Come fare il risotto al pannerone

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Come fare il risotto al pannerone

Preparare un buon risotto richiede pratica e soprattutto ingredienti di ottima qualità. Il riso ideale per un piatto come questo è il carnaroli, mentre l'altro elemento da non sottovalutare è invece il brodo vegetale, che deve essere naturale anziché ricavato da un surrogato. Premesso ciò, ecco la descrizione su come fare un buon risotto usando il formaggio pannerone.

26

Occorrente

  • 350 gr di riso (carnaroli).
  • 1 scalogno.
  • 2 mazzetti di rosmarino.
  • 30 gr di burro.
  • 1 litro di brodo di carne.
  • 150 gr di pannerone.
  • Mezzo bicchiere di vino bianco secco.
  • Fettine di mela (opzionali).
  • Parmigiano grattugiato
  • Pepe nero
36

Soffriggere lo scalogno

Il pannerone è un formaggio particolarmente grasso, tipico della Lombardia. Si utilizza principalmente proprio con i risotti. Ha un gusto dolce, non salato, con un retrogusto lievemente amaro. Per questo motivo si abbina splendidamente anche col miele e le confetture. Gli accostamenti tra formaggi e sapori dolci, infatti, sono una vera prelibatezza. Il pannerone inoltre conferisce al risotto una cremosità invitante e gustosa. Per iniziare bisogna sciogliere il burro a bagnomaria, dopodiché bisogna tritare finemente lo scalogno e soffriggerlo, aggiungendo un ramoscello di rosmarino, e quando lo scalogno diventa biondo, si versa il riso carnaroli.

46

Tostare il riso

Il riso va fatto tostare facendolo cuocere per almeno 8 minuti, dopodiché si aggiunge del vino bianco e si aspetta che il riso lo assorba totalmente. A questo punto si può cominciare a versare il brodo. Per la ricetta specifica utilizzeremo quello di carne al posto del brodo vegetale. Premesso ciò, si aggiunge il liquido con un mestolo ed un po' per volta, e si aspetta che il primo mestolo si asciughi prima di unire il secondo. Proseguendo su questa falsa riga si procede con la cottura del risotto. Mentre ciò avviene si può tagliare il pannerone a dadini e quando il risotto sarà pronto si può spegnere la fiamma e togliere il tegame dal fornello. A questo punto si può finalmente aggiungere il pannerone, facendolo amalgamare alla perfezione con il condimento.

Continua la lettura
56

Servire il risotto

Continuando a mescolare fino a sciogliere totalmente il formaggio, bisogna poi assaggiare il risotto e regolarlo di sale se necessario. Chi lo ama particolarmente cremoso, può tuttavia aggiungere un po' di brodo ed abbondare con il pannerone. Detto ciò, il risotto è ormai pronto da servire in tavola, per cui lo si versa in un piatto da portata e lo si decora con qualche ago di rosmarino. Per ottimizzarne l'aspetto, basta poi aggiungere dell'altro pannerone tagliato sempre a cubetti, ma leggermente più grandi rispetto a quelli usati in precedenza. Una spruzzata di parmigiano grattugiato e del pepe servono infine ad esaltarne maggiormente il gusto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: risotto con tartufo e noci

Una ricetta che ricorda molto la Toscana e l'Umbria e soprattutto rievoca sapori invernali è il risotto con tartufo e noci. È una ricetta relativamente semplice da preparare, poiché è difficile fare una cottura del risotto perfetta, ma l'esperienza...
Primi Piatti

Ricetta: risotto tartufo e salsiccia

Preparare un risotto sembra una cosa semplice, ma non sempre lo è. Infatti, la preparazione di un risotto richiede tempo, impegno e dedizione. In particolare la preparazione di un risotto con tartufo e salsiccia richiede vari passaggi, che, se non svolti...
Primi Piatti

Ricetta: risotto alla crema di latte

Una ricetta a mio avviso originale ed allo stesso tempo anche molto semplice da preparare è il risotto alla crema di latte. Un risotto che richiama il risotto ai quattro formaggi, ma che risulta senza dubbio più leggero e più facilmente digeribile....
Primi Piatti

Ricetta: risotto nocciole e spinaci

Il risotto è uno dei piatti più amati e utilizzati nella cucina italiana. Ottenere un buon risotto non è facile e richiede una buona praticità in cucina. Esistono svariati tipi di risotti. In questa guida vedremo una ricetta davvero gustosissima e...
Primi Piatti

Ricetta: risotto con la salsiccia e speck

Il risotto è uno dei primi più gustosi e tradizionali della cucina italiana. Ne esistono di diversi tipi e conditi in svariati modi. Cucinare un risotto non è però semplicissimo e richiede molta attenzione e passione. In questa guida vedremo come...
Primi Piatti

Ricetta: risotto al radicchio rosso e gorgonzola

Un primo da portare in tavola pieno di colore è il risotto al radicchio rosso e gorgonzola. Una ricetta davvero insolita che stupirà gli ospiti. Arricchito con il radicchio e il gorgonzola, diventa un gustoso risotto unico e appetitoso. Prepararlo...
Primi Piatti

Come preparare il risotto con radicchio e taleggio

In questa guida vi spiegherò come preparare il risotto con radicchio e taleggio. Questa ricetta è simbolo della cucina italiana in quanto ci sono ingredienti nostrani tipici. Partendo dal risotto, questo renderà dolce e morbido il piatto in tutta la...
Primi Piatti

Ricetta: risotto all'onda con pancetta croccante

Il risotto all'onda rappresenta un particolare tipo di riso da preparare in modo speciale per fare in modo che il risultato sia soffice e morbido, non troppo brodoso ma nemmeno troppo secco ed asciutto all'assaggio. La caratteristica del risotto all'onda...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.