Come fare l'insalata di patate al vapore con semi di lino e capperi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In questa guida vedremo come fare l'insalata di patate al vapore con i semi di lino e capperi, una ricetta molto saporita ed allo stesso tempo leggera grazie alla sua preparazione ed all'unione dei semi di lino dalle molteplici qualità benefiche per l'organismo stesso. Un piatto ideale per una cena leggera da accompagnare ad un buon bicchiere di vino bianco leggermente frizzante. Ovviamente, sconsigliato l'accostamento col pane, in quanto le patate comunque gonfiano un pochino nonostante la cottura light.

26

Occorrente

  • 500 gr di patate
  • 1 tazzina da caffè di semi di lino
  • 3 cucchiaini di capperi
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • aglio q.b.
  • olio extravergine d'oliva q.b.
36

Prepariamo le patate

Per prima cosa prepariamo l'ingrediente principale del nostro piatto. Peliamole tutte e laviamole accuratamente sotto l'acqua corrente, con l'aiuto di un coltello ben affilato tagliamole almeno a metà nel caso in cui esse siano di medie dimensioni e riponiamole in una vaporiera dove lasceremo cuocere per almeno 15 - 20 minuti. La cottura dipenderà dalla tipologia di tubero utilizzata, le pattae più vecchie, ad esempio, avranno una cottura molto più prolungata.

46

Prepariamo il condimento

Laviamo il ciuffo di prezzemolo e trituriamolo finemente, versiamone una buona parte in una ciotola. Puliamo anche l'aglio e tagliamoli a tocchetti ed aggiungiamo acnhe questo nella ciotola. Passiamo velocemente sotto l'acqua corrente i capperi così da eliminare l'acqua piena di conservanti in cui essi vengono preparati, nel caso, invece, utilizzeremo dei capperi sotto sale se preferite potete unirli in ciotola direttamente. Infine, aggiungiamo l'olio extravergine d'oliva e lasciamo insaporire il tutto coprendo con una pellicola da cucina.

Continua la lettura
56

Prepariamo la base

Quando le patate saranno cotte perfettamente ponetele in un piatto e lasciatele raffreddare, in caso in cui il tempo a disposizione è limitato potrete anche passarle sotto getti di acqua fredda così da velocizzare il tutto. Prendete una insalatiera e riponeti le patate, tagliatele a pezzi grossolani ed aggiungete anche il condimento già preparato e mescolate per bene il tutto. In questo modo la base saà pronta, potrete anche prepararla anticipatamente e finirla di guarnire poco prima di servirla a tavola.

66

Ultimiamo il piatto

Infine, dopo aver lasciato insaporire un po' la nostra insalata di patate light, aggiungete i semi di lino e guarnite il tutto con la parte del prezzemolo precedentemente triturato e messo da parte. I semi di lino oltre ad essere, ad esempio, ricchissimi di omega 3, sono un attimo digestivo poiché ricchissimi di enzimi che aiutano la digestione. Ovviamnete essi dovranno essere consumati crudi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: insalata di orzo con acciughe, capperi, olive e pomodori secchi

Quando il caldo si fa sentire, mangiare degli alimenti freddi rappresenta la soluzione più ottimale. Tra le pietanze che non richiedono la cottura esiste la deliziosa insalata di orzo accompagnata da qualche ingredienti gustoso. Esempi di abbinamenti...
Primi Piatti

Insalata di patate svedese

Nel periodo estivo la cucinare diventa particolarmente difficile. Tanto che, spesso vengono scelti piatti senza cottura. Per poi, servirli sempre freddi. Le ricette più gettonate sono le insalate e vengono collocate al primo posto. Il modo per farle...
Primi Piatti

Come cucinare spaghetti capperi e olive

Il piatto composto da spaghetti contornati da capperi e olive ha origini siciliane, anche se vi sono ancora oggi delle incertezze sulla nascita del piatto stesso, in quanto molti sostengono che provenga dal Lazio, mentre altri sostengono provenga dalla...
Primi Piatti

Ricetta: pennette fredde con mais, olive, capperi e feta

La pasta è sempre un primo piatto assai gustoso anche se viene servito come un'insalata di pasta fredda, soprattutto in estate. Ma si può preparare in qualunque stagione e se viene insaporito da altri ingredienti sarà davvero strepitoso. Infatti la...
Primi Piatti

Come preparare la pasta gratinata con cavolo e capperi

La pasta gratinata con cavolo e capperi rappresenta un primo piatto particolarmente stuzzicante, gradito anche da chi non ama questa verdura che, con i capperi, diventa molto più saporita. La preparazione è davvero veloce e semplice. Il risultato sarà...
Primi Piatti

5 condimenti per l'insalata di riso

Lavorare ai fornelli può essere un rimedio contro la noia. In questa guida vedremo una pietanza fresca e molto gustosa. L'insalata di riso è un classico piatto della nostra cucina. Essa non manca sulle nostre tavole in estate, ottima sia per pranzo...
Primi Piatti

Ricetta: lasagne ai carciofi, capperi e ricotta

Una prelibatezza da preparare anche per le occasioni speciali: le lasagne ai carciofi, capperi e ricotta. Si tratta di una ricetta di lasagne alternativa e stupefacente. La presenza dei capperi renderà questo primo piatto insolitamente saporito. I capperi...
Primi Piatti

Ricetta: strudel salato con pomodori secchi e capperi

Lo strudel è un dolce tipico del Trentino, si tratta di una sorta di "rotolone" di pasta, solitamente farcito con frutta fresca (mele o pere) pinoli e cannella. In questa ricetta, vedremo come preparare uno strudel molto particolare, ovvero lo strudel...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.