Come fare il marzapane in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come fare il marzapane in casa
15

Introduzione

Quando si parla di marzapane, si pensa subito alla Sicilia. A questa calda terra dai mille profumi. Il marzapane è una pasta alle mandorle, molto usata in Sicilia. Infatti viene utilizzata per la preparazione di svariati dolcetti, tra i più famosi ci sono, le pecorelle e la frutta di martorana e le pecorelle. È tradizione preparare la frutta di martorana, nel periodo dei "morti", ovvero per la commemorazione dei defunti. Mentre le pecorelle di marzapane, vengono realizzate per Pasqua. Ma se prima il marzapane lo si vedeva nelle pasticcerie soltanto in questi due giorni di festa, adesso per la gioia di tutti e soprattutto dei turisti, si trova sempre. È molto semplice da preparare e richiede pochissimo tempo. Quindi se avete voglia potete sperimentare una nuova ricetta in casa. Vi spiego quindi, come fare il marzapane in casa.

25

Occorrente

  • Mandorle secche 800 gr.
  • Zucchero 800 gr.
  • Acqua 300 ml
35

Nei migliori rivenditori dolciari di Palermo, è possibile trovare la farina di mandorle. Utilizzando questa si accorciano i tempi di preparazione. Magari è reperibile anche in altre città, quindi potete fare una ricerca tra i negozi più forniti. Altrimenti la sostituite con le mandorle. Tenete le mandorle in acqua calda, per un minuto circa, di seguito le colate per bene e le spellate. Quindi frullatele fino a ridurle in polvere. Prendete un tegame col fondo spesso, versateci dentro l'acqua e lo zucchero. Fatelo sciogliere, a fiamma bassa e mescolate di continuo per non farlo attaccare sul fondo.

45

Sciolto lo zucchero, unite la fialetta di aroma e la farina di mandorle. Continuate a girare fino ad ottenere un composto liscio e morbido. Infine, distribuite l'impasto ottenuto su di un foglio di carta forno umido e lasciate raffreddare per 30 minuti circa.
Trascorso il tempo di attesa, con delicatezza formate un panetto con il composto di mandorle. Poggiatelo su di un piatto e tenetelo in frigorifero due ore.

Continua la lettura
55

A questo punto il marzapane è pronto. Risulta morbido e malleabile quindi potete dargli la forma che preferite. Con il marzapane ottenuto potete potete realizzare ciò che desiderate. Biscotti, coperture per torte, potete realizzare fiori e frutta, insomma date sfogo alla vostra fantasia. Per rendere i vostri lavori ancora più belli, potete utilizzare il marzapane colorato. Per dare un tocco di allegria, specie se vi occorre per dei bambini. Se il marzapane vi occorre di un'unica tinta, potete aggiungere il colorante per alimenti durante l'impasto. Se preferite utilizzare più colori, "dipingete" il marzapane quando è pronto. In ogni caso potete adoperare colori alimentari liquidi o in polvere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come preparare le sfogliate bicolore al marzapane

Il marzapane è una preparazione dolciaria tipica della Sicilia. La sua fama si deve alle suore del convento di S. Maria dell'Ammiraglio, fondato nel 1194 dalla nobildonna Eloisa Martorana. Il monastero e la precedente chiesa attigua da allora presero...
Dolci

Come fare una casa di marzapane

Quando parliamo del marzapane la nostra memoria ci porta ai ricordi dell'infanzia e alle belle favole che ci raccontavano le nostre nonne o che studiavamo a scuola sul libro di lettura. In particolare il nostro pensiero ci riconduce alla fiaba di Hansel...
Dolci

Come fare una torta al miele, noci e marzapane

A chi è che non piace mangiare dolci? Un po' tutti, chi più chi meno è appassionato di leccornie e dedica almeno una volta al giorno al mangiare dolci, che siano cornetti o torte porco importa, l'importante è immettere nel proprio organismo un po'...
Dolci

Ricetta: crostata di mele al marzapane

La crostata è un tipico dolce italiano, costituito da una base di pastafrolla e da un ripieno: a base di frutta oppure di crema al limone o cioccolato. Per creare qualcosa d'insolito e creativo è possibile cimentarsi con ingredienti nuovi a patto che...
Dolci

Come preparare le praline nocciolate al marzapane

Sicuramente sperimentare varie ricette tra i fornelli non è assolutamente facile, soprattutto se si tratta della preparazione di vari dolci e dolcetti da servire per la cena di Natale. Esistono moltissime ricette di dolci sfiziosi che però, possono...
Dolci

Come preparare le sfogliatine di pere sciroppate e marzapane

Si avvicina il periodo delle feste che porta con sé luci, colori, canzoni natalizie, regali e... Tanti dolci! Che natale sarebbe senza dei dolcetti fatti in casa ad accompagnare i pranzi e le cene in famiglia? Cioccolatini, biscotti e torte fanno parte...
Dolci

Ricetta: cupcake con le rose

I cupcake con le rose sono morbidi dolcetti aromatizzati alla vaniglia. Vengono rcoperti da una golosa glassa rosa confetto e fiorellini in marzapane. Rappresentano la dolcezza e la femminilità. Sono ideali per tutte le occasioni speciali, in particolare...
Dolci

Come preparare la cassata con la ricotta

Una cassata siciliana (dall'arabo qas'at, "bacinella" o dal latino caseum, "formaggio") è una torta tradizionale siciliana a base di ricotta zuccherata (tradizionalmente di pecora), pan di Spagna, pasta reale e frutta candita. È una produzione tipica...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.