Come fare il pane fatto in casa

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Essendo davvero in tanti ad amare le cose fatte in casa, abbiamo pensato bene, di proporvi una guida, davvero molto utile, mediante la quale essere in grado di capire come poter fare il pane fatto in casa, con le nostre mani e comodamente nella propria cucina, utilizzando solo ed esclusivamente ingredienti del tutto naturali e genuini. Vediamo insieme come preparare il pane in casa.

26

Occorrente

  • 2 kg farina bianca 00
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • circa 6 gr di sale
  • 800 ml di acqua (circa 4/5 bicchieri)
36

Lievitazione diretta

Una prima tecnica prevede di mescolare il lievito insieme a tutti gli altri ingredienti. È la cosiddetta lievitazione diretta. Il "lievitino", invece, consiste nello sciogliere il lievito a parte con acqua e farina, per unirlo poi al resto degli ingredienti una volta raddoppiato di volume. Noi utilizzeremo la lievitazione diretta, che è molto semplice e ci assicura un buon risultato anche se siamo inesperti.

46

Lieviti diversi

Inoltre, è possibile scegliere tra una vasta gamma di ingredienti diversi, per ottenere il sapore che desideriamo. Possiamo decidere di utilizzare farina bianca, farina integrale, farina di kamut, di farro, o di altro tipo. Esistono anche lieviti diversi, noi utilizzeremo il lievito di birra, ma è possibile usufruire della pasta madre o del lievito chimico per lievitazione durante la cottura. Iniziamo la nostra preparazione: su un piano pulito e asciutto, disponiamo la farina e facciamo un buco al centro. Uniamo il lievito sbriciolato e a poco a poco uniamo l'acqua, impastando di volta in volta. Il sale deve essere aggiunto quasi alla fine. Continuiamo a lavorare l'impasto per almeno quindici minuti, fin quando risulterà omogeneo, liscio ed elastico. Un segreto per una buona riuscita è tagliare l'impasto e verificare la presenza di 'buchini'. Se sono presenti, la nostra preparazione è quasi riuscita! Formiamo una palla e passiamo al processo di lievitazione, il passo più delicato della nostra ricetta.

Continua la lettura
56

Cottura

Il pane, per lievitare, ha bisogno di specifiche condizioni quali calore e umidità. Preriscaldiamo quindi il forno per quindici minuti. Poniamo l'impasto dentro una ciotola capiente che deve essere coperta con un panno molto ampio, precedentemente bagnato con acqua calda e strizzato. Nel ripiano inferiore del forno riponiamo una pentola di acqua bollente, il vapore aiuterà il nostro impasto a lievitare al meglio. Chiudiamo il forno, in cui si sarà creato il microclima perfetto, e non apriamolo per nessun motivo per almeno un'ora. Successivamente mettiamolo di nuovo a lievitare per due ore. Terminata la lievitazione, è il momento della cottura: circa 40 minuti a 160/180 gradi, nel caso in cui si possieda un forno statico.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La panificazione impone pazienza! Durante la lievitazione e la cottura fate attenzione a non aprire il forno, pena l'interruzione del processo di lievitazione e la non riuscita del lavoro.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Come usare la macchina del pane

Alcune tradizioni non muoiono mai ma possono modificarsi ed evolvere in meglio, è questo il caso del pane fatto in casa. Anche se ormai il pane è facilmente reperibile in qualsiasi negozio di alimentari, sempre più persone decidono di realizzare da...
Pizze e Focacce

Come ammorbidire il pane duro

Molto spesso ci capita di buttare del pane, perché questo, dopo alcuni giorni se non viene congelato diventa duro è quindi immangiabile. Tuttavia bisognerebbe cercare di evitare di sprecare il pane, come ogni altro tipo di prodotto alimentare. In questa...
Pizze e Focacce

Pane con le barbabietole

Se c'è un'arte in cui l'Italia eccelle è quella "bianca", l'arte del pane e dei prodotti da forno. Preparare un buon pane richiede i giusti strumenti e le migliori condizioni ambientali. La cottura deve avvenire in un ottimo forno, alle giuste temperature....
Pizze e Focacce

5 segreti per un buon pane integrale

Il pane è uno degli alimenti più utilizzati e quindi presente nell'alimentazione di quasi tutte le persone. Un alimento importante, ma sotto alcuni punti di vista non troppo salutare, proprio per questo motivo la sua versione integrale si è fatta molto...
Pizze e Focacce

Come fare il pane ai pistacchi

Il pane è uno degli alimenti maggiormente consumati in Italia e alla base di quella che viene definita "dieta mediterranea". Prima il pane veniva principalmente prodotto in casa, le nostre nonne erano delle esperte in questione. Oggi giorno invece sia...
Pizze e Focacce

Come intrecciare una treccia di pane

Creare una treccia di pane è divertente e facile da fare. Chi riesce ad intrecciare i capelli, può fare lo stesso lavoro anche con la pasta di pane. Data la semplicità del processo, lo si può fare anche insieme ai bambini. Serviranno circa 30 minuti...
Pizze e Focacce

Pane fatto in casa: gli errori più comuni da evitare

Il pane fatto in casa è molto invitante, ma alcune sviste sono difficili da superare. Conoscere questi errori prima di iniziare a panificare, potrà evitarvi la seccatura di lavorare sodo per ottenere un pane deludente. A questo proposito, vediamo riportati...
Pizze e Focacce

Come fare il pane in 5 mosse

Il pane è l'alimento per eccellenza. Simbolo arcaico di comunità e condivisione è immancabile sulle tavole. Nella bontà e nel profumo del pane caldo è racchiuso un mondo antico, ricco di tradizioni. Oggi il pane ha preso tantissime forme e sapori...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.