Come fare il panfocaccia

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se decidiamo di invitare degli amici a cena, tra i tanti stuzzichini possiamo preparare anche il panfocaccia un ricetta tipica della Liguria; infatti, si tratta di un rustico semplice da realizzare e soprattutto con pochi ingredienti. In riferimento a ciò, ecco alcuni consigli utili su come farlo in casa in modo semplice e veloce.

26

Occorrente

  • 300 gr farina
  • 300 gr di semola rimacinata
  • 400 gr di acqua
  • 30 gr di strutto
  • 20 gr di sale fino marino
  • 5 gr di lievito di birra
  • 2 cucchiani di malto d'orzo
36

Preparare il pre-impasto

Innanzitutto dopo aver procurato tutti gli ingredienti, possiamo iniziare il pre-impasto elemento indispensabile per ottenere un ottimo rustico, che deve essere effettuato la sera precedente per permettere durante la notte la giusta lievitazione. Adesso incominciamo a mescolare in un recipiente la farina, l'acqua ed il lievito, ed amalgamate il tutto con le mani fino a creare un panetto, dopodichè fatelo lievitare in un luogo fresco e asciutto per almeno dodici ore. Al mattino seguente preparate il lievito sciogliendolo con le mani in un bicchiere di acqua calda, ed unite successivamente il malto d'orzo. Inserite questo composto nel recipiente dove c'è il pre-impasto, mescolando bene con un frullino elettrico per almeno un dieci minuti.

46

Aggiungere il sale

Trascorso tale tempo aggiungete il sale, e continuate a girare finché non si ottiene un impasto incordato che non deve attaccarsi tra le mani. A questo punto inserite anche del burro e lasciatelo assorbire, dopodichè continuate ad impastare alternando le mani ed il frullino per altri dieci minuti. Continuate in questa maniera fino a quando non avrete ottenuto una consistenza piuttosto densa, ma al tempo stesso anche elastica. A questo punto fate riposare l'impasto, coprendolo con un panno umido, almeno fino a quando non noterete i primi segni di lievitazione. In genere si vedono già dopo una mezz'ora in estate quando la temperatura è piuttosto calda, e circa dopo un'ora in inverno.

Continua la lettura
56

Capovolgere l'impasto

Trascorso tale tempo, capovolgete l'impasto ed appiattitelo facendo attenzione a non far fuoriuscire i gas che si sono prodotti durante la fase di lievitazione. Con l'ausilio di un pennellino da cucina, spennellatelo con dell'olio extravergine d'oliva, e adesso lasciate raddoppiare il volume. Sfruttando la cottura a vapore nel forno, infornate l'impasto a 240 gradi per almeno dieci minuti, dopodiché togliete il vassoio contenente l'acqua e portate a termine la cottura, scendendo moderatamente la temperatura fino ad arrivare ai classici 160 gradi. Adesso il nostro panfocaccia è pronto per essere guarnito a piacere, come ad esempio con delle olive nere e un po' di origano.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Dopo una ventina di minuti capovolgete l'impasto ed appiattitelo facendo attenzione a non far fuoriuscire i gas prodottisi durante la lievitazione.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.