Come fare il pasticcio di polenta alle acciughe

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La polenta è un piatto della tradizionale cucina nordica italiana. Da sempre considerato un alimento povero, risulta molto versatile e si presta a numerose preparazioni. Oltre al classico condimento con il sugo, con le spuntature, ci si può cimentare in un pasticcio con le acciughe. Semplice da fare, rappresenta un ottimo piatto unico invernale, un po' calorico e nutriente. Si può preparare con largo anticipo e gustare anche freddo. Il risultato è un connubio perfetto di ingredienti tipici del nord Italia e del sud, come le alici.

27

Occorrente

  • 500 gr di polenta
  • 700 gr di alici
  • 10 - 15 pomodorini di pachino
  • 200 gr di pecorino stagionato
  • 250 ml di latte
  • sale, pepe e vino bianco q.b.
  • uno spicchio d'aglio
37

Per cucinare la polenta, versare abbondante acqua in un tegame di coccio. Salare e portare ad ebollizione, quindi versare la farina di polenta poco per volta. Mescolare con un cucchiaio in legno per una mezz’ora circa. Il composto dovrà rapprendersi completamente e staccare dai bordi. Versare la polenta su una spianatoia o su una superficie in marmo. Stendeterla con un mattarello fino a tre centimetri di spessore e lasciarla freddare a temperatura ambiente. A questo punto, pulire le acciughe eliminando la testa, la coda e la lisca. Utilizzare preferibilmente quelle sott'olio, meno salate. Sciacquarle sotto il getto dell'acqua corrente, tamponarle con carta da cucina e tagliarle a pezzi grossolani.

47

In una padella antiaderente, fare soffriggere l’aglio senza germe interno. Versare una manciata di pomodorini di pachino lavati e tagliati a metà. Aggiungere le acciughe e sfumare con del vino bianco. Quando l’alcool evaporerà, togliere l’aglio e fare cuocere per due minuti. In un pentolino, unire il latte ed il pecorino grattugiato. Fare sciogliere il formaggio a fuoco lento, mescolando il composto continuamente. Dopo diversi minuti, la fonduta risulterà densa e liscia. Spegnere il fuoco e versare il pepe nero nelle proporzioni gradite. Quindi, passare alla composizione del pasticcio.

Continua la lettura
57

In una terrina versare qualche goccia di fonduta. Adagiarvi una fetta di polenta della stessa misura della terrina e coprire con le acciughe. Irrorare con abbondante fonduta e ripetere l’operazione fino al bordo del contenitore. Giunti all’ultimo strato, ricoprire con il sugo, una spolverata di pecorino e infornare a 220 gradi. Il pasticcio di polenta con le acciughe dovrà presentare una crosticina dorata. Riempire tante terrine quanti sono gli ospiti. A parte, friggere tante alici quante sono le cocotte. Decorare posizionandone una su ogni sformato prima di servire. Il pasticcio è calorico ed ideale come piatto unico anche freddo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Servire a temperatura ambiente, abbinando con un buon vino bianco
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pizze e Focacce

Ricetta: stuzzichini di polenta

Per riscaldare le fredde serate invernali, uno dei piatti più amati è sicuramente la polenta. Una preparazione povera, che affonda le proprie radici nella cultura contadina, ma ricca di un sapore che non sembra conoscere il trascorrere del tempo. Anche...
Carne

Come fare la polenta con gli stinchi di maiale

Ogni tanto potete concedervi un piatto di polenta con stinchi di maiale. Un piatto tipico del nord Italia, che fa esplodere di gusto le papille gustative! Ideale per la stagione invernale, ma questo piatto fa la sua bella figura anche se lo si presenta...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di cannellini con acciughe

La zuppa di cannellini con acciughe è un gustoso primo piato, perfetto per riscaldare le fredde serate invernali. Il gusto deciso delle acciughe ben si abbina a quello più delicato dei fagioli cannellini. Per preparare questa specialità servono pochi...
Primi Piatti

Come fare un pasticcio di verdure

Ogni tipo di verdura ha delle caratteristiche nutrizionali diverse dalle altre: in genere è possibile tracciare un quadro generale già a partire dal colore. Ad esempio, quelle verdi contengono le vitamine A, C, E, K, acido folico, riboflavina, calcio,...
Carne

Come preparare il pasticcio di pollo in crosta

Nella guida seguente, scoprirete come preparare il pasticcio di pollo in crosta. Stiamo parlando di una portata sfiziosa, da inserire nei piatti unici senza alcun problema. Contiene una pasta estremamente morbida, con al suo interno il pasticcio di pollo....
Primi Piatti

Pasticcio di mini penne con speck e mozzarella

Un pasticcio, uno sformato o un timballo sono molto pratici da servire ai commensali. Sono pietanze molto eclettiche, perfette in tutte le stagioni dell'anno. Oggi vedremo la preparazione di un pasticcio semplice e saporito. Quello delle mini penne con...
Primi Piatti

Come preparare il pasticcio di patate

Se vogliamo realizzare un qualcosa di molto buono e di gustoso per i nostri ospiti, nulla è meglio del realizzare il pasticcio di patate. Il pasticcio di patate è un piatto di facile preparazione, ideale da mangiare sia da caldo sia da freddo. In questa...
Antipasti

Pasticcio di broccoli e tonno

Convincere i bambini a mangiare le verdure non è una cosa semplice, ma se tuttavia realizzate qualcosa di particolare, sicuramente sarà apprezzato anche dai più piccoli. In tal caso potete elaborare il pasticcio di broccoli e tonno, ovvero una ricetta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.