Come fare l'aringa gratinata al forno

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quella che segue è la ricetta tradizionale svedese dell'aringa gratinata al forno. Le dosi degli ingredienti elencati qui sotto vi permetteranno di preparare una quantità di cibo sufficiente per sette-otto persone e la preparazione richiede un lasso di tempo di circa un'ora, ma tenete presente che vi servirà una notte in più per mettere in ammollo le aringhe salate. Ma vediamo come fare l'aringa gratinata al forno.

26

Occorrente

  • 2 grosse aringhe sotto sale
  • 6 patate
  • 2 cipolle
  • 80 gr di burro
  • 3 uova
  • 300 ml di latte (o panna liquida)
  • un cucchiaino di zucchero
  • pepe bianco e sale
  • aneto tritato
  • 30 gr di pangrattato
36

Preparare gli ingredienti

Immergere le due aringhe in acqua fredda durante tutta la notte per eliminare il sale, poi risciacquatele e asciugatele. Aprite le aringhe tagliandole lungo la lisca e rimuovetela, avendo cura di eliminare anche le eventuali spine. A questo punto rimuovete e scartate la pelle, poi fate asciugare le aringhe sopra un tovagliolo di carta. Potete utilizzare i filetti interi o, se preferite, tagliarli in pezzetti larghi circa tre centimetri. Ora sbucciate sei patate, poi tagliatele a fette spesse circa mezzo centimetro. Affettate le cipolle, anch'esse a fette da circa cinquanta millimetri, e fatele saltare in padella assieme a due-tre cucchiai di burro, fino a quando diventano morbide e trasparenti, ma avendo cura di non farle imbrunire.

46

Preparare il gratin

Imburrate una pirofila con il burro usato per soffriggere le cipolle, e cominciate a formare degli strati utilizzando prima le patate, poi le aringhe e infine le cipolle saltate. In una piccola ciotola sbattete tre uova utilizzando una frusta elettrica, poi aggiungeteci trecento millilitri di latte (o panna) ed un cucchiaino di zucchero, e mescolate bene. Ora versate il composto ottenuto sugli strati di patate e aringhe che avete preparato in precedenza e aggiungete sale, pepe bianco appena macinato e aneto, a piacere. Cospargete di briciole di pane e terminate versandoci sopra il burro rimanente, poi coprite il tutto con un foglio di alluminio e fate cuocere in forno a duecento gradi, per circa venti minuti. Trascorso questo lasso di tempo, togliete la pellicola e fate cuocere altri venti minuti o fino quando le patate sono completamente cotte.

Continua la lettura
56

Varianti della ricetta

Se non riuscite a trovare le aringhe sotto sale è possibile sostituirle con quelle in scatola che trovate normalmente al supermercato. Lavatele delicatamente utilizzando l'acqua fredda, asciugatele, e ripetete l'operazione più volte. Abbiate cura di rimuovere i filetti dalla scatola con delicatezza, per evitare che si rompano più del necessario. Un'altra ottima variante sono le aringhe in scatola affumicate.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per la realizzazione di questa ricetta, è possibile utilizzare anche le aringhe al vino. Ricordate di sciacquarle bene sotto l'acqua fredda, prima dell'utilizzo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pesce

Ricetta: aringa affumicata al cartoccio

L'aringa non è particolarmente diffusa dalle nostre parti ma è un pesce dal sapore deciso e dalle ottime proprietà. Si tratta di un pesce azzurro dell'Atlantico settentrionale ricco di potassio, fosforo, calcio, vitamina A, omega 3, conosciuto in Italia...
Antipasti

Come preparare il rosti di patate con aringhe affumicate

Il rosti di patate è un piatto tipico della tradizione svizzera. Si tratta di una pietanza a base di patate, preparate in padella in modo tale che si formi una crosticina superficiale. Ed è proprio questo dettaglio che rende golosa la ricetta.Inoltre...
Cucina Etnica

Come preparare i rollmops

Se avete una cena tra amici o state organizzando una festa buffet e siete alla ricerca di una ricetta innovativa ed originale, allora quello che fa al caso vostro sono i rollmops. I rollmops sono degli stuzzichini composti da aringhe avvolte intorno ad...
Pesce

Come preparare gli involtini di aringa

L'aringa, come tutti i tipi di pesce azzurro, oltre ad essere relativamente economica, è un ingrediente che possiamo usare per ricette sane ed appetitose. Tra queste, una facile da realizzare ed ottima da gustare è quella che mostra come preparare gli...
Pesce

Come marinare le aringhe

Le aringhe sono pesci prelibati facenti parte della categoria del "pesce azzurro". Prevedono diverse preparazioni ma quelle marinate sono un tipico antipasto della cucina italiana. Esse costituiscono un piatto povero, ma allo stesso tempo estremamente...
Antipasti

Come preparare il gratin di aringhe con patate

Anche una cena estiva last minute può riservare delle inaspettate sorprese! Per portare in tavola tutto il profumo del mare, lasciamoci ispirare da una ricetta semplicissima ma ricca di sapore. Le aringhe al gratin sono una preparazione veloce e molto...
Primi Piatti

Come preparare la zuppa di cipolle gratinata

Non avete mai preparato una zuppa di cipolle gratinata, ma avete sentito dire che è un piatto davvero buono e quindi volete prepararlo ma non sapete da dove iniziare?Non preoccupatevi in questa guida vi spiegherò in maniera semplice e facile come preparare...
Primi Piatti

Come preparare il risotto alla crema di aringhe

Provenienti dal Baltico e dall'Artico, le aringhe sono dei pesci dai molteplici usi in cucina. Si possono preparare sotto sale, affumicate e in tanti altri modi. In Italia non vengono utilizzate quanto altri tipi di pesce che vanno per la maggiore. Tuttavia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.