Come fare il vino di riso

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il vino di riso, meglio conosciuto come sakè, svolge un ruolo molto importante nella cottura dei piatti della cucina giapponese, anche se la produzione ed il consumo di questa bevanda si sta diffondendo man mano in tanti paesi del mondo. Normalmente i vini vengono fermentati dai frutti, ma il vino di riso viene fermentato dai cereali e, appunto, dal riso. Si tratta di una bevanda ad alto tasso alcolico, ottenuto dalla miscelazione del riso con l'alcol etilico. La sua preparazione non prevede particolari in difficoltà, anche se è necessario seguire attentamente alcuni semplici passaggi affinché la ricetta possa andare a buon fine. Vediamo allora, attraverso i passi della seguente guida, come fare il vino di riso.

26

Occorrente

  • 1 kg di riso asiatico o originario
  • Lievito cinese
  • 1 cucchiaino di farina
  • Acqua calda q.b.
  • Pentola a vapore
  • Retina per alimenti
  • Barattolo in vetro
36

Preparazione del riso

Come prima cosa versate il riso in una pentola. Coprite quest'ultimo versando nella pentola dell'acqua calda e lasciatelo riposare per circa un'ora. Trascorso il tempo necessario scolate il riso e mettetelo in una pentola per la cottura a vapore. Coprite con un coperchio e fate cuocere il riso per venticinque minuti senza mai scoperchiare. Una volta cotto scolate il riso e sciacquatelo con dell'acqua calda, infine riponetelo di nuovo nella pentola. Adesso prendete il lievito cinese, che potrete trovare nei negozi di alimentari etnici, e sbriciolatelo accuratamente in una ciotola.

46

Miscela degli ingredienti

A questo punto, mischiate il lievito insieme ad un cucchiaino di farina e versate il tutto nella pentola con il riso ancora caldo. Mescolate per bene gli ingredienti tra di loro finché il riso non assorbirà tutto il lievito. Cercate di spingere il cereale ai lati della pentola, in modo da lasciare un piccolo vuoto nella parte centrale. Coprite il riso con della pellicola per alimenti. Chiudete con il coperchio e avvolgete l'intera pentola con un asciugamano, in modo da non far prendere aria al riso con eventuali spifferi. Riponete la pentola in luogo asciutto e caldo e lasciatecela per quattro giorni.

Continua la lettura
56

Trasloco e strizzatura del riso

Trascorso il tempo necessario, scoperchiate la pentola. A quel punto noterete sicuramente che nel buco lasciato è presente del liquido. Traslocate il riso aiutandovi con un cucchiaio in una retina per alimenti. Se non l'avete potete usare anche del tulle, come quello che si utilizza per confezionare le bomboniere. Strizzate il riso in un barattolo finché non sarà riempito di tutto il liquido che il riso ha emesso, compreso di quello nella pentola. Ora sigillate per bene il barattolo e mettetelo nel frigo.  

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non avete la retina per alimenti potete usare anche del tulle, come quello che si usa per le bomboniere.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Riso al curry con gamberi, mango e cocco

Per sorprendere amici e parenti con un primo d'effetto, proponete questo riso al curry dal sapore esotico. Realizzato con riso Basmati, code di gamberi, mango e cocco, delizia il palato solo allo sguardo. Il sapore dei frutti tropicali utilizzati si abbina...
Cucina Etnica

Come cucinare il riso pilaf con pollo al curry

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di cucina. Nello specifico, proveremo a cucinare del riso. Come avrete potuto già comprendere attraverso la lettura del titolo stesso della nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come cucinare il riso...
Cucina Etnica

Come preparare il riso allo yogurt

Il riso è un alimento considerato jolly in cucina per la sua versatilità. Tanto che con pochi tocchi, si trasforma in piatti dolci e salati da mettere in tavola in poco tempo. È un ingrediente pregiato e viene adoperato in tutto il mondo per preparare...
Cucina Etnica

Come scegliere il riso per sushi

Il sushi è un piatto tipico della cucina giapponese a base di alghe, riso e pesce crudo, ma da alcuni anni si è diffuso anche in Italia. Per realizzarlo è necessario una certa abilità, oltre che la massima cura nell'acquisto degli ingredienti come...
Cucina Etnica

5 modi per condire il riso basmati

Il basmati è una varietà di riso conosciuta per la sua forma sottile e allungata. Il riso basmati viene coltivato in India e in Pakistan, ha un gusto delicato ed è amato per la sua fragranza e il suo profumo. Il basmati è ottimo per l'equilibrio intestinale...
Cucina Etnica

Come preparare il riso al curry con verdure

In questa semplice guida vi spiegherò come preparare il riso al curry con verdure. Si tratta di una ricetta tipica indiana rivisitata in chiave italiana. Infatti, il riso usato viene abbinato a delle verdure mediterranee. Quindi per preparare il riso...
Cucina Etnica

Ricetta: riso persiano con fave e piselli

Il riso persiano è una particolare tipologia di riso utilizzato solitamente come contorno, ma che oggi trova largo uso anche per la preparazione di ottimi primi piatti. La cottura di questa tipologia di riso per un primo piatto è piuttosto diverso,...
Cucina Etnica

Cous cous con riso nero e gamberetti

Il cous cous e il riso nero sono due cereali molto saporiti e cromaticamente d'impatto. Il cous cous è un alimento, composto da dei granelli semola di grano duro, molto utilizzato nel nord Africa. Il cous cous sa da un lato è molto povero di grassi,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.