Come fare il Vov

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come fare il Vov
15

Introduzione

In questo tutorial vi indicheremo come fare il liquore Vov. Esso è una bevanda alcolica molto apprezzata che è prodotta in Italia. Ha una composizione molto semplice e gustosa. Inoltre il Vov è uno dei liquori maggiormente amati per la preparazione dei dolci e per la degustazione durante la stagione invernale. Il nome di tale liquore deriva dal modo in cui si dice "uovo" in dialetto veneto, cioè “vovi”. Continuate in seguito la lettura e scoprirete come fare il Vov in casa. Buona lettura e buon lavoro!

25

Occorrente

  • ½ litro di latte (preferibilmente intero)
  • 5 tuorli d'uovo
  • 400 grammi di zucchero semolato
  • 100 grammi di alcool puro per alimenti a 90°
  • 100 grammi di vino liquoroso marsala
  • 1 stecca di vaniglia
35

La conservazione

Una volta finita la preparazione, dovrete far riposare per una settimana questo liquore in un luogo che sia asciutto e fresco. Durante questo tempo, dovrete agitare il Vov almeno una volta durante la giornata. Sarà bene ricordare che tale liquore lo dovrete consumare entro tre mesi dalla data in cui viene preparato, siccome internamente non ci sono conservanti. Lo dovrete anche agitare bene tutte le volte prima di versarlo, in modo che si possa amalgamare bene e ricompattare il composto. Le uova tenderanno infatti a staccarsi dagli altri ingredienti e si depositeranno sul fondo. In qualche variante della ricetta originale il latte è sostituito dalla panna che, siccome è più corposa, rende il liquore maggiormente denso e simile a quello che si trova in commercio normalmente.

45

La preparazione

Prendete una pentola, fate bollire internamente il latte assieme ad una stecca di vaniglia. Quando avrà raggiunto la bollitura dovrete lasciare raffreddare il tutto. Adesso dovrete energicamente lavorare con una frusta a mano, i tuorli d'uovo uniti allo zucchero, finché gli ingredienti non saranno compatti ed avranno una colorazione giallo chiaro ed un aspetto schiumoso. Procedete sempre mescolando in modo energico. Inoltre, potrete aggiungere al composto che avrete ottenuto il marsala oppure l'alcool, versandoli a filo. A questo punto dovrete far riposare tutto quanto per 10 minuti circa. Unite quindi il latte raffreddato e procedete mescolando il vov con la frusta a mano oppure con un cucchiaio di legno.

Continua la lettura
55

In conclusione

Ora il vostro Vov sarà quasi pronto. Tale liquore infatti dovrà soltanto essere setacciato con un piccolo colino abbastanza fitto, o con un canovaccio di lino oppure di cotone pulito. Quando il Vov preparato in casa verrà setacciato, dovrà essere portato a temperatura ambiente e potrà anche essere conservato sia dentro il frigorifero, oppure dentro ad una credenza. Una volta che il vostro liquore è freddo completamente, lo potrete quindi imbottigliare. Quest'ultimo lavoro lo potrete fare in una bottiglia di ceramica con la chiusura ermetica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Ricetta: come fare il liquore di corbezzolo

Conosciuto più per il miele che se ne ricava tramite i suoi bellissimi fiori, il corbezzolo è il frutto di ciò che viene anche chiamato "l'albero d'Italia" per la diffusione che questo arbusto ha nel nostro paese, soprattutto in Sardegna e nelle Marche....
Analcolici

10 cocktail a base di ciliegia

Rosse, gustose ed estive le ciliegie sono l'accompagnamento ideale di tanti piatti, insalate e dolci. Le ciliegie sono ottimi ingredienti per la preparazione di marmellate, sciroppi, succhi, salse, sorbetti, diventando perfino l'ingrediente principale...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore al mandarino

In questa breve ma esauriente guida verranno forniti degli utili consigli su come preparare il liquore al mandarino. Come ben potrete sapere, il mandarino si tratta di un frutto tropicale proveniente dall'Asia e dalla Cina. Gli spicchi caratteristici...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla salvia

I liquori fanno spesso la loro comparsa sulla tavola degli italiani e per molti, sono diventati uno sfizio irrinunciabile, da concedersi rigorosamente al termine di qualsiasi pranzo o cena.Fra le loro varianti, particolarmente apprezzati sono gli amari...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore di arance

Il liquore di arance ha bisogno di una preparazione abbastanza facile. Ciò nonostante, vi permette di ottenere risultati che sono veramente interessanti. Trattasi di un elisir che ha un sapore antico e nostalgico. Se lo servite freddo durante la stagione...
Vino e Alcolici

Come fare la sambuca

Sono molti i liquori che possono essere preparati comodamente in casa propria. È sufficiente scegliere ingredienti di ottima qualità e seguire una certa cura nel procedimento per poter offrire ai propri amici una bevanda che non presenti conservanti...
Vino e Alcolici

Come preparare un amaro con foglie di alloro

L'amaro con foglie di alloro è un liquore molto semplice e veloce da preparare (a differenza del Nocino, la cui preparazione è molto più complessa). Leggero al palato, piacevole in estate (soprattutto sul gelato) ed eccellente in inverno se usato...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla panna e fragole

Per concludere un buon pranzo o una buona cena, generalmente si offre ai propri ospiti un buon liquore che aiuta la digestione delle pietanze appena consumate. Esistono moltissimi tipi di liquori e generalmente in questi casi preferiamo acquistarli già...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.