Come fare il pane d'avena

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Rispetto al pane "tradizionale", quello di farina bianca per intenderci, il pane d'avena è ideale per chi segue una dieta povera di glutine e per chi, in generale, digerisce, o semplicemente apprezza, più facilmente i cereali rispetto alla farina bianca. Così come il pane tradizionale, è ricco in carboidrati, ma emana un odore diverso, più "fragrante", più avvolgente, e offre un maggiore apporto di fibre. La ricetta per fare il pane d'avena è piuttosto semplice e non è molto diversa da quella da seguire per fare il pane di farina o quello integrale.

27

Occorrente

  • 600 g di farina tipo "0"
  • 200 g di farina integrale
  • 200 g di farina di cereali misti
  • Acqua e lievito di birra
  • Sale
  • Miele
  • Yogurt e latte
  • 250 ml di latte
37

Seguire la ricetta classica

Ci sono principalmente per due metodi per preparare il pane d'avena che variano in base agli ingredienti che si hanno a disposizione e in base al tempo disponibile. Con il primo procedimento, quello più lungo e complesso, si inizia la preparazione del pane d'avena versando "a fontana" la farina tradizionale su un piano di lavoro non poroso, insieme a quella integrale e di cereali. Al centro del composto ottenuto si scioglie, in poca acqua, il lievito e un cucchiaio di miele. Quando il lievito risulterà completamente sciolto si aggiunge un pizzico di sale, l'olio di semi di mais e i cereali misti. Successivamente sarà necessario lavorare l'impasto con le mani per amalgamare alla perfezione gli ingredienti. Sarà poi necessario riporre il composto in una ciotola e coprirlo con un panno pulito, lasciandolo lievitare per almeno un'altra mezz'ora.

47

Dividere il composto e infornare

Passati circa trenta minuti si divide il composto in pezzi più piccoli per formare delle baguette, che andranno poi ricoperte con fiocchi d'avena e disposte su carta da forno. A questo punto bisognerà attendere altri 20-30 minuti perché il pane lieviti ancora un po' prima di infornarlo per circa 30 minuti ad una temperatura di 200 gradi.

Continua la lettura
57

Seguire una ricetta più veloce

Per chi decidesse di procedere con il secondo procedimento, si tratta di una ricetta un po' più rapida ma più "grezza". Si versano farina bianca, integrale, fiocchi d'avena, zucchero, un pizzico di sale e bicarbonato di sodio ben setacciato in una ciotola. Nel frattempo si diluisce un po' di yogurt nel latte, unendolo poi agli altri ingredienti, per poi mescolare nuovamente il tutto con un cucchiaio di legno, avendo cura di effettuare movimenti dal basso verso l'alto. Successivamente l'impasto va versato nello stampo ben livellato e messo in forno per circa 45 minuti a una temperatura tra i 180 e 200 gradi. Una volta sfornato il pane d'avena, può essere consumato ancora caldo, oppure conservato per il giorno dopo, ma in tal caso prima di servirlo in tavola, va riscaldato in un fornetto oppure nel microonde.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Lasciare riposare bene il composto
  • Controllare regolarmente la consistenza nel composto durante la cottura

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Le principali varietà di pane

Il pane è un alimento sano e genuino composto da pochi ingredienti, quali, acqua, lievito, sale e farina. È senza dubbio uno degli alimenti cardine della cucina italiana: non c'è tavola in cui manchi il pane, così come non esistono pic nic, merende...
Pizze e Focacce

5 condimenti per il pane fatto in casa

Realizzare il pane in casa, è un qualcosa di molto bello e di divertente, in particolar modo se utilizziamo nella preparazione del nostro pane unicamente ingredienti freschi e genuini. È anche possibile realizzare più tipi di pane, semplicemente aggiungendo...
Pizze e Focacce

Come usare la macchina del pane

Alcune tradizioni non muoiono mai ma possono modificarsi ed evolvere in meglio, è questo il caso del pane fatto in casa. Anche se ormai il pane è facilmente reperibile in qualsiasi negozio di alimentari, sempre più persone decidono di realizzare da...
Pizze e Focacce

Come ammorbidire il pane duro

Molto spesso ci capita di buttare del pane, perché questo, dopo alcuni giorni se non viene congelato diventa duro è quindi immangiabile. Tuttavia bisognerebbe cercare di evitare di sprecare il pane, come ogni altro tipo di prodotto alimentare. In questa...
Pizze e Focacce

Pane con le barbabietole

Se c'è un'arte in cui l'Italia eccelle è quella "bianca", l'arte del pane e dei prodotti da forno. Preparare un buon pane richiede i giusti strumenti e le migliori condizioni ambientali. La cottura deve avvenire in un ottimo forno, alle giuste temperature....
Pizze e Focacce

5 segreti per un buon pane integrale

Il pane è uno degli alimenti più utilizzati e quindi presente nell'alimentazione di quasi tutte le persone. Un alimento importante, ma sotto alcuni punti di vista non troppo salutare, proprio per questo motivo la sua versione integrale si è fatta molto...
Pizze e Focacce

Come fare il pane ai pistacchi

Il pane è uno degli alimenti maggiormente consumati in Italia e alla base di quella che viene definita "dieta mediterranea". Prima il pane veniva principalmente prodotto in casa, le nostre nonne erano delle esperte in questione. Oggi giorno invece sia...
Pizze e Focacce

Come intrecciare una treccia di pane

Creare una treccia di pane è divertente e facile da fare. Chi riesce ad intrecciare i capelli, può fare lo stesso lavoro anche con la pasta di pane. Data la semplicità del processo, lo si può fare anche insieme ai bambini. Serviranno circa 30 minuti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.