Come fare l'olio allo zenzero

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Come fare l'olio allo zenzero

Lo zenzero è tra le spezie più preziose, saporite, colorate e profumate da utilizzare con gusto in cucina, per preparare ottime pietanze sofisticate ed un po' gourmet, oppure da adoperare per curare la propria salute e la propria bellezza, usando prodotti naturali a base di zenzero allo scopo di realizzare una crema, un impacco oppure uno speciale olio per massaggiare la pelle, renderla morbida ed eliminare le tensioni muscolari. Ecco, dunque, una guida molto utile per scoprire come fare facilmente in casa l'olio allo zenzero, in modo del tutto naturale, semplice e veloce.

26

Occorrente

  • Olio d'oliva
  • Zenzero
  • Congelatore
  • Barattolo di vetro
  • Recipiente di plastica
36

Scegliere lo zenzero

Un ottimo olio allo zenzero realizzato in casa può rivelarsi un prodotto estremamente utile per la vita domestica: l'olio allo zenzero può essere utilizzato nella sua versione naturale, scegliendo alcuni pezzi abbastanza grandi, per preparare un olio adatto alle ricette più gustose da assaggiare in compagnia, oppure preferendo lo zenzero in polvere per realizzare un olio allo zenzero di uso cosmetico, ottimo per massaggi ed impacchi idratanti e rinvigorenti. La prima cosa da fare per fare in casa l'olio allo zenzero, dunque, consiste nella scelta dello zenzero in base alle proprie necessità.

46

Preparare l'olio

Per fare facilmente in casa l'olio allo zenzero, non resta che immergere lo zenzero all'interno di un barattolino di vetro trasparente pieno di olio extravergine di oliva, possibilmente biologico. Lo zenzero, in polvere oppure in pezzi piuttosto grandi, dovrà restare all'interno del barattolo pieno d'olio, ermeticamente chiuso, per almeno 7 giorni all'interno di un luogo buio, fresco ed asciutto. L'interno di un mobile andrà più che bene per conservare l'olio allo zenzero, senza aggiungere altri ingredienti nel barattolo.

Continua la lettura
56

Congelare l'olio allo zenzero

Infine, prima di filtrare accuratamente l'olio allo zenzero e di utilizzarlo per le ricette di cucina oppure per massaggi ed impacchi sulla pelle o sui capelli, sarà il caso di congelarlo, conservandolo all'interno del congelatore per almeno 24 ore. Prima di congelare l'olio sarà necessario versarlo all'interno di un recipiente in plastica poiché il vetro del barattolo rischierebbe di danneggiarsi pesantemente durante il congelamento. Questa procedura finale di congelamento dell'olio allo zenzero sarà molto utile per purificare l'olio da eventuali batteri ed evitare conseguenze spiacevoli per la salute, come il botulismo alimentare. Dopo aver scongelato l'olio allo zenzero sarà infine possibile utilizzarlo ogni giorno!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

10 ricette da arricchire con lo zenzero

Le spezie sono le nostre migliori alleate in cucina: non solo possono dare un sapore tutto nuovo ai nostri piatti, ma ci aiutano anche a diminuire o eliminare del tutto il sale, nostro acerrimo nemico quando si tratta di ritenzione idrica e pressione...
Consigli di Cucina

Bimby: come fare una bevanda dimagrante allo zenzero

In natura esistono una serie di prodotti che fanno bene al nostro organismo, come ad esempio lo zenzero, una pianta ad alto contenuto curativo. Una bevanda a base di quest'ultimo serve da stimolante, antinfiammatorio e come digestivo. Lo zenzero ha anche...
Consigli di Cucina

Come utilizzare lo zenzero nelle insalate

Lo zenzero è una pianta che ha le sue origini dall'Asia ma si trova in Europa grazie all'importazione delle spezie durante il periodo dell'impero romano. Comunque trattasi di una spezia che può essere consumata sia fresca che essiccata e si può abbinare...
Consigli di Cucina

5 modi per conservare lo zenzero

Lo zenzero è una pianta erbacea appartenente alle Zingiberaceae. Ultimamente il suo utilizzo si sta diffondendo sempre più grazie alla scoperta delle sue molteplici proprietà. Normalmente in commercio si trova in polvere, ma quello fresco è sempre...
Consigli di Cucina

5 tisane con lo zenzero

Lo Zinziber Officinale, più comunemente Zenzero, è una pianta erbacea originaria della Cina, della quale si fa largo uso in cucina in quasi ogni parte del mondo.Il sapore dello Zenzero è leggermente piccante, con un leggero retrogusto di limone. Se...
Consigli di Cucina

3 modi per conservare lo zenzero

Lo zenzero è una pianta erbacea di origine orientale, da cui si estrae la radice che, poi è proprio quella che generalmente viene utilizzata. In ambito culinario lo zenzero è una deliziosa spezia che tende ad arricchire i nostri piatti, ma è possibile...
Consigli di Cucina

10 modi di usare lo zenzero fresco

Lo zenzero, conosciuto anche con il nome di "Ginger", è una pianta erbacea originaria della Malesia ed dell'India, dotata di notevoli proprietà curative e non solo. Vi basti sapere, solo per elencare alcune, che lo zenzero è un potente antinfiammatorio...
Consigli di Cucina

Come realizzare uno sciroppo allo zenzero contro tosse e mal di gola

Con l'avvento delle stagioni più fredde, si verificano spesso episodi di tosse e mal di gola. La consuetudine più frequente è quella di ricorrere all'intervento di qualche apposito prodotto. Tuttavia, con i sistemi più antichi e naturali, si può...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.