Come fare il paté di gamberi

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come fare il paté di gamberi
16

Introduzione

Se siete amanti degli antipasti un po' fuori dal comune e volete stupire i vostri ospiti servendo qualcosa di speciale, perché non optate per un paté di gamberi? In questa guida vi insegno come fare questo piatto tipico piemontese e vi offro anche qualche consiglio su come servirlo e quale vino abbinare. Di questa ricetta esistono alcune varianti che prevedono l'aggiunta di ingredienti come il salmone, l'aceto balsamico e le acciughe. La versione classica è comunque molto semplice e veloce da preparare e non richiede molti ingredienti.  

26

Occorrente

  • 450 gr di gamberi, 5 fogli di gelatina, 2 cucchiai di dragoncello, olio, sale, pepe, succo di limone
36

Frullare i gamberi

Prima di iniziare la preparazione del paté di gamberi, è importante eseguire alcune operazioni preliminari: prendete i gamberi, sgusciateli e lavateli molto bene sotto l'acqua corrente, quindi scolateli. Mettete sul fuoco una pentola di acqua con un cucchiaio di succo di limone e quando inizia a bollire tuffateci i gamberi e fateli cuocere per circa cinque, sei minuti, dopodichè scolateli. Frullate i gamberi con un pizzico di sale fino a quando sono ridotti in crema. Dovete ottenere un composto liscio e morbido, senza grumi.

46

Raffreddare il paté

Bagnate i fogli di gelatina e strizzateli molto bene. Mettete i gamberi frullati sul fuoco a bagnomaria ed unite la gelatina, mescolando con cura per farla sciogliere. Fate cuocere per tre o quattro minuti mantenendo la fiamma sempre molto bassa, quindi togliete dal fuoco, unite al paté due cucchiai di olio amalgamando il tutto, e mettetelo a sfreddare in frigo per almeno due ore. Dopo questo tempo, togliete il paté dal friforifero, frullatelo nuovamente con il dragoncello tritato ed il succo di limone per un minuto e mettetelo di nuovo in frigo per almeno un'ora e mezza, in modo che si rassodi perfettamente.

Continua la lettura
56

Servire in tavola

Prendete le fettine di pane e tagliatele in quadretti o rettangoli, a vostro piacere. Disponete le fettine nella placca del forno spruzzandole con un po' di olio, spolverate con del pepe rosa e fatele abbrustolire per qualche minuto, fino a quando assumono un bel colore dorato. Togliete il paté dal frigo almeno mezz'ora prima di servirlo. Disponete nel centro del piatto da portata il paté, dandogli la forma di una mattonella, e circondatelo con le fettine di pane abbrustolito leggermente sovrapposte, formando un cerchio intorno al patè. Questo piatto è ottimo se accompagnato da vino bianco leggero tenuto in frigo a rinfrescare. Se volete decorare ulteriormente il piatto, aggiungete un paio di uova sode tagliate a fettine e dei ciuffi di maionese.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se volete dare al paté una nota particolare aggiungete un cucchiaio di cognac quando frullate i gamberi

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come fare il paté di verdure

Quando si avvicina l'estate si sente il bisogno di cibi freddi, che siano leggeri ma appetitosi in quanto il caldo tende a spegnere la fame. Quindi, non c'è niente di meglio che preparare un delizioso paté di verdure. Questa crema è saporitissima,...
Antipasti

Come preparare il patè alle noci

Secondo la cucina classica, i patè sono preparazioni costituite da un involucro di pasta (brisée, frolla o sfoglia) farcito di carne, soprattutto selvaggina, pesce o verdure. Oggi, altrettanto comuni sono, però, quelli non in crosta, spesso avvolti...
Antipasti

Come fare i cornetti di prosciutto e paté

Quante volte ci sarà capitato di ricevere delle visite alquanto inaspettate di amici o parenti e di non sapere proprio come risolvere il problema del pranzo o della cena. In questi casi, può venirci in aiuto una ricetta da utilizzare in sostituzione...
Pesce

Come fare il paté di salmone

In questa guida vedremo come fare il paté di salmone, una ricetta semplice ma altrettanto gustosa che si presta benissimo per una cena leggera e gustosa oppure per deliziare i nostri commensali ad un invito a pranzo sostituendo la classica torta salata...
Pesce

Come arrostire i gamberoni

Stupire amici e parenti invitandoli a cena preparando un succulento menù a base di pesce è l'ideale, ma molto spesso la difficoltà maggiore che si palesa è rappresentata dal fatto che non è semplice cucinare il pesce. Tra pesci, molluschi e crostacei,...
Antipasti

Come fare il patè in casa

Per stuzzicare l'appetito dei nostri ospiti, in maniera elegante e raffinata, perché non lasciarci ispirare da una preparazione tipicamente francese come il patè? Morbido, sfizioso e saporito il patè è perfetto per rendere un semplice antipasto un...
Carne

Come fare il pate' in casa

Il paté di fegato è una crema deliziosa, che è possibile spalmare su crostini di pane. Si usa anche come aroma per vari tipi di carni. Il fegato è un organo che contiene molto colesterolo, quindi deve essere consumato con moderazione. In particolar...
Antipasti

Come preparare il patè di funghi

Il patè di funghi è un antipasto delizioso ed invitante. È ottimo da presentare ad una cena tra amici. È perfetto da portare in tavola durante le feste natalizie. Il gusto delicato degli champignon, rende il paté molto gradevole. Contrastano piacevolmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.