Come fare il cartoccio di tagliolini alla pescatrice

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Che sia estate, inverno, primavera o autunno, il pesce è uno dei piatti più sfiziosi da proporre alle vostre cene. Un alimento leggero, nutriente, fresco e gustoso da preparare con mille ricette. In questa guida parleremo del cartoccio di tagliolini alla pescatrice. Un primo piatto di pesce, gustoso e semplice da preparare che manderà in estasi i vostri ospiti. Il cartoccio è un metodo di cottura estremamente facile e veloce, basterà unire gli ingredienti e osservare il piatto formarsi da solo. Vediamo come fare.

25

Occorrente

  • 300g rana pescatrice
  • 250 g di tagliolini all’uovo
  • 2 pomodori
  • 2 zucchine
  • 2 scalogni o cipolle
  • 2 cucchiai di aceto balsamico
  • 1 rametto di timo
35

Creare la base

Per iniziare il cartoccio di tagliolini dovrete cominciare da un soffritto. La parte iniziale consiste nel sminuzzare le cipolle o lo scalogno. Tagliatelo finemente e lasciatelo cuocere in padella per qualche minuto. Nel frattempo tagliate le due zucchine a fette, creando rondelle abbastanza sottili. Più o mento cinque millimetri, così da sentirle in bocca una volta addentata la vostra ricetta. Cospargete la padella di olio extra vergine d'oliva e fate cuocere la verdura, aggiungendo sale e pepe a vostro piacere. Una volta cotte, aggiungete l'aglio e il rametto di timo e fate soffriggere per qualche minuto.

45

Aggiungere gli ingredienti

Al soffritto aggiungete la rana pescatrice, o più comunemente chiamata coda di rospo. È un pesce magro e dal gusto delicato, capace di abbinarsi a molti tipi di alimenti e cotture. Tagliatela a cubettini, più o meno della stessa misura, e aggiungeteli al composto già lavorato. Spruzzate con dell'aceto balsamico e cuocete per circa quindici. Questo cuocerà il pesce e amalgamerà tutti i sapori nella padella.

Continua la lettura
55

Scegliere la pasta

Una delle paste maggiormente consigliate consigliate per questo tipo di ricetta sono i tagliolini. La quantità dipende dalle persone, più o meno ottanta grammi per ogni ospite. Lessate la pasta in acqua bollente e salata. Una volta al dente, scolatela e aggiungetela al soffritto di zucchine, aglio e pesche e lasciate cuocere per circa un minuto. Quando tutti gli ingredienti saranno amalgamati insieme, toglietela dal fuoco. Prendete della carta forno e disponetela su una padella o una teglia da forno. Versate tutti gli ingredienti all'interno del contenitore e coprite con in resto della carta forno, creano così una specie di sacco dove la pasta andrà a cuocersi. Preriscaldate il forno a duecento gradi centigradi. Una volta raggiunta la temperatura, infornate la teglia e lasciate cuocere il cartoccio per circa tre minuti. Una volta passato il tempo, tirate fuori la teglia e servite nei piatti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare le tagliatelle al ragù di pescatrice e cernia

Oggi vi spiegherò in tre semplici passi come preparare le tagliatelle al ragù di pescatrice e cernia. Questo è un piatto tipico italiano, pertanto diffidate dalle imitazioni. Seguite passo dopo passo la ricetta e preparerete un pranzo coi fiocchi....
Primi Piatti

Risotto con crema di pistacchi e pescatrice

Se decidiamo di fare una cena per stupire i nostri ospiti, possiamo preparare un risotto con crema di pistacchi e rana pescatrice, ossia un pesce dalle carni pregiate nonostante il suo aspetto non molto gradevole. Il piatto non è difficile da preparare,...
Primi Piatti

Ricetta: cavatelli alla pescatrice

I cavatelli sono un tipo di pasta tipico del Sud Italia fatta solo con farina di semola di grano duro ed acqua. L'amido contenuto nel grano duro dà a questa pasta una consistenza particolare, perfetta per accompagnare un semplice sugo di pomodoro, una...
Primi Piatti

Come preparare la crostata di tagliolini

I tagliolini, tipicamente italiani, sono un formato di pasta all'uovo simile alle tagliatelle, ma leggermente meno larghi. Di rapida cottura, si prestano a vari condimenti, come i sughi di pesce o di carne. Oggi invece i tagliolini assumeranno un aspetto...
Primi Piatti

Ricetta: crespelle con pescatrice e salsa di pistacchi

La salsa di pistacchi è un condimento originale e sfizioso usato per arricchire i primi piatti con un tocco inaspettato. Combinandola con crespelle e rana pescatrice, dà vita a una ricetta leggera e frizzante, ma allo stesso tempo gustosa per il palato....
Primi Piatti

Come fare i tagliolini alla crema di gamberi

La ricetta dei tagliolini alla crema di gamberi è molto particolare. Questo perché i tagliolini sono un formato di pasta all'uovo molto tradizionale. Accompagnarli a tavola con una crema di gamberi è una gustosa novità! L'accostamento della pasta...
Primi Piatti

Come fare i tagliolini alla crema di tartufo

Per stupire i propri ospiti in un pranzo raffinato, si possono fare i tagliolini alla crema di tartufo. Il tartufo è un fungo sotterraneo, che cresce attaccato alle radici di alberi imponenti. Ogni tipo di albero influenzerà il gusto dei tartufi presenti...
Primi Piatti

Come preparare i tagliolini al pesto e speck

Fra i diversi formati di pasta, i tagliolini sono fra i più tradizionali della cucina italiana, Chiamati anche "taglierini", sono piatti e della larghezza di circa due-tre centimetri: una via di mezzo fra i capellini, più sottili, e le tagliatelle,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.