Come fare il liquore di prezzemolo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Per quanto possa sembrare insolito esiste il liquore di prezzemolo: è un liquore semplice e fresco, abbastanza delicato, ideale soprattutto da servire nel periodo estivo. La procedura di preparazione è piuttosto semplice e quindi si potrà realizzare direttamente in casa procurandosi i pochi ingredienti che occorrono. Il tempo che occorre è di tre giorni complessivi, due per l'infusione delle foglie di prezzemolo, e uno per la preparazione finale del liquore.
Vediamo nella guida che segue come fare a realizzare questo tipo di bevanda.

26

Occorrente

  • Prezzemolo
  • 1/2 di alcool puro
  • 1 litro d'acqua
  • 500 grammi di zucchero
36

Iniziamo dal nostro abbondante mazzo di prezzemolo, levate tutte le parti più secche e scure e lavatelo sotto abbondante acqua corrente. Procuratevi un recipiente in vetro che sia munito di coperchio, ponete all'interno il prezzemolo avendo cura di disporlo per bene in modo tale che rimanga sul fondo del recipiente e aggiungete l'alcool puro. In questo modo viene iniziato il processo di infusione, e una volta chiuso il coperchio, dovrete mantenere questo stato per 48 ore.

46

Trascorse le 48 ore si potrà notare il cambiamento di colore del liquido, raggiungendo una colorazione verde. Quindi si può procedere all'altra fase della preparazione del liquore. In una pentola mettete acqua e zucchero e ponetela sul fuoco: dovrete mescolare fino a quando lo zucchero non si scioglierà del tutto. Una volta finito lasciate che si raffreddi fino a quando non raggiunge la temperatura ambiente. Il liquido che si ottiene è lo sciroppo che andrà unito all'infusione di prezzemolo e alcool.

Continua la lettura
56

A questo punto aiutatevi con un filtro: oltre al regolare filtro disponete un canovaccio pulito. Quindi prendete l'infuso e versatelo in questo doppio filtro, in modo tale da assicurarvi che sia assolutamente pulito e privo di piccole scorie. Unite l'infuso filtrato allo sciroppo, mescolate per bene e, con l'aiuto di un imbuto, versatelo in una bottiglia. Questa è una bevanda che va servita fresca, quindi ponetela in frigo ed è subito pronta da servire, magari accompagnata da ghiaccio e qualche piccolo pasticcino o come aperitivo agli amici.

66

La parte buona di questo liquore è che il prezzemolo non ha stagione in quanto viene regolarmente coltivato tutto l'anno, e se volete potrete coltivarlo anche in piccoli vasetti dentro casa. Altro aspetto interessante è che, essendo un'erba aromatica, può essere abbinata ad un'infusione di foglie di basilico e a del succo di limone. Il processo di unione è lo stesso descritto per il prezzemolo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Ricetta bimby: liquore al cioccolato

In questa guida vi spieghiamo oggi come creare una ricetta bimby: liquore al cioccolato. Per fare tale liquore delizioso, ci sarà bisogno di usare del cacao amaro olandese di prima scelta, e del latte fresco intero. Il liquore al cioccolato lo potrete...
Vino e Alcolici

Ricetta: liquore al cioccolato aromatizzato al peperoncino

Il liquore al cioccolato aromatizzato al peperoncino è un alcolico estremamente delizioso e perfetto se abbinato al gelato, al caffé, o sorseggiato così com'è. La ricetta che vedete riportata qui di seguito contiene circa il venticinque per cento...
Vino e Alcolici

Come fare un liquore all'anguria

La frutta si presta davvero a molteplici utilizzi, anche nella preparazione di liquori. È bene sapere infatti che, aggiunta alla giusta dose di alcool, diventa un liquore gustoso e dissetante. Nella guida che segue vedremo, nello specifico, come preparare...
Vino e Alcolici

Come preparare un liquore di carrube

Oltre che per ricavare la farina, le carrube si possono impiegare anche per preparare un liquore. Il liquore di carrube è un ottimo digestivo ed è l'ideale per accompagnare un dessert di fine pasto. Se servito freddo, il liquore è anche un piacevole...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore allo zenzero

Lo zenzero è molto usato nella cucina italiana. Dai primi piatti ai dolci, offre un sapore aromatico molto simile a quello del limone. Un uso molto particolare dello zenzero è quello che lo vede protagonista in un liquore dal gusto forte e deciso, quello...
Vino e Alcolici

Come preparare liquore di vaniglia

Le bacche di vaniglia rappresentano un valido rimedio per lo stress e l'insonnia. Hanno infatti potere antiossidante per le cellule e sono anche un ottimo afrodisiaco. Ecco perché è da sempre possibile preparare numerose ricette a base di vaniglia,...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore all'amarena

L'amarena, conosciuta anche come "visciola" o "marasca", è una varietà più acidula della ciliegia, ma non per questo meno gustosa. Il suo utilizzo è molto frequente in cucina, in particolar modo per tutto ciò che riguarda dolci e creme, come ad esempio...
Vino e Alcolici

Come fare il liquore di castagne

Molti sono i liquori diffusi nel nostro paese e molte sono le ricette a volte completamente dimenticate o ignorate. Il liquore alle castagne è proprio uno di quelli. Il "castagnino" sta aprendo le strade alla sua popolarità, grazie al suo gusto morbido...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.