Come fare il formaggio di mandorle

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come fare il formaggio di mandorle
15

Introduzione

Nato il Sicilia come bevanda dissetante, il latte di mandorla, viene utilizzato anche per la preparazione del formaggio. Fresco e nutriente soddisfa il palato dei vegani e torna utile a chi soffre di celiachia dato che, non contiene glutine e lattosio. Il formaggio di mandorle, oltre ad essere consumato in maniera semplice, viene utilizzato anche per la preparazione di dolci. Realizzarlo è molto semplice, servono pochissimi ingredienti e visto che, non occorrono particolare tecniche, lo si può preparare tranquillamente in casa. Quindi vediamo come fare il formaggio di mandorle.

25

Occorrente

  • Mandorle 140 gr. - Lievito di birra 1 cucchiaino - Succo di limone 1 cucchiaio - Olio di cocco 2 cucchiai - sale - latte di semi di canapa q.b.
35

La preparazione del formaggio di mandorle vi tiene lontano dal fuoco perché non va cotto niente, tutti gli ingredienti vengono adoperati a crudo. Per prima cosa, per utilizzarle nel migliore dei modi, dovete far ammorbidire per bene le mandorle, quindi mettetele a bagno in acqua fredda, per un dieci/dodici ore prima dell'utilizzo. Scegliete e mandorle a lamelle piuttosto che quelle intere, è più facile renderle in poltiglia. In caso contrario, cercate di tagliarle in più pezzi. In ogni caso comunque, devono essere senza la pelle.

45

Trascorso il tempo necessario, scolatele per bene e magari, asciugatele un poco con uno strofinaccio asciutto, in modo da togliere più acqua possibile. Dopo trasferitele nel frullatore. Aggiungete il lievito di birra sbriciolato, un cucchiaio di olio di cocco, qualche goccia di limone e il sale. Frullate tutto finché il composto non risulterà ben amalgamato. Quindi versatelo in una ciotola e date una bella mescolata per rendervi conto della consistenza. Se risulta troppo asciutto, allora ammorbiditelo aggiungendo una scarsa quantità di latte di semi di canapa. Il formaggio deve essere più denso che liquido.

Continua la lettura
55

A questo punto non vi resta che dare al vostro formaggio di mandorle una forma. Potete benissimo usare delle fuscelle, proprio quelle che vengono utilizzate per la ricotta. Versate il composto dentro e aiutandovi con un cucchiaio, premete leggermente e livellatelo in superficie. Mettetelo in frigorifero e lasciatelo riposare qualche minuto. Se preferite, potete aromatizzare il formaggio, aggiungendo qualche erba profumata durante la preparazione, oppure mettendo semplicemente del pepe nero. Prima di essere consumato, capovolgetelo su di un piatto e servitelo accompagnato con una fresca insalata di stagione. Il formaggio di mandorle può essere consumato anche spalmato sul pane, tagliato a fettine e in tanti altri modi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come spellare le mandorle al microonde

Frutta secca per eccellenza, le mandorle posseggono innumerevoli proprietà benefiche: esse, infatti, sono ricche di proteine, hanno caratteristiche energizzanti ed anche lassative. Oltre a ciò, contengono la vitamina E, un potente antiossidante che...
Consigli di Cucina

Ricetta: risotto all'arancia e mandorle

Una corretta alimentazione è sempre il modo migliore per mantenersi in forma senza rinunciare al gusto. Esistono molti piatti che ci aiutano a seguire un programma alimentare senza farci sentire la mancanza di cibi ipercalorici e ricchi di condimento....
Consigli di Cucina

Come conservare bene il formaggio grattugiato

Il formaggio è uno tra i prodotti più amati dagli italiani. Ne esistono di vari tipi: c'è quello piccante, quello dolce e poi c'è il parmigiano grattugiato. Una delizia per gli amanti dei formaggi: il parmigiano grattugiato rende ogni piatto unico...
Consigli di Cucina

Come utilizzare gli avanzi di formaggio

A tutti noi è capitato almeno una volta di ritrovarsi con un serie di pezzi differenti di formaggio, magari avanzato da tempo, troppo piccoli oppure troppo secchi per poter essere utilizzati nelle nostre ricette quotidiane. Un po' per la sua natura deperibile...
Consigli di Cucina

Come preparare cipolle ripiene di carne e formaggio

Per realizzare un piatto davvero unico, veloce e gustoso, è possibile creare un bel ripieno di carne e di formaggio, da mettere al suo interno delle cipolle cotte al forno. Questo piatto rappresenta l'ideale anche per chi si attiene ad un regime dietetico...
Consigli di Cucina

Come fare i cestini con il formaggio grana

Fare i cestini con il grana non è, nonostante le apparenze, per niente difficile. Bastano pochi minuti e un po' di destrezza per creare delle graziose ed eleganti ciotoline che possono essere usate per ospitare piatti salati come insalate e risotti,...
Consigli di Cucina

Come fare un porridge di avena e mandorle

Il porridge è formato essenzialmente da avena, anche se possono essere altri gli ingredienti da utilizzare, come per esempio, vari cereali schiacciati o macinati e poi aromatizzati con diversi sapori. Si serve caldo nella versione salata di carne e verdure...
Consigli di Cucina

Come fare il pesto di capperi

Eccovi una ricetta per preparare un pesto un po' insolito, in grado di dare un tocco in più ai vostri piatti: il pesto di capperi. A prima vista può apparire una ricetta un pochino azzardata, ma vi assicuro che se lo provate, lo rifarete di sicuro....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.