Come fare l'insalata di seppie e carciofi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

L'insalata di seppie e carciofi è un ricetta semplice e adattabile a ogni occasione, adatta a essere consumata anche fredda. Unire mare e terra in un connubio leggero salutare e gustoso non è una cosa semplice. Questi due alimenti, così apparentemente distanti, possono divenire veramente gustosi se ben cucinati e serviti assieme, perché hanno proprietà gustative e nutritizie come non altri. In questa guida spiegheremo quindi come fare l'insalata di seppie e carciofi, in modo che chi voglia cimentarsi in cucina per realizzare questo semplice, ma gustoso, piatto, sappia come fare e come renderlo il più gustoso possibile.

27

Occorrente

  • 1 kg di seppie, 8 carciofi, un ciuffo di prezzemolo, 1 spicchio di aglio, 2 limoni, olio e sale.
37

Pulire con cura le seppie

Iniziamo andando a pulire con cura le seppie. Per riconoscere le seppie fresche bisogna fare attenzione al colore della carne che deve essere iridescente e senza macchie e gli occhi ben scuri. Andiamo a togliere l'inchiostro (che non servirà per la ricetta) l'osso, la pelle e le interiora. Fatto ciò, sciacquare bene le seppie finché non risulteranno bianche. Se il centro della testa risulta dura, significa che è ancora presente il becco che occorre rimuovere semplicemente facendo un taglietto tra i tentacoli. Una volta tagliate le seppie a listarelle si può mettere il tutto a bollire per circa 15 minuti.

47

Pulire i carciofi

Nel frattempo pulire i carciofi. Per non correre il rischio di avere carciofi duri e con barba interna, scegliere gli esemplari con la punta ben chiusa, con il gambo sodo e senza macchie. Sciacquarli sotto l'acqua corrente e iniziare a togliere le foglie esterne più dure con un coltellino affilato. Proseguire togliendo la parte superiore delle foglie rimaste in maniera da lasciare solo quella più chiara. Tagliare a metà il carciofo e scavare la barba. Una volta puliti vanno bolliti per bene in modo da poter essere pronti per essere uniti alle seppie, che sono un po l'alter ego della nostra ricetta.

Continua la lettura
57

Tagliare i carciofi eunirli alle seppie

Scolare i carciofi e tagliarli a fette di 1 cm circa. Sale, olio limone e prezzemolo e si può unire il tutto alle seppie. Conservare in frigo fino al momento di mangiarlo. Se si desidera un piatto più gustoso si possono aggiungere del pepe rosa o del cumino. Si tratta come spiegato di un piatto semplice che amalgama due sapori differenti ma che insieme rendono la pietanza veramente gustosa. Le spezie possono migliorare non poco il piatto, ma attenzione, se sono troppo forti potrebbero coprire il sapore dei carciofi e delle seppie, non occorre quindi esagerare ma lasciare che seppie e carciofi possano tirare fuori il meglio da loro.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il nero di seppia si può conservare come ingrediente di base per preparare un risotto o una pasta.
  • Se non siamo pratici a pulire la seppia chiediamo al nostro venditore di farlo al momento dell'acquisto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Ricetta: insalata di pasta fredda con carciofi

La pasta è un alimento ricco di carboidrati in grado di fornirci l'energia giusta per il nostro organismo. Qualora venissero assunti durante il pranzo, i carboidrati presenti nella pasta ci aiutano ad affrontare bene il resto della giornata. Con le temperature...
Primi Piatti

Come preparare gli ziti alla salsa di spinaci con seppie

Se volete stupire parenti e amici con un primo piatto che coniuga alla perfezione tradizione e innovazione, ecco a voi gli ziti alla salsa di spinaci con seppie. La consistenza e la forma degli ziti rendono questo formato di pasta particolarmente versatile....
Primi Piatti

Ricetta: maccheroni con le seppie

Il pesce è un alimento che si abbina benissimo con la pasta. Infatti, molte ricette tradizionali e conosciute lo contengono. Una ricetta che spesso viene utilizzata è quella dei maccheroni con le seppie. Questo è un primo piuttosto semplice da realizzare...
Primi Piatti

Come preparare il riso al sugo di seppie

Le seppie sono dei molluschi adatti per diverse ricette, sia come primi che come secondi piatti. Il dubbio principale sovviene nel momento della loro scelta: seppie fresche o surgelate? Nel primo caso è preferibile affidarsi alla propria pescheria di...
Primi Piatti

Come fare le tagliatelle al nero di seppia e carciofi

Un piatto d'origine tipicamente mediterranea è la ricetta delle tagliatelle al nero di seppia e carciofi. Essa raccoglie i profumi ed i sapori sia della terra e sia del mare; è considerato, per la sua ricchezza delle sue componenti, è considerato un...
Primi Piatti

Come preparare gli arancini di riso e seppie

In questa guida andrete a vedere come preparare gli arancini di riso e seppie. Si tratta di una ricetta veloce da fare. Inoltre, come saprete, gli arancini sono di origine siciliana. Il nome deriva da piccole arance, per via della forma e del colore....
Primi Piatti

Come preparare il risotto alle seppie e limone

Il risotto, cremoso e delicato, è un primo piatto "classico" della gastronomia italiana. Preparato in numerose versioni, sia con la carne che con il pesce, il risotto è l'idea perfetta per portare in tavola un primo piatto elegante e altamente digeribile....
Primi Piatti

Ricetta: risotto con seppie e fave

Se vogliamo stupire i nostri amici con un piatto del tutto originale, possiamo fare un risotto con seppie e fave; infatti, si tratta di un primo ricco di principi nutritivi, con poche calorie e adatto anche a chi segue una dieta. In riferimento a ciò,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.