Come fare il pesto di capperi

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Eccovi una ricetta per preparare un pesto un po' insolito, in grado di dare un tocco in più ai vostri piatti: il pesto di capperi. A prima vista può apparire una ricetta un pochino azzardata, ma vi assicuro che se lo provate, lo rifarete di sicuro. Per chi ama i capperi, il pesto può rappresentare un ottimo condimento per un primo piatto, ma si presta molto bene anche per arricchire secondi a base di carne o di pesce, oppure per preparare gustosi crostini. Per preparare il pesto ai capperi è obbligatorio utilizzare i capperi sotto sale, mentre non vanno assolutamente usati quelli sott'aceto. Una volta preparato, potete conservarlo in frigorifero per 3 - 4 giorni, oppure in freezer. Vediamo allora quali sono gli ingredienti e come fare il pesto di capperi.

27

Occorrente

  • 150 g di capperi sotto sale; 20 foglie di basilico; 200 g di mandorle pelate; 3 cucchiai di grana grattugiato; 1 spicchio d'aglio; olio extravergine d'oliva q.b.
37

Dissalate i capperi

Essendo l'ingrediente principe di questo pesto i capperi sotto sale, la prima cosa da fare è quella di dissalarli. Per far ciò non dovete far altro che mettere a bagno in acqua fredda i capperi per almeno un'ora, ricordandovi di cambiare l'acqua dopo 30 minuti. Una volta trascorso il tempo indicato, metteteli in un colino, passateli sotto l'acqua corrente e fateli sgocciolare per bene.

47

Preparate gli altri ingredienti

Oltre ai capperi, questa ricetta richiede altri ingredienti, tra cui le mandorle che dovranno essere pelate. Se avete le mandorle con la pellicina, mettete una pentola con dell'acqua sul fuoco e non appena inizia a bollire unite le mandorle. Lasciate le mandorle nella pentola per 3 - 4 minuti e poi, facendo attenzione a non bruciarvi, eliminate la buccia. Fatto questo, lasciate asciugare le mandorle. Tra gli altri ingredienti dovrete lavare e asciugare le foglie di basilico, sbucciare lo spicchio dell'aglio e grattugiare il formaggio. A questo punto avete tutto ciò che occorre per fare il pesto di capperi.

Continua la lettura
57

Frullate tutti gli ingredienti

Per fare il pesto potete usare il classico mixer oppure il mortaio. Considerando che non tutti hanno il mortaio, vediamo come si fa il pesto con il mixer. Mettete al suo interno le mandorle, i capperi, lo spicchio d'aglio, le foglie di basilico, il formaggio grattugiato e un po' di olio extravergine d'oliva. Azionate il frullatore e controllate la consistenza del pesto. Se dovesse risultare troppo asciutto e notate che il mixer fa fatica a frullare, aggiungete dell'altro olio d'oliva fino ad avere la consistenza classica del pesto.

67

Conservate il pesto in frigo o nel congelatore

Una volta che il pesto ai capperi è pronto e ve ne dovesse avanzare un po', potete metterlo all'interno di un vasetto di vetro sterilizzato, ricoprirlo un filo d'olio, tapparlo e conservarlo in frigorifero per massimo 3 o 4 giorni. In alternativa, potete metterlo nelle vaschette per fare i cubetti di ghiaccio e, dopo averle messe dentro ad un sacchetto di plastica, conservarle in freezer.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se vi piace il gusto piccante potete aggiungere un pezzetto di peperoncino.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

5 varietà di pesto

Non c'è nulla di più indicato di un pesto per un pranzo estivo. Fresco e aromatizzato, accompagna e arricchisce piatti di pasta, donando ad essi un sapore unico e deciso. Generalmente ogni regione italiana ha la sua varietà di pesto. C'è chi predilige...
Consigli di Cucina

Come preparare il pesto di arance

Il gusto degli agrumi è molto forte ma allo stesso tempo delicato. Essi si possono utilizzare per preparare delle buonissime marmellate, e perché no, anche dei gustosissimi pesti. Magari per arricchire i nostri piatti di pasta con il loro irresistibile...
Consigli di Cucina

Come preparare ed usare il pesto di rucola

Il pesto è una crema piuttosto versatile che ben si presta a molte varianti, tutto dipende dai nostri gusti e dalle nostre preferenze. In questa guida avremo modo di focalizzare la nostra attenzione sulla preparazione di una particolare tipologia di...
Consigli di Cucina

Ricetta: pesto con pistacchi e melanzane

Avete in mente una ricetta deliziosa come il pesto con pistacchi e melanzane? Questa ricetta è ideale per intrattenere i vostri ospiti con una portata di pasta condita di questo favoloso pesto. Indubbiamente la ricetta è molto facile da eseguire il...
Consigli di Cucina

5 modi di utilizzare il pesto senza la pasta

A Genova il piatto più conosciuto è composto da una salsa verde dal gusto molto particolare: il pesto. In tutta italia è riconosciuto come uno dei condimenti per la pasta più buoni e caratteristici, proponendo i sapori tipici dell'agricoltura della...
Consigli di Cucina

Consigli per conservare il pesto

Il pesto, un gustoso condimento a base di basilico fresco, spopola sulle tavole soprattutto durante la stagione estiva. È possibile prepararne in maggiori quantità, da mettere da parte e conservare, al fine di poterlo gustare anche durante l'inverno....
Consigli di Cucina

Come preparare il pesto di carote

Ecco una bella ricetta, mediante il cui aiuto, poter portare in tavola un piatto che sia veramente speciale e ricco di sostanze benefiche e salutari, per il nostro organismo e per il suo benessere. Stiamo parlando del come poter preparare, nella nostra...
Consigli di Cucina

Come fare il pesto di paprika

La paprika è una spezia dal gusto particolarmente intenso e gustoso. Si ottiene attraverso l'essicazione del peperone. Gusto e piccantezza variano a seconda della lavorazione e del tipo di trattamento utilizzato. È ricca di vitamina C e sali minerali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.