30 ml.
  • Basilico o prezzemolo
36

Pulire e lessare il nasello

Per preparare un gustoso ragù con il nasello, per prima cosa vi conviene proprio cominciare da quest'ultimo, quindi pulirlo, lessarlo in acqua bollente, e poi delicatamente spinarlo. Fatto ciò, lo tagliate a pezzettini ricavandone una serie di bocconcini, che poi mettete da parte, per dedicavi alla preparazione del sugo per il ragù.

46

Cuocere il pomodoro

Per ottenerne uno degno di questo nome, prendete innanzitutto della passata di pomodoro e fatela cuocere a fiamma molto bassa, girandola di continuo ed aggiungendo man mano qualche mezzo bicchiere d'acqua, per evitare che si possa seccare e bruciare. Premesso ciò, tenendo conto che un tradizionale ragù deve cuocere molto a lungo (almeno un'ora), avrete del tempo a disposizione per curarlo, visto che le operazioni sono piuttosto limitate. Trascorsa una buona mezz'ora, al sugo di pomodoro vi conviene aggiungere anche dell'olio extravergine d'oliva e un po' di sale, dopodiché verso metà cottura, inserite anche del concentrato di pomodoro, che servirà per renderle il composto molto più denso. Fatto ciò, tenendo sempre il sugo sulla fiamma bassa, adagiatevi (un dieci minuti prima di spegnere i fornelli) il nasello, e fatelo cuocere giusto il tempo per amalgamare il sapore del ragù ormai prossimo alla sua completa elaborazione. Per ottimizzare il gusto potete anche versare del vino bianco e farlo sfumare del tutto.

Continua la lettura
56

Condire i tagliolini

Il passo finale è tutto in discesa, salvo che non abbiate optato per dei tagliolini freschi. Se invece la scelta è caduta su quelli imbustati e quindi già pronti, allora mettete sul fuoco la pentola con il sale, aspettate che l'acqua raggiunga l'ebollizione, e poi versate i tagliolini ricordandovi di scolarli ben al dente. Appena pronti, versateli in una zuppiera e conditeli con il ragù, dopodichè impiattateli aggiungendo ad ogni singola portata un pezzo o due di nasello. Per ottimizzare il gusto usate anche del basilico fresco, oppure del prezzemolo finemente tritato. Per accompagnare questo gustoso primo piatto è infine ideale un bel vino bianco di tipo secco.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come fare i tagliolini al ragù di olive

Se avete ospiti a casa o avete poco tempo per cucinare, nessun problema, Infatti, oggi vi spiegheremo come fare i tagliolini al ragù di olive. Questo, è un primo piatto molto semplice da realizzare, una ricetta facile e saporita che, si prepara in pochi...
Primi Piatti

Come fare i tagliolini al ragù di verdure

Se intendete preparare un ragù senza usare la carne, quindi renderlo praticamente vegetariano, potete optare per quello a base di verdure. La ricetta non è difficile da preparare e una volta pronto il sugo, si possono condire dei tagliolini magari fatti...
Primi Piatti

Ricetta: tagliolini al ragù di finferli

I tagliolini al ragù di finferli sono un gustoso primo piatto tipicamente autunnale. Facile e appetitoso, un piatto da gustare in famiglia. Con questa ricetta soddisferete il palato dei vostri bambini e verrete incontro anche alle esigenze dei vostri...
Primi Piatti

Ricetta: tagliolini al ragù di cernia

La cernia è un pesce molto versatile che ben si presta a molte preparazioni. Le sue carni sono gustose e compatte, e in cottura sprigionano tutto il sapore della cucina mediterranea. I tagliolini al ragù di cernia sono una ricetta sfiziosa e leggera,...
Primi Piatti

Come preparare i maccheroni al ragù di nasello

Il nasello o merluzzo è uno dei pesci più ricercati al mondo, perché da esso, i pescatori lo sanno bene, non si butta via mai niente. Dalla coda e dalla testa si ricavano le famose farine di pesce, dal fegato, l'olio di fegato di merluzzo, ricco di...
Primi Piatti

Come preparare i tagliolini con zucchine e prosciutto cotto

Volete preparare un piatto goloso che possa piacere anche ai palati più raffinati? Ecco a voi la ricetta che vi illustrerà come preparare i tagliolini con zucchine e prosciutto cotto. Per realizzare questa specialità bisogna avere un po' di tempo da...
Primi Piatti

Come fare i tagliolini alla crema di gamberi

La ricetta dei tagliolini alla crema di gamberi è molto particolare. Questo perché i tagliolini sono un formato di pasta all'uovo molto tradizionale. Accompagnarli a tavola con una crema di gamberi è una gustosa novità! L'accostamento della pasta...
Primi Piatti

Come fare i tagliolini alla crema di tartufo

Per stupire i propri ospiti in un pranzo raffinato, si possono fare i tagliolini alla crema di tartufo. Il tartufo è un fungo sotterraneo, che cresce attaccato alle radici di alberi imponenti. Ogni tipo di albero influenzerà il gusto dei tartufi presenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.