Come fare il pane focaccia

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La cucina italiana è una delle più salutari del mondo per questo motivo uomini, donne e bambini amano mettersi alla prova con le mani in pasta per provare ricette nuove e gustose. Se cercate una merenda nutriente ma sana diffidate delle brioche che vendono i supermercati, optate per una ricetta preparata in casa con ingredienti tutti freschi e genuini. Se preferite una pausa salata rispetto a quella dolce allora niente paura, seguite questa guida per imparare come fare il pane focaccia, una delizia per il palato.

25

Occorrente

  • 250 gr di farina 0
  • 250 gr di farina di semola
  • 25 gr di burro
  • 375 ml di acqua tiepida
  • 10 gr di sale
  • 4 gr di lievito
  • 1 cucchiaino di miele
  • Utensili da cucina
35

Per iniziare è importante sottolineare che tale ricetta sia una via di mezzo tra un pane e una focaccia, proprio come si evince dal nome. È un impasto molto morbido e saporito che però va preparato in largo anticipo per permettergli di lievitare quanto basta. Necessita ben 13 ore di lievitazione e tanta pazienza. In particolare la prima lievitazione prevista è di circa 12 ore, poi l'ultima alla fine del secondo impasto per altri 40 minuti circa. Ricordate di maneggiare l'impasto con energia all'inizio ma dopo le lievitazioni ponete molte attenzione, siate delicati per evitare di fare sgonfiare l'impasto.

45

In una terrina molto capiente mescolate insieme la farina setacciata, di tipo 0 sarebbe meglio, 250 ml di acqua preferibilmente tiepida e 1 gr di lievito che consiglio di sciogliere prima con un po di acqua tiepida. Non è difficile, mescolate con una frusta senza creare grumi e poi ottenuto un impasto morbido e liscio lasciatelo lievitare per circa 12 ore. Successivamente, sciogliete in acqua tiepida il lievito che era rimasto, aggiungetegli anche un cucchiaino di miele e poi unite il tutto nella terrina. Aggiungete adesso la farina di semola e iniziate a impastare. Fatto ciò unite anche il burro a temperatura ambiente e impastate con energia. Coprite l'impasto e lasciatelo lievitare per altri 40 minuti.

Continua la lettura
55

Adesso, dopo questa lunga attesa, finalmente è arrivato il momento di creare la nostra forma di pane focaccia. Versate l'impasto su una spianatoia infarinata e fate delle pieghe a lenzuolo prima prendendo i due lati opposti orizzontali e poi quelli verticali. Date adesso una forma leggermente allungata e poi ponete l'impasto su una teglia con carta forno. Appiattite l'impasto direttamente sulla teglia e poi create delle piccole fosse con i polpastrelli. Condite con olio evo, sale grosso e rosmarino e infornate a 180 °C per 20 minuti. Sfornate e servite ancora calda questa prelibatezza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Ricetta: focaccia di granturco

La focaccia di granturco costituisce uno dei piatti più diffusi ed apprezzati nel nostro paese. In determinate zone, si tratta di un prodotto tradizionale entrato nell'immaginario collettivo dei cittadini. In Italia, in molti amano questo particolare...
Pizze e Focacce

Ricetta: focaccia ai 4 formaggi

Quando si tratta di cucina e ricette sfiziose, l'Italia può vantare una cultura senza pari. Il nostro grande orgoglio è certamente la pasta, una delizia capace di conquistare un po' tutti. E certamente siamo molto abili nell'arte bianca, cioè la panificazione....
Pizze e Focacce

Ricetta: focaccia con funghi e radicchio, in padella

I prodotti da forno fanno parte da sempre della grande tradizione gastronomica italiana. La cosiddetta "arte bianca" è infatti molto rinomata nel nostro Bel Paese. Pane, pizza e focacce sono prelibatezze dalle origini povere ma dal gusto ricco. La pasta...
Pizze e Focacce

Ricetta: Focaccia con bresaola e parmigiano

La focaccia ha origini molto lontane nel tempo: fenici, cartaginesi e greci utilizzavano farine di orzo, di segale e di miglio e cuocevano tutto sul fuoco. Nell’antica Roma le focacce venivano offerte agli dei, in epoca rinascimentale consumate insieme...
Pizze e Focacce

Come preparare la focaccia al pomodoro e origano

La focaccia con pomodoro e origano è un'eccellenza pugliese ed in particolare della zona di Bari: non c'è forno, in Puglia, che non venda questo tipo di focaccia, così gustosa e profumata, da mangiare tiepida oppure fredda. La pasta della focaccia...
Pizze e Focacce

Ricetta: focaccia prosciutto e formaggio

Una focaccia ripiena di prosciutto cotto e formaggio rappresenta un classico piatto veramente delizioso. Questa pietanza è in grado di soddisfare anche quei palati più esigenti. La focaccia di questo tipo si può mangiare calda (appena sfornata) oppure...
Pizze e Focacce

Come fare una focaccia con i ciccioli

La focaccia è un semplice impasto ottenuto con sola pasta di pane, olio e sale. Vi sono tuttavia delle varianti più articolate che consentono a questo piatto di trasformarsi in una vera e propria prelibatezza. Tra queste vi è la focaccia con i ciccioli...
Pizze e Focacce

Come fare la focaccia Locatelli

La focaccia Locatelli deve il suo nome allo chef Giorgio Locatelli, cuoco di fama internazionale. Nonostante il timore reverenziale che questa ricetta può suscitare, il risultato sarà una focaccia morbidissima e gustosa che potrete portare in tavola...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.