Come fare il paté di tartufi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Come tutti sanno il tartufo è un alimento molto pregiato, che ha un elevato costo e che deve essere utilizzato nella maniera corretta per non essere sprecato e per essere gustato al meglio. Molte sono le ricette che prevedono l'utilizzo del tartufo e molti sono i piatti succulenti che possono essere preparati in breve tempo, utilizzando questo ingrediente in maniera davvero facile. Se siete fortunati ad aver acquistato un tartufo, in questa ricetta che troverete descritta di seguito, troverete i passaggi esatti su come poter fare in breve tempo il paté di tartufi. Si tratta di un paté ottimo da gustare come aperitivo, ma anche come antipasto sfizioso da servire in tavola per aprire al meglio delle cene prelibate.

27

Occorrente

  • 150 g di tartufo nero
  • Olio q.b.
  • 1 spicchio d'aglio
  • Pepe nero q.b.
37

Pulire bene i tartufi

Essendo un alimento ad alto costo e molto pregiato, è importante non sprecare nulla di questo ingrediente. È dunque fondamentale innanzitutto scegliere la tipologia di tartufo più adatta per la preparazione del paté, che solitamente, prevede l'utilizzo del tartufo nero e se volete, anche un po' di tartufo bianco, ancora più pregiato e delicato. Una volta che avrete i tartufi tra le mani, dovrete pulirli per bene, attraverso l'utilizzo di un panno leggermente umido. Una volta eliminate le tracce di terriccio, dovrete asciugare i tartufi con molta attenzione, per evitare di lasciare tracce di acqua.

47

Creare il soffritto

Per dare un aspetto cremoso e per preparare il paté, è necessario ovviamente creare un soffritto che dovrà essere versato sul tartufo grattugiato. Dovrete riscaldare all'interno di una padella antiaderente, dell'olio extravergine d'oliva insieme ad uno spicchio d'aglio intero, privo della buccia o leggermente schiacciato. Lasciate soffriggere l'aglio fino a quando non diventerà leggermente dorato, spegnete il fuoco e aggiungete un pizzico di pepe nero macinato. Una volta che il soffritto sarà pronto e si sarà leggermente intiepidito, dovrete versarlo all'interno di una bacinella dove avrete precedentemente riposto il tartufo nero grattugiato.

Continua la lettura
57

Mescolare il composto

Come ultimo passaggio, è necessario preparare il paté, mescolate dunque energicamente con l'aiuto di una forchetta o di un cucchiaio, il composto di olio e aglio insieme al tartufo grattugiato. Mescolando per bene, otterrete un impasto cremoso ma nello stesso tempo granuloso, perfetto da spalmare su degli ottimi crostini di pane ai cereali o su delle ottime fette di pane di kamut. Potete anche utilizzare questo fantastico paté, per condire delle bistecche o delle tagliatelle fatte in casa.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitate di aggiungere sale al paté, perché potreste rovinare il sapore del tartufo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Ricetta: patè di asparagi

Sia se vogliamo realizzare un antipasto sfizioso da presentare ad una cena importante, sia che stiamo cercando la ricetta per una crema morbida e vellutata da spalmare su fette di pane per una merenda diversa, quella descritta cui di seguito è sicuramente...
Antipasti

Ricetta: paté di fagiano

Il tema che verrà trattato nei passi che comporranno la nostra guida, sarà la preparazione di una ricetta che, personalmente, ritengo possa essere interessante. Mi sto riferendo, come avrete compreso tramite la lettura del titolo che accompagna la guida...
Antipasti

Ricetta: involtini di melanzane con crema di tartufi

Le melanzane rappresentano da sempre un ingrediente molto interessante della cucina italiana e non solo. Tonde o allungate, nere o viola, si prestano benissimo a tante preparazioni originali e gustose. Possiamo utilizzare le melanzane per un primo piatto,...
Antipasti

Come fare il patè in casa

Per stuzzicare l'appetito dei nostri ospiti, in maniera elegante e raffinata, perché non lasciarci ispirare da una preparazione tipicamente francese come il patè? Morbido, sfizioso e saporito il patè è perfetto per rendere un semplice antipasto un...
Antipasti

Frittata coi tartufi: la ricetta classica

Il tartufo, si sa, è uno degli alimenti più pregiati. Che sia bianco o nero, il profumo e il sapore sono assolutamente inconfondibili. Si sposa alla perfezione con qualsiasi pietanza, anche la più semplice. Qui vedremo infatti come realizzare la ricetta...
Antipasti

Come preparare il patè vegano

Al giorno d'oggi, essere vegano è un vero e proprio stile di vita. Essi, distinguendosi dai vegetariani, hanno eliminato dalla loro alimentazione, oltre alla carne ed al pesce, anche i derivati, come ad esempio il latte, le uova, il burro ed i formaggi....
Antipasti

Come preparare il patè alle noci

Secondo la cucina classica, i patè sono preparazioni costituite da un involucro di pasta (brisée, frolla o sfoglia) farcito di carne, soprattutto selvaggina, pesce o verdure. Oggi, altrettanto comuni sono, però, quelli non in crosta, spesso avvolti...
Antipasti

Come preparare il patè di funghi

Il patè di funghi è un antipasto delizioso ed invitante. È ottimo da presentare ad una cena tra amici. È perfetto da portare in tavola durante le feste natalizie. Il gusto delicato degli champignon, rende il paté molto gradevole. Contrastano piacevolmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.