Come fare il riso al forno

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il riso è un alimento molto versatile, che si presta a tantissime preparazioni differenti: sono tante, infatti, le ricette per cucinare degli squisiti risotti. Tuttavia, esistono anche altre preparazioni che hanno come ingrediente principale il riso: basti pensare al sushi giapponese, agli arancini di riso siciliani, ai pomodori ripieni di riso o a tante altre ricette. Nei passi che seguono ci occuperemo di un'altra valida e gustosa alternativa al risotto: vedremo come fare il riso al forno. Si tratta di un primo piatto davvero gustoso, che farà gola sia agli adulti che ai bambini e che è possibile servire anche come pranzo della domenica o in occasioni speciali. La preparazione è molto facile e richiede circa 45 minuti di tempo. Andiamo dunque a vedere il procedimento da seguire.

26

Occorrente

  • 250 g di riso
  • 300 ml di passata di pomodoro
  • 50 g di parmigiano
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 mozzarella
  • sale
  • olio extravergine d'oliva
36

Preparare il sugo

Iniziamo a cucinare il riso al forno andando a preparare il sugo: all'interno di una padella antiaderente facciamo rosolare uno spicchio d'aglio con l'olio extravergine d'oliva, quindi aggiungiamo la passata di pomodoro, il basilico, un pizzico di sale e, sempre mescolando, facciamo cuocere il tutto per circa 10 minuti.

46

Cucinare il riso

Nel frattempo, mettiamo sul fuoco una pentola di acqua salata e portiamola a ebollizione, quindi facciamo cuocere il riso per il tempo indicato sulla confezione, prestando attenzione alla cottura, che deve essere al dente. Quando il riso sarà pronto, versiamolo nella padella col sugo e amalgamiamo il tutto, aggiungendo, poco alla volta, anche l'acqua di cottura del riso man mano che questa verrà assorbita. Mescoliamo e facciamo cuocere il riso per circa 10 minuti, al termine dei quali andiamo ad aggiungere anche il burro e metà del parmigiano grattugiato. Continuiamo a mescolare per bene in modo tale da far insaporire il riso.

Continua la lettura
56

Cuocere al forno

Ora prendiamo una pirofila, imburriamola per bene e versiamo al suo interno metà del riso, quindi aggiungiamo le fette di mozzarella e ricopriamo il tutto con il riso mancante e l'altra metà del parmigiano grattugiato. A questo punto non ci resta altro da fare che infornare con modalità grill per circa 10 minuti, oppure fino a quando la superficie non avrà assunto una colorazione dorata. Adesso il riso al forno è finalmente pronto per essere servito e non vi resta altro da fare che gustarlo! Sappiate, inoltre, che è possibile cucinarlo e mangiarlo anche freddo, magari durante una calda giornata estiva. Come avrete capito, la preparazione è davvero semplice, oltre che abbastanza veloce: in circa 45 minuti avrete l'opportunità di gustare un primo piatto gustoso e nutriente.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Frittelle di riso: 10 ricette per tutti i gusti

Qui in italia spesso mangiamo le frittelle di riso in occasione della festa del papà o del carnevale. Durante queste ricorrenze, le frittelle di riso vengono preparate dolci e fritte. Ma esistono mille modi di preparare le frittelle di riso. Lo sapevate...
Consigli di Cucina

5 idee per riciclare il riso avanzato

Capita spesso di sbagliare le misure e di cucinare un po' troppo di un certo piatto. Oppure, di preparare un alimento come il riso e di non consumarlo tutto in giornata. Tanto che, c'è chi non se ne fa un problema e butta allegramente tutto nella pattumiera....
Consigli di Cucina

10 modi per riciclare gli avanzi di riso

Vi sarà sicuramente capitato di preparare del riso e di accorgervi solo a cottura ultimata di quanto ve ne sia avanzato? E vi sarete anche chiesti cosa poter fare con la rimanente parte per non buttarlo? Vediamo insieme 10 modi per riciclare gli avanzi...
Consigli di Cucina

Come utilizzare il latte di riso

Il latte di riso è una bevanda vegetale indicata per chi ha intolleranze al lattosio oppure per motivi etici non intende consumare alimenti di derivazione animale. Il latte di riso risulta essere quindi una valida alternativa al latte vaccino e proprio...
Consigli di Cucina

3 modi per condire il riso integrale

Per l'alimentazione ogni micro e macronutriente è fondamentale. Ognuno di questi elementi contribuisce al mantenimento della salute. Ogni pasto, dunque, deve avere il giusto equilibrio. Dovete sempre inserire la giusta dose di carboidrati, grassi e proteine....
Consigli di Cucina

10 consigli per non far scuocere il riso

Amate preparare il riso ma ogni volta avete sempre il timore che possa venire troppo scotto? Nessun problema! Questa guida va proprio al caso vostro. Seguendo i semplici consigli di questa guida anche voi riuscirete a non far scuocere il vostro riso....
Consigli di Cucina

Come condire il riso venere freddo

Il riso venere è una qualità di riso facilmente riconoscibile. Presenta un colore viola scuro che tende al nero. Si tratta di un riso integrale che contiene la fibra grezza all'interno di ogni suo chicco. Grazie a questa caratteristica infatti, il riso...
Consigli di Cucina

5 ricette con il riso rosso

In questa guida, scopriremo insieme 5 semplici ricette per cucinare il riso rosso, una qualità di riso ancora poco conosciuta in Italia, seppur coltivata nella pianura padana, che vale la pena portare sulle nostre tavole. Il riso rosso, infatti, apporta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.