Come fare il pesto di menta

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come fare il pesto di menta
15

Introduzione

La cucina italiana ha davvero un vasto repertorio, conoscere tutte le ricette culinarie al suo interno è davvero impossibile, visto che per elencarle tutte, non basterebbe un'enciclopedia. Anche il miglior chef ha sempre qualche ricetta culinaria che non ha mai fatto, ma basta prendere informazioni in merito per poterla realizzare nel migliore dei modi e magari arricchirla con il suo tocco. In questa guida che stiamo per sottoporvi, abbiamo deciso di farvi conoscere come fare il pesto di menta, i passaggi da eseguire sono davvero pochi, basterà avere la giusta attenzione ed una certa manualità nel destreggiarsi nell'ambiente culinario, tra ingredienti ed elettrodomestici casalinghi. Il pesto di menta può essere utilizzato sia per fare da contorni a piatti di carne che per i piatti di pesce come ad esempio il carpaccio. La realizzazione alla fine vi darà la giusta soddisfazione ed i commensali che la proveranno ne saranno davvero entusiasti, al punto di farvi i meritati complimenti.

25

Occorrente

  • 10 foglioline di mente fresca
  • sale e pepe q.b.
  • 40 gr. di pinoli
  • 50 ml di olio d'oliva
35

La preparazione di questa ricetta culinaria che indica come fare il pesto di menta parte con il togliere le varie foglioline di menta dal ramo di appartenenza, una volta fatto ciò, si proseguirà con il lavarle per bene sotto l'acqua corrente. Subito dopo si lasceranno asciugare accuratamente in un colino.

45

Per assicurarsi che le foglioline di menta si siano asciugate al meglio, è consigliabile munirsi della carta assorbente ed utilizzarla dopo che sono state lasciate ad asciugare nel colino. Per fare il pesto di mentalità occorre poi prendere un mixer, e al suo interno, oltre le foglioline, andranno messi anche i pinoli, il sale ed il pepe nelle giuste porzioni ed infine anche un filo d'olio. Tutti questi ingredienti saranno poi sminuzzati dall'elettrodomestico per alcuni minuti.

Continua la lettura
55

Il resto dell'olio d'oliva che rimane, andrà usato per far sì che si venga a formare un composto dalla densità cremosa. Per fare il pesto di menta vi dobete procurare poi un mortaio, nel quale si procederà al pestaggio sia dei pinoli che delle foglioline di menta, senza mai dimenticare di dosare il tutto con l'olio, ma in maniera accurata e centellinata. Se sarà il caso poi, si potrà dare un'altra spruzzatina di sale ed olio, una volta fatto ciò, il pesto di menta sarà pronto e dovrà essere conservato fino al suo utilizzo, preferibilmente nel frigorifero. È consigliabile però che una volta in tale luogo, sia tenuto in un contenitore ermetico e sulla salsa sia stato messo un filo d'olio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come fare il pesto di menta

La cucina italiana ha davvero un vasto repertorio, conoscere tutte le ricette culinarie al suo interno è davvero impossibile, visto che per elencarle tutte, non basterebbe un'enciclopedia. Anche il miglior chef ha sempre qualche ricetta culinaria che...
Primi Piatti

Come usare la menta in cucina

Ogni cuoco, professionista e non, deve imparare come usare la menta in cucina. Come le altre erbe aromatiche, la menta rappresenta quel tocco in più, in grado di personalizzare qualunque piatto. È facile da reperire e da usare, l'importante è farci...
Primi Piatti

Ricetta: spaghetti di carote alla menta

La pasta, come ben sappiamo, si può preparare in tantissimi modi. Le varie ricette riescono a soddisfare qualunque palato grazie all'impiego di una vasta gamma di ingredienti, che spaziano dalle verdure alla carne e al pesce. La pasta si presenta sotto...
Primi Piatti

Ricetta: linguine con salsa alla menta

La menta è una pianta aromatica e perenne che si può coltivare anche in balcone. In cucina avere sottomano delle foglie fresche di menta è una gran comodità. La menta è infatti ottima per profumare numerosi manicaretti. Soltanto con l'impiego della...
Primi Piatti

Come preparare gli gnocchi al pesto di mandorle

Gli gnocchi al pesto di mandorle sono il piatto ideale da servire agli ospiti durante una cena estiva. La ricetta ha un gusto fresco e particolare. Mentre, il condimento adoperato per guarnire gli gnocchi, rappresenta una variante del classico pesto....
Primi Piatti

Errori da evitare nella preparazione del pesto

Il pesto è una salsa utilizzata normalmente per condire diverse tipologie di pasta e per preparare numerose ricette. Può essere preparato utilizzando moltissimi ingredienti differenti, dai pomodori secchi ai pistacchi, fino ai funghi e alla menta. In...
Primi Piatti

Ricetta: spaghetti al pesto e fiori di zucca

Per una serata estiva da trascorrere all'aperto con gli amici, perché non portare in tavola tutta la classica bontà di una "spaghettata"? Per una versione golosa e dai sentori tipici dell'estate, proviamo a condire gli spaghetti con il pesto e i fiori...
Primi Piatti

5 segreti per un ottimo pesto alla genovese

Il Pesto alla Genovese, come suggerisce il nome, è una preparazione culinaria originaria della Liguria, ma che ha riscontrato un enorme successo su scala nazionale. Il pesto alla genovese, o più comunemente "pesto", è a base di basilico, pinoli, olio,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.