Come fare il liquore ai frutti di bosco

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come fare il liquore ai frutti di bosco
16

Introduzione

Il liquore ai frutti di bosco ha un gusto prelibato e delicato, in grado di accontentare anche i palati più sopraffini. La sua realizzazione in casa non è affatto complicata e, oltre alla soddisfazione personale, ne trarrà beneficio anche il vostro portafoglio. A seconda dei vostri gusti, potete optare per un gustoso mix di sapori, mescolando ad esempio ribes, lamponi, fragoline di bosco, mirtilli e more, o prediligerne soltanto un tipo di questi appena elencati. Le dosi che vi indicheremo sono adatte per qualsiasi genere di frutto di bosco voi decidiate di usare. Non vi rimane, quindi, che leggere attentamente i passi della guida, per scoprire come fare.

26

Occorrente

  • 1 kg di frutti di bosco specifico o un mix
  • 1 litro di alcol a 90°
  • 1 litro di acqua
  • 500 g di zucchero semolato
  • Contenitore ermetico
  • Un panno
  • Una bottiglia di vetro
36

A seconda dei vostri gusti, potete optare per un gustoso mix di sapori, mescolando ad esempio ribes, lamponi, fragoline di bosco, mirtilli e more, o prediligerne soltanto un tipo di questi appena elencati. Le dosi che vi indicheremo sono adatte per qualsiasi genere di frutto di bosco voi decidiate di usare. Vi consigliamo però di porre particolare attenzione sulla scelta dei frutti di bosco, che devono risultare della giusta maturazione, sodi, freschi e privi di imperfezioni.

46

Prima di tutto lavateli in modo accurato i frutti di bosco che avete scelto, facendo attenzione a mettere da parte i rametti, qualora ne fossero provvisti. A questo punto fateli asciugare molto bene su un canovaccio pulito. Nel frattempo, prendete un capiente barattolo di vetro a chiusura ermetica e provvedete alla sua sterilizzazione: svitate il tappo, avvolgete il contenitore con un telo pulito (per evitare che si rompa), ed inserite il tutto dentro una pentola dai bordi alti; quindi, riempite d’acqua e portate ad ebollizione. Trascorsi 10/15 minuti, spegnete la fiamma e fate raffreddare; prelevate il barattolo con l’aiuto di una pinza e fatelo asciugare su un panno pulito, in modo che evapori tutta l’acqua, sia all’interno che all’esterno.

Continua la lettura
56

Con l’aiuto di un cucchiaio, inserite i frutti di bosco nel contenitore, versate l’alcol fino all’orlo del barattolo e chiudete ermeticamente. A questo punto dovete lasciare il composto a riposo, conservando il barattolo in un luogo fresco, asciutto e buio, per circa tre settimane. Trascorso il tempo necessario, mettete a bollire l’acqua con lo zucchero, mescolando accuratamente e, non appena lo sciroppo avrà assunto un aspetto limpido e trasparente, togliete dal fuoco e fate raffreddare.

66

Filtrate quindi il liquido contenuto nel barattolo, facendolo passare attraverso le trame di un panno di lino, così da poter trattenere tutta la polpa e recuperare la parte liquida, strizzando bene. Unite l’alcol allo sciroppo e mescolate. A questo punto, non vi resta che versare il liquore in una bottiglia e riporlo in un luogo buio e fresco per altri 60 giorni, dopodichè potrete consumarlo come ottimo digestivo, dopo i pasti. La resa finale, in base alle dosi indicate, dovrebbe corrispondere ad un litro circa di liquore o poco meno. Se gradite un superalcolico dal sapore autentico ed originale, potete sostituire l’alcol alla grappa, seguendo il medesimo procedimento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Ricetta: liquore ai frutti rossi e ananas

Un'idea per preparare un liquore a base di frutta, specie in estate che se ne dispone di diverse qualità e quantità, è quella di farlo per esempio ai frutti rossi e ananas. Solitamente è una variante a cui non pensiamo, quindi oltre che disporre di...
Vino e Alcolici

Ricetta: liquore al melograno e fichi

I liquori realizzati con la frutta sono sempre deliziosi perché uniscono alla forza dell'alcool l'aroma delizioso delle mele, dell'uva o degli altri prodotti della natura che vengono utilizzati. In questa utilissima guida vi insegno a confezionare uno...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore ai cachi

Dal loto nasce un frutto dolce e delizioso, che si può gustare in mille modi. I cachi sono frutti delicati da mangiare maturi. Tanto che, se risultano ancora acerbi, vanno lasciati maturare. Sono frutti di origine asiatica e vengono raccolti tra ottobre...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di mirto

Il liquore di mirto è un tipico liquore della regione sarda, ottenuto a partire da una pianta arbustiva spontanea che ricopre gran parte del territorio naturale di questa regione: il mirto. Nei semplicissimi passi successivi di questa breve guida, in...
Vino e Alcolici

Come preparare un liquore di carrube

Oltre che per ricavare la farina, le carrube si possono impiegare anche per preparare un liquore. Il liquore di carrube è un ottimo digestivo ed è l'ideale per accompagnare un dessert di fine pasto. Se servito freddo, il liquore è anche un piacevole...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla banana

Il liquore è un alcolico molto forte che spesso si usa per accompagnare i dolci dopo cena. Proprio per la sua caratteristica di essere fortemente alcolico non è sempre gradito da tutti.Esistono moltissimi gusti di liquori e moltissime gradazioni. Ad...
Vino e Alcolici

Ricetta bimby: liquore al cioccolato

In questa guida vi spieghiamo oggi come creare una ricetta bimby: liquore al cioccolato. Per fare tale liquore delizioso, ci sarà bisogno di usare del cacao amaro olandese di prima scelta, e del latte fresco intero. Il liquore al cioccolato lo potrete...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore al finocchietto selvatico

Il liquore al finocchietto selvatico è un deliziosa bevanda che si ricava dalla macerazione dei semi e delle parti fibrose dell’omonima pianta. Dalle spiccate proprietà digestive e diuretiche, questa bevanda è ideale per terminare pasti particolarmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.