DonnaModerna

Come fare l'affumicatura a freddo

Tramite: O2O 24/12/2021
Difficoltà: media
16

Introduzione

Sia che siate grandi amanti della cucina dal fine palato oppure occasionali buongustai è quasi certo che abbiate provato, almeno una volta nella vita, qualche tipo di piatto che prevedesse del cibo affumicato. Dal classico salmone a vari tipi di salumi e formaggi, sono infatti molti i tipi di alimenti che si prestano a questo tipo di cottura, in grado di conferire caratteristiche uniche da degustare.
L'affumicatura consiste, sostanzialmente, nell'esporre il cibo al fumo generato dalla combustione di particolari tipi di legno, che vanno dal pioppo, al castagno al faggio. Il suo scopo fondamentale è quello di arricchirlo di un sapore caratteristico, molto apprezzato in ambito culinario. Ma non solo: aiuta per esempio nella conservazione del cibo ed è per questo un metodo sfruttato fin dall'antichità.
Esistono inoltre due possibili metodi: l'affumicatura a freddo e quella a caldo, a seconda delle esigenze. Nella seguente guida ci concentreremo, in particolar modo, sull'affumicatura a freddo svelandone le caratteristiche distintive e i segreti su come fare una perfetta affumicatura a freddo casalinga!

26

Occorrente

  • Forno
  • Padella traforata
  • Teglia traforata
  • Paglia
  • Carbonella
  • Erbe aromatiche
  • Sale
  • Zucchero
  • Ghiaccio
36

Caratteristiche dell'affumicatura a freddo

La prima cosa importante da capire, prima ancora della sua realizzazione, è lo scopo dell'affumicatura a freddo e le sue caratteristiche.
Innanzitutto, a differenza dell'affumicatura a caldo, questa è una tecnica che non consente di cuocere gli alimenti, che risulteranno ancora crudi dopo questa procedura. Il suo scopo è quindi quello di insaporirli e prolungare la conservazione. Volendo è anche possibile iniziare con una affumicatura a freddo e poi terminare con una a caldo, se si volessero sfruttare i benefici di entrambe le tecniche.
Inoltre, essa avviene a temperature tra i 20 ed i 30 gradi, quando quella a caldo avviene tra i 50 e gli 80 (molto variabile a seconda della tipologia di alimento).
Per questo motivo, rappresenta sicuramente un processo più lungo che può richiedere anche due giornate per la sua realizzazione.

46

Affumicatura a freddo in forno

Un modo per eseguire l'affumicatura a freddo è quello di sfruttare il forno spento come camera di affumicatura. All'interno del forno si andranno quindi ad utilizzare tre ripiani, nel più alto dei quali si andrà a posizionare, all'interno di una teglia traforata, l'alimento che si desidera affumicare.
Il primo step è quello di disidratare l'alimento in questione: per questo scopo, si prepara una marinata in cui le proporzioni sale/ zucchero siano del 70% e 30% rispettivamente. Il tempo medio richiesto da questa procedura è di circa 24 ore, bisogna aspettare che l'alimento perda la maggior parte del suo volume.
Sul ripiano più basso del forno va quindi posizionata una padella traforata con all'interno carbonella ecologica, paglia, erbe aromatiche a scelta ed un cucchiaio di zucchero.
Questa padella andrà scaldata sui fornelli fino a quando non sarà rovente, per poi essere posta in forno.
per concludere, nel ripiano intermedio si andrà a porre una teglia con del ghiaccio e nel superiore, come già accennato. La teglia contenente l'alimento.
Questa procedura richiede un tempo di circa 4 ore ed il lavoro sarà poi concluso!

Continua la lettura
56

Affumicatura a freddo con affumicatore

Per chi si sente meno coraggioso, esiste una alternativa più comoda rispetto all'affumicatura in forno. Esistono infatti in commercio degli strumenti appositi che consentono di eseguire questa procedura in modo estremamente semplice: basta connettere il macchinario ad una fonte di energia, aggiungere il truciolato di legno con cui si desidera effettuare l'affumicatura ed il gioco è fatto!
Esistono diversi modelli di questi macchinari, alcuni per uso professionali ed altri casalinghi. Si consiglia di valutare molti possibili modelli prima dell'acquisto considerando come vi siano numerosi fattori variabili da un apparecchio all'altro, che vanno dal prezzo alla possibilità di includere con i soldi dell'acquisto anche buste pre-confezionate di legno truciolato che rendono più facile reperire questo materiale.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come condire il riso venere freddo

Il riso venere è una qualità di riso facilmente riconoscibile. Presenta un colore viola scuro che tende al nero. Si tratta di un riso integrale che contiene la fibra grezza all'interno di ogni suo chicco. Grazie a questa caratteristica infatti, il riso...
Consigli di Cucina

Come affumicare la carne con il barbecue

Affumicare con il barbecue non è difficile; bisogna soltanto seguire alcune regole abbastanza semplici. Durante l'affumicatura si deve tener presente che il fumo rappresenta un vero e proprio ingrediente. Inoltre, per dare una nota aromatica alla carne...
Consigli di Cucina

Come usare la farina di riso

La farina di riso gode di tutte le proprietà nutritive dell'alimento da cui deriva: il riso. Nella cucina orientale viene utilizzata prevalentemente per la preparazione di biscotti secchi, cracker e gallette. Rispetto ad altre tipologie di farina, possiede...
Consigli di Cucina

10 consigli per non far scuocere il riso

Amate preparare il riso ma ogni volta avete sempre il timore che possa venire troppo scotto? Nessun problema! Questa guida va proprio al caso vostro. Seguendo i semplici consigli di questa guida anche voi riuscirete a non far scuocere il vostro riso....
Consigli di Cucina

Come conservare il prezzemolo alla perfezione

Il prezzemolo è uno degli odori più utilizzati in cucina e sprigiona al meglio le sue qualità nutrizionali e organolettiche specialmente se consumato fresco, ma essendo una pianta che teme il freddo è consigliabile farne una bella scorta nei mesi...
Consigli di Cucina

Come fare la besciamella di riso

La besciamella è forse la più classica delle salse base adoperata nella cucina italiana, soprattutto in quella emiliana. Nacque in Toscana dov'era principalmente nota come salsa colla, venne poi esportata prima in Francia da Caterina de Medici ed in...
Consigli di Cucina

Come fare una perfetta crema di zucchine

La crema di zucchine è un piatto davvero delizioso ed anche light se non lo condiamo eccessivamente, inoltre è molto versatile, sia per quanto riguarda la stagione in cui consumarlo che per quanto riguarda i tipi di piatti da preparare.La crema di zucchine...
Consigli di Cucina

Come fare la crema di zucchine

La crema di zucchine è un piatto davvero delizioso ed anche light se non lo condiamo eccessivamente, inoltre è molto versatile, sia per quanto riguarda la stagione in cui consumarlo che per quanto riguarda i tipi di piatti da preparare.Ben si presta...