Come fare il liquore di melagrana

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il melograno o melagrana è un frutto tipico del periodo autunnale, ha le dimensioni di una mela, ed all'interno è composto da piccoli chicchi di colore rosso. Conosciuto in tutto il mondo grazie alle sue proprietà benefiche quali antiossidante ed antitumorale, oggi ne vedremo insieme un uso alternativo, in questa guida spiegheremo come fare il liquore di melagrana. Valida alternativa ai liquori tradizionali, ideale per essere gustato durante le feste natalizie, per stupire i nostri invitati, mettiamoci all'opera.

27

Occorrente

  • 1 kg di semi di melagrane
  • 1 litro di acqua
  • 1 litro di alcol
  • 1 kg di zucchero
37

La scelta del frutto

La prima cosa fondamentale, per la buon riuscita del nostro liquore, è la scelta del frutto. Possiamo trovarlo dal fruttivendolo o in alternativa al supermercato, per una scelta ottimale bisogna tenere in considerazione degli aspetti fondamentali: il colore che deve essere intenso, la forma liscia e regolare e la consistenza deve essere pesante, poiché la pesantezza indica la quantità di succo presente nel frutto.

47

Togliere i semi dal frutto

Dopo aver scelto le nostre melagrane, il primo passaggio fondamentale, e quello che richiede più impegno, è togliere i semi dal frutto. Per sgranarlo esistono varie tecniche, quella che utilizzo, secondo me la più comoda, è quella di tagliare il frutto a metà, posizionarsi su una ciotola con dell'acqua e con l'ausilio di un cucchiaio di legno, picchiettare sulla melagrana, in questo modo i chicchi cadranno in acqua, evitando di schiacciarsi.

Continua la lettura
57

Chicchi ed alcol

Una volta sgranate le melagrane, posizionare i chicchi all'interno di un recipiente con coperchio, versare l'alcol in modo da ricoprirli completamente. Lasciare a riposare per 15 giorni in ambiente fresco e buio, mescolare ogni 2 giorni. Una volta passati 15 giorni, procedere al secondo passaggio ovvero unire lo zucchero all'alcol. Scaldare in una pentola un litro di acqua con un kg di zucchero di canna o semolato come preferite, e mescolare a fiamma bassa fin quando lo zucchero non sarà completamente sciolto. Dopodiché aver fatto raffreddare questa soluzione di acqua e zucchero, unire al composto alcol e chicchi. Mescolare in modo omogeneo e lasciar riposare per altri 15 giorni, ambiente fresco e buio. Passato il tempo richiesto, il vostro liquore sarà pronto per essere imbottigliato e gustato. Dal gusto aromatico e delicato, un'ottima alternativa ai liquori tradizionali.

67

Liquore homemade

Preparare un liquore in casa ci permette di conoscere e scegliere in modo naturale gli elementi che lo compongono. Abbiamo quindi la possibilità di scegliere dei frutti bio, dove molto spesso possiamo essere noi stessi a coltivarli. Inoltre questo liquore, dato il suo colore rosso, può essere una valida ed apprezzata alternativa come regalo di Natale homemade.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordarsi di scegliere accuratamente le melagrane;
  • Per sgranarle utilizzate la tecnica che ritenete più semplice;
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Ricetta bimby: liquore al cioccolato

In questa guida vi spieghiamo oggi come creare una ricetta bimby: liquore al cioccolato. Per fare tale liquore delizioso, ci sarà bisogno di usare del cacao amaro olandese di prima scelta, e del latte fresco intero. Il liquore al cioccolato lo potrete...
Vino e Alcolici

Ricetta: liquore al cioccolato aromatizzato al peperoncino

Il liquore al cioccolato aromatizzato al peperoncino è un alcolico estremamente delizioso e perfetto se abbinato al gelato, al caffé, o sorseggiato così com'è. La ricetta che vedete riportata qui di seguito contiene circa il venticinque per cento...
Vino e Alcolici

Come fare un liquore all'anguria

La frutta si presta davvero a molteplici utilizzi, anche nella preparazione di liquori. È bene sapere infatti che, aggiunta alla giusta dose di alcool, diventa un liquore gustoso e dissetante. Nella guida che segue vedremo, nello specifico, come preparare...
Vino e Alcolici

Come preparare un liquore di carrube

Oltre che per ricavare la farina, le carrube si possono impiegare anche per preparare un liquore. Il liquore di carrube è un ottimo digestivo ed è l'ideale per accompagnare un dessert di fine pasto. Se servito freddo, il liquore è anche un piacevole...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore allo zenzero

Lo zenzero è molto usato nella cucina italiana. Dai primi piatti ai dolci, offre un sapore aromatico molto simile a quello del limone. Un uso molto particolare dello zenzero è quello che lo vede protagonista in un liquore dal gusto forte e deciso, quello...
Vino e Alcolici

Come preparare liquore di vaniglia

Le bacche di vaniglia rappresentano un valido rimedio per lo stress e l'insonnia. Hanno infatti potere antiossidante per le cellule e sono anche un ottimo afrodisiaco. Ecco perché è da sempre possibile preparare numerose ricette a base di vaniglia,...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore all'amarena

L'amarena, conosciuta anche come "visciola" o "marasca", è una varietà più acidula della ciliegia, ma non per questo meno gustosa. Il suo utilizzo è molto frequente in cucina, in particolar modo per tutto ciò che riguarda dolci e creme, come ad esempio...
Vino e Alcolici

Come fare il liquore di castagne

Molti sono i liquori diffusi nel nostro paese e molte sono le ricette a volte completamente dimenticate o ignorate. Il liquore alle castagne è proprio uno di quelli. Il "castagnino" sta aprendo le strade alla sua popolarità, grazie al suo gusto morbido...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.