Come fare il tè freddo speziato

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come fare il tè freddo speziato
16

Introduzione

In alcuni Paesi del Mondo il tè rappresenta una bevanda tradizionale, da sorseggiare insieme ad amici e parenti, che si riuniscono nei locali o in casa per trascorrere giornate piacevoli. Tuttavia non tutti sanno che aldilà del classico tè conosciuto ai più, esiste anche quello di tipo speziato, proveniente dall'India e dal Pakistan, da servire freddo. In questa guida spiegheremo, dettagliatamente, come fare un tè freddo speziato con tutta semplicità.

26

Per realizzare questo tè, sono sufficienti circa venti minuti di tempo. Le spezie che devono essere combinate in questa miscela, necessitano di essere selezionate in maniera accurata, per non alterare eccessivamente il sapore della bevanda. Pertanto, è importante prestare molta attenzione ad inserire le giuste quantità degli elementi, in quanto alcune spezie presentano un odore maggiormente forte rispetto ad altre.

36

Per prima cosa, occorre recarsi in erboristeria per acquistare quattro semi di cardamomo, due chiodi di garofano, due fiori di anice stellato ed alcuni bastoncini di cannella. Quest'ultimi sono necessari per fare da guarnizione finale. Successivamente, è necessario accertarsi di avere in casa anche del miele di castagno, che ha un sapore lievemente amarognolo rispetto a quello di acacia, e si abbina alla perfezione con le nostre spezie. Gli altri ingredienti indispensabili per portare a termine la miscela, sono del latte fresco intero parzialmente scremato e del tè nero.

Continua la lettura
46

A questo punto, è necessario mettere dell'acqua in un pentolino, per poi portarla ad ebollizione. Successivamente, inserirci almeno tre bustine di tè, per conferire un sapore intenso all'infuso. A seguire, prendere le spezie ed un bastoncino di cannella. Queste possono essere inserite direttamente nell'acqua in bollitura, ma in questo contesto optiamo per un'altra soluzione. Quindi, sia spezie che il bastoncino di cannella possono essere poste in un recipiente, per poi essere miscelate insieme con un mestolo. Possono, altresì, essere frullare in un robot da cucina per due minuti, ed una volta triturati, devono essere inseriti nel pentolino con l'acqua ed il tè.

56

Dopo cinque minuti di ebollizione, è necessario abbassare la fiamma del gas al minimo, per circa cinque minuti. Questo viene fatto per per dare tutto il tempo necessario agli ingredienti di fondersi nell'infuso, realizzando un mix inimitabile di sapori d'oriente. Lasciare, quindi, raffreddare in maniera naturale il tè. Se invece si desidera accelerare i tempi, è opportuno girare frequentemente il tè, oppure travasarlo da un pentolino ad un altro, ripetendo l'operazione almeno cinque o sei volte.

66

Una volta che è stata raggiunta la temperatura ottimale, ossia fredda, finalmente il tè può essere versato nei bicchieri, servendosi di un apposito colino. A questo punto, aggiungere due decilitri di latte in ogni bicchiere, e due cucchiaini di miele. Mescolare per bene, guarnire con dei bastoncini di cannella, oppure con delle cialde triangolari che generalmente si trovano nelle classiche coppette gelato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Analcolici

Come preparare un drink alle erbe

Come le spezie, le erbe aromatiche sono ricche di sostanze e di proprietà benefiche per l'organismo; sono da citare, ad esempio, l'alto contenuto di antiossidanti e di vitamine, la proprietà termogenica e la capacità di migliorare i livelli del colesterolo....
Analcolici

I migliori cocktail alla carota

La carota, solitamente emblema di un'alimentazione sana e leggera, è forse per tale motivo l'ingrediente che non ci si aspetterebbe di trovare in un cocktail. Ampiamente adoperata in cucina tanto come condimento o componente principale di insalate, contorni...
Analcolici

Come fare lo sciroppo di rosa canina

La rosa canina è un fiore le cui proprietà terapeutiche erano già note dall'antichità in quanto la sua acqua era spesso impiegata dai medici per il trattamento di alcune patologie oppure per curare certe ferite. Lo sciroppo di rosa canina inoltre...
Analcolici

Come preparare il tè alla salvia

Infusi, tisane e tè sono bevande con caratteristiche benefiche per il nostro organismo. Alcune hanno proprietà calmanti e lenitive. Altre aiutano a combattere infezioni e piccoli malanni di stagione. Qualunque sia la nostra esigenza, è altamente probabile...
Analcolici

Come fare il caffè bianco

Il caffè consiste in una bevanda abbastanza conosciuta in tutto quanto il mondo. Tuttavia è doveroso affermare che soltanto in Italia è possibile assaporarne il migliore. L'aroma ed il sapore del caffè sono davvero unici e molto caratteristici. Con...
Analcolici

5 drink dissetanti a base di acqua e frutta

L'estate è alle porte ed è il momento di stupire gli ospiti, che siano parenti, amici o colleghi di lavoro, con drink dissetanti, coloratissimi e mozzafiato. Ma chi ha detto che i drink debbano essere per forza contenere dell'alcol? In questo articolo...
Analcolici

Come preparare il the allo zenzero

Il the allo zenzero è una variante thailandese molto saporita e aromatica. Inoltre possiede capacità incredibili per il benessere del proprio fisico. Lo zenzero infatti favorisce il metabolismo. Ciò significa che aiuta a smaltire i chili di troppo...
Analcolici

I 5 cocktail analcolici più economici

Il week-end è il momento della settimana che più aspettiamo. Dopo giorni di duro lavoro o studio, ci vuole una pausa, magari per svagarsi un po' con gli amici ed uscire dalla solita routine quotidiana. È ormai diventata una moda riunirsi la sera del...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.