Come fare il tempeh fritto

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il tempeh, chiamato anche carne di soia, nelle diete orientali rappresenta una fonte essenziale di proteine di origine vegetale. L'elevato potere nutritivo ed il basso contenuto di sodio sono senz'altro tra i punti forti di questa preparazione che trova le sue radici in Indonesia (in particolare nell'isola di Java).
L'ingrediente principale di questa pietanza è rappresentato dai germogli di soia che, a differenza di altri prodotti come il tofu, vengono utilizzati nella loro interezza. Questi vengono dapprima ammorbiditi in acqua e, successivamente, parzialmente cotti e fermentati.
In questa guida andremo a vedere come fare il tempeh fritto, un secondo piatto facile e veloce (vi occorrerà circa mezz'ora di tempo) per prepararlo. Le dosi che troverete indicate in questa ricetta sono sufficienti per quattro porzioni.

25

Occorrente

  • 250 gr di tempeh
  • 3 cucchiai di salsa di soia
  • aglio
  • coriandolo macinato
  • olio
  • sale
  • pepe
35

Preparazione della pastella

Gli ingredienti che vi occorreranno sono di facile reperimento e li potete trovare nei negozi etnici e nei supermercati più forniti. Questi sono: tempeh (circa 250 grammi), tre cucchiai generosi di salsa di soia, aglio (indicativamente ve ne serviranno sei spicchi), olio di sesamo (o extravergine di oliva), sale (quanto basta a seconda del vostro gusto personale) e spezie come il coriandolo (circa un cucchiaio) ed il pepe.
Il primo passaggio prevede la preparazione di un impasto liquido nel quale poi andrete a marinare il tempeh prima della frittura. A questo scopo prendete una ciotola dove andrete a mescolare l'aglio, il coriandolo, il sale e la salsa di soia. Per ottenere la consistenza giusta aggiungete acqua, poco a poco, quanto basta.

45

Preparazione del tempeh

Una volta preparato l'impasto che servirà per marinare il tempeh in modo che questo acquisti un ottimo sapore potete procedere preparando quello che è l'ingrediente principale.
Prendete il tempeh e tagliatelo nella forma che più vi aggrada; solo per fare alcuni esempi potrebbe essere a pezzi di forma quadrata, a triangolini oppure a bastoncini (ciò che conta è che siano di grandezza e spessore simile, non superiore al centimetro, in modo che la cottura risulti il più uniforme possibile).
Prendete ora una padella ampia e dai bordi piuttosto alti sui quali andrete a scaldare l'olio nel quale, successivamente, andrete ad immergere i pezzetti di tempeh che avrete lasciato precedentemente a marinare. La frittura durerà circa quattro o cinque minuti per lato; al termine di questa assumeranno una colorazione dorata e saranno ben croccanti. Potete aiutarvi nell'operazione girando il tempeh con l'aiuto di una spatola di legno.

Continua la lettura
55

Preparazione all'impiattamento

Una volta ultimata la cottura togliete i vari pezzetti di tempeh dalla padella e disponeteli su un po' di carta assorbente. In questo modo andrete ad eliminare tutto l'olio in eccesso conseguenza della frittura. Una volta fatta questa operazione potete disporre i vari pezzetti su un piatto da portata.
È un piatto che va servito caldo e che senza ombra di dubbio sarà in grado di accontentare i gusti anche dei vostri commensali più esigenti. Questo piatto si presta bene anche ad essere servito a tutti coloro che, per scelta etica, hanno scelto di non consumare la carne.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: pasta con crema di cavolfiore fritto

Tipico della stagione fredda, il cavolfiore è una verdura dal sapore intenso. Inoltre è saziante ed è un alimento sano, che si può consumare anche più volte a settimana. Le ricette a disposizione, che lo rendono protagonista, sono tantissime. Alcune...
Primi Piatti

Come cucinare gli avanzi di riso

Il riso è una pianta molto antica, proveniente dalla Cina e coltivata già dal V secolo a. C. Esistono tre tipi di riso che poi, ulteriormente si dividono in sotto categorie, e sono: indiana, Japonica e Javanica. E’ molto ricco di proteine, carboidrati,...
Primi Piatti

Come preparare il riso venere ai gamberi

In questa ricetta andrete a vedere come preparare il riso venere ai gamberi. Come già saprete, il riso venere contiene molte caratteristiche che fanno bene al corpo e alla mente. Inoltre, i gamberi, ricchi di omega 3, conferiscono la buona riuscita di...
Primi Piatti

Come sostituire la cipolla nel sugo

Per preparare un buon sugo, si sa, è necessario avere in casa determinati ingredienti che lo rendano gustoso, cremoso e denso al punto giusto. Molti, però, a causa del soffritto di cipolla utilizzato nella stragrande maggioranza di sughi, non riescono...
Primi Piatti

Come preparare i tagliolini con zucchine e prosciutto cotto

Volete preparare un piatto goloso che possa piacere anche ai palati più raffinati? Ecco a voi la ricetta che vi illustrerà come preparare i tagliolini con zucchine e prosciutto cotto. Per realizzare questa specialità bisogna avere un po' di tempo da...
Primi Piatti

Ricetta: tartare di salmone e mango

Gli amanti delle carni crude e dei sapori esotici apprezzeranno questa ricetta: la tartare di salmone e mango. La tipica preparazione della tartare è a base di carni o pesci crudi triturati a coltello molto finemente. Poi si condiscono con vari ingredienti...
Primi Piatti

Ricetta: lasagne ai broccoli e ricotta

Le lasagne sono un primo piatto gustosissimo, adatto ad ogni genere di occasione. Possiamo preparare questo piatto nella sua versione classica, ma possiamo anche sperimentare degli abbinamenti nuovi e ugualmente deliziosi. Se siamo degli amanti di questo...
Primi Piatti

Come insaporire la polenta

In questa guida vi spieghiamo oggi come insaporire la polenta. Essa è un piatto della tradizione Italiana preparata con farina di mais ed acqua. Per la sua preparazione esistono delle regole ben precise da seguire. Ecco che vi indichiamo subito quali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.