Come fare il budino al miglio

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il miglio è un cereale che viene consumato decorticato. Viene venduto quando ormai è reso sotto forma di piccoli semini dal colore giallo. Oppure sotto forma di farina. È un cereale ricco di vitamine A e B. Inoltre, il suo consumo apporta, al nostro organismo, sostanze come ferro, magnesio e fosforo. Non solo. Il miglio ha una caratteristica davvero importante: è privo di glutine. Questo lo rende adatto per essere consumato da coloro che soffrono di celiachia. Può essere utilizzato in moltissime ricette, anche dolci. E proprio in questa guida vogliamo illustrarvi come fare il budino al miglio. Buona lettura!

26

Occorrente

  • 250 gr di miglio
  • 1/2 l di acqua
  • 1/2 l di latte di riso
  • scorza grattugiata di un limone
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiai di cacao (facoltativo)
36

Il latte e il miglio

Si parte, per questa ricetta, dal latte e dal miglio. Vi servirà sotto forma di semini e lo troverete facilmente in commercio: sia nei supermercati che nei negozi di prodotti biologici. Potete anche acquistarlo su internet. Recuperato miglio e latte potete passare alla preparazione del budino. Versate il latte e l'acqua in un pentolino e mettetelo sul fuoco. Aromatizzatelo mettendoci della cannella o della vaniglia. Mentre acqua e latte sono sul fuoco, lavate accuratamente il miglio, aiutandovi con un colino. Aggiungetelo poi al latte e mettete anche un pizzico di sale. Lasciate cuocere per 20 minuti circa e mescolate di tanto in tanto. Guardate la consistenza: se vi sembra che il liquido sia poco, aggiungete ancora un po' di latte.

46

Il composto

Dopo aver fatto cuocere il latte e il miglio, spegnete il fuoco. Eliminate il liquido in eccedenza, nel caso ci fosse, e frullate il composto. A questo punto, aggiungete il malto di mais, la scorza grattugiata di un limone, 2 cucchiai di zucchero. Mescolate per bene il tutto. Potete scegliere se lasciare così il budino o se insaporirlo ulteriormente. Nel secondo caso, potete aggiungere del cacao zuccherato in polvere. Disponeteli sopra una teglia e fateli cuocere in forno a 180° per una decina di minuti. Una volta cotti, sfornateli e fateli raffreddare.

Continua la lettura
56

La cottura

Adesso bisogna pensare alla cottura finale. Prendete degli stampini e disponeteli sopra una teglia. Riempiteli con il composto e poi infornate. Fate cuocere il budino per una decina di minuti ad una temperatura di 180 gradi. Toglieteli poi dal forno e la sciateli raffreddare. Potete servirli e consumarli da soli o accompagnarli con ingredienti più gustosi. Come ad esempio gli sciroppi alla frutta o al cioccolato. Oppure anche guarnire la porzione con della frutta fresca. Magari scegliere qualcosa che possa dare un po' di contrasto di sapori e della croccantezza. Inoltre, potete arricchire il composto con la frutta secca o l'uvetta.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Lavate il miglio prima di utilizzarlo

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare il tortino di miglio e ricotta

In questa breve guida vedremo come preparare, in pochi e semplici passaggi, il tortino di miglio e ricotta. È un piatto da consumare sia tiepido che freddo, l'ideale sarebbe di accompagnarlo con un'insalata dai sapori rustici e spiccati che possano...
Dolci

Come preparare la torta di miglio

La torta di miglio rappresenta sicuramente uno dei dolci più leggeri e semplici da preparare. Essa è adatta in particolar modo a coloro i quali stanno seguendo una dieta ma non riescono a rinunciare ai dolci. Si tratta infatti di una torta che contiene...
Dolci

Ricetta: budino di semolino

Quando si hanno ospiti a casa viene semore il dilemma su cosa poter servire come colazione o come merenda, soprattutto quando gli ospiti sono bambini, magari compagni o amici dei propri figli. Un'idea che spesso viene in mente è quella di preparare un...
Dolci

Come preparare un budino al cacao

Il budino è ottimo per essere servito sia come dolce che come dessert dopo i pasti. La preparazione non è difficile, purché si presti attenzione alle varie fasi di cottura, e si abbiano a disposizione tutti gli ingredienti necessari. In questa semplicissima...
Dolci

Come fare il budino di panettone

Capita spesso, dopo le feste natalizie, di avere degli avanzi di panettone. All'interno di questo tutorial vi mostrerò un modo originale per riciclare il panettone: il budino di panettone. Si tratta di una ricetta che abbina la golosità del budino alla...
Dolci

Ricetta: Budino di pane

Il budino è un dolce molto amato, sia nella sua ricetta base che nelle sue numerose e originali varianti. La ricetta base del budini è molto semplice e si può utilizzare, anche, per riciclare il pane raffermo, avanzato dai giorni precedenti. Il budino...
Dolci

Come si fa il budino di farina di riso

Il budino di riso è una ricetta molto antica che si può preparare salato o dolce. È molto nutriente, genuino e ha un gusto molto delicato. Gli ingredienti di base che servono per fare il budino sono più o meno gli stessi, tranne per alcuni. L'alimento...
Dolci

Come preparare il budino al limone

Per concludere una cena estiva, gustando tutta la leggerezza profumata di un dessert raffinato, perché non lasciarci tentare da un cremoso budino dalle note agrumate? Una preparazione semplice, capace però di racchiudere il profumo leggermente aspro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.