Come fare il ragù di mortadella

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La nostra amata pasta offre una quantità enorme di condimenti. Dal più semplice condimento a base di olio extravergine di oliva a qualche sugo più elaborato e saporito. C'è davvero l'imbarazzo della scelta e a questo proposito vogliamo offrirvi qualche suggerimento. Uno in particolare. E uno originale, al tempo stesso. In questa guida infatti vi illustreremo come fare il ragù di mortadella. Un modo originale e particolare di condire la pasta! Mettetevi comodi e continuate la lettura! Vi ricordiamo che le dosi che vi forniamo in questa ricetta sono per circa quattro persone.

26

Occorrente

  • 400 g di pasta
  • 2 coste di sedano
  • 2 piccole carote
  • una cipolla di piccole dimensioni
  • 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
  • 175 g di mortadella tagliata spessa
  • 300 g di passata di pomodoro
  • 1/2 dado da brodo
  • un bicchiere di vino bianco
  • un mazzetto di prezzemolo tritato
  • sale e pepe q.b.
36

La preparazione del ragù

Pensiamo prima alla preparazione del ragù di mortadella. Però, per portarci avanti con la pasta, mettiamo l'acqua a bollire e saliamola il giusto. Tagliamo le verdure in modo grossolano e mettiamolo in un recipiente. Poi passiamo alla mortadella. Tagliamola a cubetti. Prendiamo una padella antiaderente e versiamoci due cucchiai di olio extravergine di oliva. Mettiamola sul guoco e facciamola scaldare. Quando l'olio sarà caldo, aggiungiamo le verdure e lasciamole cuocere fino alla loro doratura. Poi aggiungiamo anche la mortadella e un po' di vino bianco.

46

Il completamento del ragù

Sfumato il vino, quindi completamente evaporato. Possiamo aggiungere il passato di pomodoro. Mescolate di tanto in tanto e assaggiate. Se manca di sale, aggiungetelo. Aggiungiamo anche mezzo dado da brodo. Ora lasciamo cuocere per un tempo che va dai 5 ai 10 minuti. Se vogliamo insaporirlo ancora di più, possiamo aggiungere del peperoncino, senza esagerare. O anche qualcosa di più forte e particolare come la nduja calabrese.

Continua la lettura
56

La pasta

Ora che il nostro ragù sta finendo di cuocersi e di insaporirsi, pensiamo alla pasta. Dopo averla cotta al punto che più ci piace, scoliamola e versiamola nella padella con il ragù. Facciamola saltare con il sugo, in modo che si insaporisca per bene. Aiutiamoci a mescolarla con un cucchiaio di legno. Possiamo ancora insaporirla per bene. A questo proposito possiamo metterci del prezzemolo finemente tritato e del parmigiano grattugiato. Diamo ancora una mescolata e poi versiamola in un piatto apposito per essere servita. Volendo possiamo aggiungere anche un goccino di pepe. Nel caso avanzasse, non preoccupatevi. Potete conservarla in frigorifero. E se non volete riscaldarla prima di consumarla, non è un problema. Infatti è un sugo che è ottimo anche per essere consumato freddo. La vostra pasta al ragù di mortadella è finalmente pronta per essere gustata e consumata! Vi auguriamo buon appetito!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per il ragù di mortadella, potete utilizzare qualsiasi formato di pasta, perché rende molto bene.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare i ravioli di patate e mortadella

I ravioli sono soltanto alcuni tra i tanti tipi di pasta fresca fatta in casa. La loro bontà è resa tale grazie ai diversi metodi di farcitura, e tra questi, ne esistono alcuni poco conosciuti, ma ugualmente gustosi. Parliamo infatti, di patate e mortadella...
Primi Piatti

Come preparare i sedani con mortadella e peperoni

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta, di non sapere cosa preparare perché non si ha voglia di mangiare sempre le solite pietanze. Grazie ad internet, anche se non siamo degli esperti di cucina, potremo riuscire facilmente a preparare pietanze...
Primi Piatti

Ricetta: tortello al ragù alla bolognese

Per preparare un primo in grande stile, basta scegliere la pasta e il condimento giusto. Tanto che, il tortello al ragù alla bolognese fa parte di questa lista. Infatti, viene preparato spesso durante le feste. Ma, anche la domenica quando a tavola si...
Primi Piatti

Ricetta: sugo di mortadella

Se abbiamo intenzione di eseguire delle sperimentazioni in cucina, preparando delle pietanze sempre nuove, ma non abbiamo molta dimestichezza con il mondo dei fornelli, non dovremo assolutamente preoccuparci. Grazie ad internet, infatti, avremo la possibilità...
Primi Piatti

Come cucinare il ragù di verdure

Il ragù di verdure è una gustosa alternativa al tradizionale ragù di carne. Leggero e facile da preparare, è ideale per mantenersi in forma, senza però rinunciare al gusto. Questo ragù vegetariano non contiene conservanti ma solo prodotti freschi...
Primi Piatti

Alternative vegan al ragù

La cucina italiana è rinomata per i suoi piatti dal sapore ricco e gustoso. Tra i più tradizionali vi è il ragù. Si tratta di un gustoso sugo, tipico della cucina bolognese, a base di carne e salsa di pomodoro. Se avete scelto invece la cucina vegana,...
Primi Piatti

Ricetta: cannelloni al ragù bianco

La gastronomia italiana è un tripudio di sapori e profumi legati alle tradizioni culinarie di ogni regione. Un classico del pranzo domenicale sono sicuramente i cannelloni. A rendere davvero speciale questa ricetta è il ripieno. La variante classica...
Primi Piatti

Come preparare il ragù napoletano

Il ragù napoletano è un pilastro della cucina partenopea. Ogni buona massaia custodisce gelosamente il segreto di un eccellente ragù. Ogni famiglia personalizza questo straordinario piatto come meglio crede. In alcune case si utilizza solo la carne...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.