Come fare il pane in 5 mosse

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il pane è l'alimento per eccellenza. Simbolo arcaico di comunità e condivisione è immancabile sulle tavole. Nella bontà e nel profumo del pane caldo è racchiuso un mondo antico, ricco di tradizioni. Oggi il pane ha preso tantissime forme e sapori e viene lavorato in molti modi diversi. Eppure se vogliamo portare in casa un pezzo di storia antica della nostra meravigliosa gastronomia possiamo cimentarci nella preparazione del pane! Andiamo allora a scoprire insieme come fare il pane in 5 mosse.

26

Prepariamo l'impasto

Il primo passo per realizzare dell'ottimo pane è un impasto perfetto! Per farlo ci occorrerano pochissimi ingredienti. Muniamoci quindi di 400 gr di farina, 250 ml di acqua tiepida, 3 gr di lievito di birra, 6 gr di sale. Prendiamo una ciotola capiente e andiamo a versarci circa la metà della farina e il lievito precedentemente sciolto nell'acqua tiepida. Mescoliamo il tutto e saliamo. Terminiamo aggiungendo la farina restante e continuiamo a impastare con forza. Lavoriamo l'impasto per circa cinque minuti.

36

Lasciamo lievitare

A questo punto, possiamo andare a coprire la ciotola con un panno. Lasciamo quindi lievitare dalle 12 alle 20 ore. Terminata la prima lievitazione, andiamo a preparare la spianatoia cospargendola con della farina. Andiamo quindi a rovesciare l'impasto sul piano di lavoro. Lavoriamo l'impasto ripiegandolo più volte su se stesso. Terminiamo andando a formare una palla con l'impasto. Andiamo quindi a coprire nuovamente l'impasto con un panno e lasciamolo riposare per ulteriori due ore.

Continua la lettura
46

Prepariamo il forno

Trascorse le due ore di lievitazione, andiamo a prendere una pentola in acciaio o ghisa. Evitiamo pentole con parti in plastica. Andiamo quindi a riporre la nostra pentola in forno. Accendiamo il forno e impostiamolo ad una temperatura di 250°C.

56

Modelliamo il pane

Una volta trascorse le due ore di lievitazione, possiamo estrarre con attenzione la pentola dal forno. Prima di sistemare l'impasto nella pentola e procedere con la cottura, diamo sfogo alla nostra fantasia e personalizziamo il nostro pane! Possiamo divertirci a renderlo davvero unico. Andiamo quindi a sistemare l'impasto nella pentola e copriamola con un coperchio, sempre privo di parti in plastica. Andiamo quindi ad infornare per altri trenta minuti.

66

Sforniamo il pane

Trascorso il tempo di cottura il nostro delizioso pane è quasi pronto! Andiamo quindi a togliere il coperchio dalla pentola e lasciamo il pane ancora per una ventina di minuti in forno. Terminata la cottura spegniamo il forno e lasciamo raffreddare il pane sempre all'interno della pentola. Quando si sarà intiepidito possiamo sfornarlo e gustarlo in tutta la sua fragranza!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

5 condimenti per il pane fatto in casa

Realizzare il pane in casa, è un qualcosa di molto bello e di divertente, in particolar modo se utilizziamo nella preparazione del nostro pane unicamente ingredienti freschi e genuini. È anche possibile realizzare più tipi di pane, semplicemente aggiungendo...
Pizze e Focacce

Le principali varietà di pane

Il pane è un alimento sano e genuino composto da pochi ingredienti, quali, acqua, lievito, sale e farina. È senza dubbio uno degli alimenti cardine della cucina italiana: non c'è tavola in cui manchi il pane, così come non esistono pic nic, merende...
Pizze e Focacce

Come usare la macchina del pane

Alcune tradizioni non muoiono mai ma possono modificarsi ed evolvere in meglio, è questo il caso del pane fatto in casa. Anche se ormai il pane è facilmente reperibile in qualsiasi negozio di alimentari, sempre più persone decidono di realizzare da...
Pizze e Focacce

Come ammorbidire il pane duro

Molto spesso ci capita di buttare del pane, perché questo, dopo alcuni giorni se non viene congelato diventa duro è quindi immangiabile. Tuttavia bisognerebbe cercare di evitare di sprecare il pane, come ogni altro tipo di prodotto alimentare. In questa...
Pizze e Focacce

Pane con le barbabietole

Se c'è un'arte in cui l'Italia eccelle è quella "bianca", l'arte del pane e dei prodotti da forno. Preparare un buon pane richiede i giusti strumenti e le migliori condizioni ambientali. La cottura deve avvenire in un ottimo forno, alle giuste temperature....
Pizze e Focacce

5 segreti per un buon pane integrale

Il pane è uno degli alimenti più utilizzati e quindi presente nell'alimentazione di quasi tutte le persone. Un alimento importante, ma sotto alcuni punti di vista non troppo salutare, proprio per questo motivo la sua versione integrale si è fatta molto...
Pizze e Focacce

Come fare il pane ai pistacchi

Il pane è uno degli alimenti maggiormente consumati in Italia e alla base di quella che viene definita "dieta mediterranea". Prima il pane veniva principalmente prodotto in casa, le nostre nonne erano delle esperte in questione. Oggi giorno invece sia...
Pizze e Focacce

Come intrecciare una treccia di pane

Creare una treccia di pane è divertente e facile da fare. Chi riesce ad intrecciare i capelli, può fare lo stesso lavoro anche con la pasta di pane. Data la semplicità del processo, lo si può fare anche insieme ai bambini. Serviranno circa 30 minuti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.