Come fare il liquore allo zenzero

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Lo zenzero fu una delle spezie più ambite nell'antichità: la sua origine è orientale, infatti, fu scoperto da Marco Polo durante uno dei suoi viaggi in Cina. Lo zenzero, essiccato a pezzi interi o macinato, viene utilizzato per aromatizzare dolci, conserve, frutta, verdura, zuppe, salse e molti piatti esotici a base di pollo, di riso e di pesce. Lo zenzero ha molte proprietà curative: ma oltre ad usarlo per la preparazione di infusi e decotti adatti per combattere l'influenza, se siete amanti dei liquori, la radice di zenzero può rivelarsi un vostro insospettabile alleato. In questa guida, con pochi e semplici passaggi, illustrerò come fare il liquore allo zenzero, fornendo tutte le informazioni necessarie per preparare questa squisita bevanda alcolica. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • 1 litro di alcool alimentare puro
  • 1,5 litri di acqua minerale
  • 1 kg di zucchero
  • 3 radici di zenzero (fresche o essiccate)
36

Recuperare lo zenzero

La prima cosa da fare per dar vita a questo squisito liquore è procurarci lo zenzero: è opportuno utilizzare quello fresco o essiccato, non acquistiamo assolutamente i preparati in polvere per tisane o infusi poiché non sono adatti al processo di macerazione. Nel caso dello zenzero fresco, bisogna prestare particolare attenzione che lo sia effettivamente e che non sia andato a male (se è fresco lo si capisce dall'odore e anche che non contiene germogli) o il risultato finale sarà inevitabilmente compromesso.

46

Lavare le radici

Una volta recuperato lo zenzero, laviamo accuratamente le radici sotto un getto di acqua corrente in modo che non contengano residui di terra. A questo punto, senza eliminare la buccia, tagliamolo a strisce lunghe e strette, così da poterle introdurre nella bottiglia per la macerazione senza particolari difficoltà. Introdotto lo zenzero, chiudiamo ermeticamente il contenitore e lasciamo a macerare in un luogo fresco e asciutto per circa due mesi (più tempo trascorrerà più il gusto diventerà intenso e deciso). Ricordiamoci, ogni tanto, di smuovere il composto rigirando e scuotendo il contenitore in modo che la macerazione sia omogenea.

Continua la lettura
56

Filtrare il liquido

Trascorso il tempo necessario alla macerazione noteremo che l'alcool avrà assunto una colorazione giallognola e il forte odore speziato tipico dello zenzero: procediamo filtrandolo con l'aiuto di un colino in tessuto in modo da eliminare gli eventuali residui di zenzero. Ora procediamo con la preparazione dello sciroppo: in una pentola capiente versiamo un litro d'acqua e portiamo ad ebollizione, dopodiché aggiungiamo lo zucchero e mescoliamo sino a quando lo zucchero non sarà completamente sciolto. Quindi spegniamo, aspettiamo qualche istante affinché il bollore diminuisca e aggiungiamo l'alcool filtrato. Chiudiamo con un coperchio e lasciamo raffreddare per qualche ora e, una volta raffreddato, filtriamo nuovamente il tutto con un colino a maglia fine per eliminare definitivamente eventuali residui. Et voilà! Il nostro liquore allo zenzero è finalmente pronto per essere gustato!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla banana

Il liquore è un alcolico molto forte che spesso si usa per accompagnare i dolci dopo cena. Proprio per la sua caratteristica di essere fortemente alcolico non è sempre gradito da tutti.Esistono moltissimi gusti di liquori e moltissime gradazioni. Ad...
Vino e Alcolici

Ricetta bimby: liquore al cioccolato

In questa guida vi spieghiamo oggi come creare una ricetta bimby: liquore al cioccolato. Per fare tale liquore delizioso, ci sarà bisogno di usare del cacao amaro olandese di prima scelta, e del latte fresco intero. Il liquore al cioccolato lo potrete...
Vino e Alcolici

Ricetta: liquore al cioccolato aromatizzato al peperoncino

Il liquore al cioccolato aromatizzato al peperoncino è un alcolico estremamente delizioso e perfetto se abbinato al gelato, al caffé, o sorseggiato così com'è. La ricetta che vedete riportata qui di seguito contiene circa il venticinque per cento...
Vino e Alcolici

Come fare un liquore all'anguria

La frutta si presta davvero a molteplici utilizzi, anche nella preparazione di liquori. È bene sapere infatti che, aggiunta alla giusta dose di alcool, diventa un liquore gustoso e dissetante. Nella guida che segue vedremo, nello specifico, come preparare...
Vino e Alcolici

Come preparare un liquore di carrube

Oltre che per ricavare la farina, le carrube si possono impiegare anche per preparare un liquore. Il liquore di carrube è un ottimo digestivo ed è l'ideale per accompagnare un dessert di fine pasto. Se servito freddo, il liquore è anche un piacevole...
Vino e Alcolici

Come preparare liquore di vaniglia

Le bacche di vaniglia rappresentano un valido rimedio per lo stress e l'insonnia. Hanno infatti potere antiossidante per le cellule e sono anche un ottimo afrodisiaco. Ecco perché è da sempre possibile preparare numerose ricette a base di vaniglia,...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore all'amarena

L'amarena, conosciuta anche come "visciola" o "marasca", è una varietà più acidula della ciliegia, ma non per questo meno gustosa. Il suo utilizzo è molto frequente in cucina, in particolar modo per tutto ciò che riguarda dolci e creme, come ad esempio...
Vino e Alcolici

Come fare il liquore di castagne

Molti sono i liquori diffusi nel nostro paese e molte sono le ricette a volte completamente dimenticate o ignorate. Il liquore alle castagne è proprio uno di quelli. Il "castagnino" sta aprendo le strade alla sua popolarità, grazie al suo gusto morbido...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.