Come fare il caffè French Press

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il french press è uno dei caffè più diffusi al mondo ed è famoso grazie alla particolare preparazione. Di fatti, si prepara attraverso l'utilizzo di una speciale caffettiera (la caffettiera è formata da un dispositivo a stantuffo dal quale si si prepara, attraverso una pressione manuale, il caffè della densità che si preferisce). Questo caffè, noto principalmente per il metodo di preparazione, è abbastanza laborioso, ma ha un proprio fascino, quindi, è perfetto da far gustare agli amici, per i quali sarà anche un piacere osservarvi mentre lo preparate.
Ecco, quindi, una guida utile per capire al meglio come fare il caffè French Press.

26

Occorrente

  • caffè, caffettiera per preparare il caffè french press, tazze da caffè
36

Per la preparazione di un buon caffè con il metodo french press, per prima cosa, risulta necessario fare una miscela a granuli abbastanza grandi, attraverso l'utilizzo di una macina, in modo che il filtro funzioni bene. Invece, se la miscela ha dei granuli piuttosto piccoli, questi ultimi potrebbero ostruire i fori della capsula bucherellata per il passaggio del liquido, facendola bloccare al momento della pressione manuale dello stantuffo.

46

Anche la temperatura dell'acqua è di fondamentale importanza. Di fatti, deve oscillare circa tra i 180 e i 200 gradi e, quindi, quando diventa sufficientemente calda (conviene procurarsi un termometro specifico), togliete sia il coperchio che lo stantuffo della vostra french press, ed aggiungete due cucchiai ben arrotondati di caffè. A questo punto, con l'acqua alla giusta temperatura, aggiungere, a poco a poco, altro caffè e nel frattempo mescolate, facendo particolare attenzione, sino a quando il tutto viene ricoperto e scende verso l'interno della vostra caffettiera. A questo punto, lasciare l'infuso in posa per almeno cinque minuti. Una volta fatto ciò, si deve aggiungere dell'altra acqua (sempre alla stessa temperatura) e dopodiché si spingere verso il basso lo stantuffo che in circa venti secondi, ma anche meno (ciò dipende dal tipo di caffè desiderato), vi permette di ottenere l'estratto.

Continua la lettura
56

È ovvio che maggior caffè si aggiunge nella caffettiera e più l'estratto diventa denso e corposo, per cui dopo la preparazione, lo potete versare nelle tazze ed aggiungere un po' di latte o della panna (per chi lo preferisce meno forte) e lo zucchero. Per terminare, un consiglio è quello di non prelevare il caffè che resta sul fondo del recipiente, poiché contiene parecchi granuli che, certamente se versati nella tazzina, alterano il gusto della caffè fatto con il metodo french press.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • È preferibile bere il caffè non più di due volte al giorno

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

French Toast con frutta fresca: ricetta

La ricetta del French Toast con frutta fresca è antichissima e molto apprezzata. Nata nel cuore di Roma come piatto unico riservato alla nobiltà. Si è poi diffusa in maniera velocissima in tutta Europa, trovando successo in maniera particolare in Germania,...
Cucina Etnica

French Toast: l'Elvis

Il French Toast viene denominato l'Elvis, in quanto rappresentava il panino imbottito adorato dal grande e compianto Elvis Presley. Gli ingredienti che lo compongono sono il burro di arachidi, le banane ed il bacon. Il French Toast è un panino ottimale...
Dolci

Come preparare il french toast

In cucina si possono realizzare dei piatti piuttosto appetitosi seguendo ricette semplici. Lungo questa guida, vi spiegheremo infatti come preparare il Freanch Toast, un piatto francese risalente all'antichità. L'idea del French Toast appare infatti...
Dolci

Come preparare i freanch toast

Per iniziare la giornata con una nota dolcissima, perché non lasciarci tentare da un peccato di gola come i french toast? Una ricetta semplice e veloce da preparare, perfetta anche per un break goloso e sfizioso! I french toast possono poi essere personalizzati...
Antipasti

French toast alle fragole e mascarpone

Le fragole sono il frutto primaverile per eccellenza, dolci e profumate, piacciono ai grandi ma soprattutto ai piccini! Oltre al loro gusto inconfondibile, le fragole hanno molte altre qualità e sono preziosissime per il nostro benessere, a parte l’elevato...
Cucina Etnica

5 ricette per fare i toast

Quando si pensa di preparare qualcosa di pratico in casa e si ha poco tempo a disposizione, la cosa che viene sicuramente in mente è classico toast. Il toast è da sempre un pratico pranzo da portare con se al lavoro, al mare, proprio perché è pratico...
Vino e Alcolici

I 5 migliori cocktail a base di gin

Il gin è ormai noto in tutto il mondo come ingrediente fondamentale di molti cocktail famosi. Sebbene sia nato in Inghilterra, il successo dello gin risiede in Olanda, infatti è in queste regioni che è stato usato per la prima volta come aromatizzatore...
Consigli di Cucina

Le 10 regole per fare un buon caffè

Il caffè ha da sempre accompagnato le giornate non solo degli italiani, ma anche di tutti gli abitanti del mondo, donando energia e sapore al palato, ma anche a diverse pietanze dolci prelibate. Se volete fare un buon caffè in casa attraverso pochissimi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.