Come fare l'olio di rosmarino a casa

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Uno dei prodotti particolarmente utilizzato nei trattamenti di aromaterapia è l'olio di rosmarino, un unguento dalle innumerevoli qualità benefiche, non solo per la cura del corpo ma anche per quella dell'umore (ne riduce, infatti, gli sbalzi). Oggi è il prodotto per eccellenza della cultura mediterranea: il suo utilizzo spazia dalla cucina come condimento all'agricoltura come concime dal momento che il fondo bruciato dell'olio, detto morchia, costituisce un ottimo fertilizzante. In pochi passi vedremo ora insieme come fare un buon olio di rosmarino a casa seguendo semplici e rapidi suggerimenti ma tali da garantire un risultato impeccabile. Seguiamo passo passo le operazioni da eseguire.

26

Occorrente

  • Olio d' oliva
  • Rosmarino
  • Barattolo di vetro
36

Le qualità dell'olio di rosmarino

Il rosmarino è una pianta tipicamente mediterranea: i suoi paesi d'origine sono infatti quelli bagnati dal Mare Nostrum, paesi in cui da secoli tale pianta è apprezzata ed utilizzata sia come spezia che come ornamento. Le foglie del rosmarino sono aghiformi come quelle dei pini e contengono nella parte inferiore degli oli eterei, che vengono anche utilizzati per la produzione di profumi. Tra gli oli essenziali, quello del rosmarino è il più poliedrico: una delle principali utilità è che è un eccellente antinvecchiamento, dando un risultato migliore di qualsiasi crema. Nei trattamenti di aromaterapia è utile per curare malattie fisiche ed emotive, infatti ha proprietà calmanti (infonde coraggio) e antinfiammatorie.

46

Il suo utilizzo nella cosmesi

Nel campo della cosmesi, viene utilizzato per la rivitalizzazione del cuoio capelluto, soprattutto nelle stagioni in cui i capelli tendono a cadere con maggiore frequenza, come ad esempio in autunno. Ciò avviene attraverso il ricorso alle foglie essiccate oppure usando direttamente l'olio essenziale da acquistare in erboristeria. Nonostante le infinite proprietà è comunque sconsigliato utilizzarlo durante la gravidanza e l'allattamento, per evitare il rischio di reazioni allergiche.

Continua la lettura
56

Come procedere per ottenere un ottimo prodotto

In ogni caso, parliamo ora della preparazione. Importante è scegliere il periodo ottimale per la raccolta delle materie prime. Per Il rosmarino, il momento più adatto è verso il solstizio, quindi intorno al 21 Giugno. Raccogliere il rosmarino, lavarlo, farlo asciugare e poi metterlo nei barattoli di vetro ermetici. Aggiungere, poi, l'olio di oliva fino a completo riempimento, coprire il recipiente e lasciarlo al buio e a riposo per un mese. Passato il tempo necessario, colare l'olio e il prodotto è pronto per essere utilizzato.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Le materie prime devono essere pure, cioè non trattate
  • A prodotto finito, aiutatevi a dosarlo con un contagocce
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Come preparare la tarte tatin con pomodori, senape e rosmarino

La tarte tatin salata è una specialità della cucina francese ma che in questo ultimo decennio sta riscuotendo un successo crescente anche in Italia. La tarte tatin è una sorta di torta dolce o salata che si cuoce al rovescio ovvero ponendo frutti diversi...
Antipasti

Ricetta: frittelle di ceci al rosmarino

Mi è capitato diverse volte di mangiare in un ristorantino greco dove fanno delle frittelle di ceci davvero ottime. I greci sono soliti utilizzare la farina di ceci infatti, anche per fare la pita, una piadina molto sottile e soffice allo stesso tempo,...
Antipasti

Come conservare le zucchine grigliate sott'olio

Il metodo della conservazione degli alimenti sott'olio è molto utilizzato perché consente di mantenere questi ultimi a lungo, senza alterare le loro proprietà e mantenendo vivo il loro sapore. È possibile conservare sott'olio diverse varietà di alimenti,...
Antipasti

Come preparare l'olio aromatizzato

Potete scegliere tra spezie ed aromi come condimento al vostro olio aromatizzato: entrambi hanno uno scarso potere nutritivo ma una grande influenza sulla digestione con riflessi olfattivi e gustativi. Di seguito vi verranno proposti tre tipi di oli...
Antipasti

Come fare l'olio alla cipolla

L'olio aromatizzato alla cipolla si rivela un'ottima conserva da tenere all'interno della propria dispensa: gustoso e versatile si abbina a qualsiasi pietanza dal semplice sugo al condimento per la pizza. Nella guida che segue, a tal proposito, vedremo...
Antipasti

Come friggere senza olio

La frittura è un particolare tipo di cottura dei cibi che attribuisce alle varie pietanze un sapore unico ed una ottima croccantezza. Questa tecnica di cottura consiste nel riscaldare dell'olio su un fornello e, quando questo avrà raggiunto la giusta...
Antipasti

Come fare le cipolle sott'olio

Le cipolle sott'olio rappresentano una ricetta davvero semplice, gustosa e veloce da realizzare. Il loro gusto stuzzicante ed appetitoso le rende ottime come aperitivo, antipasto oppure contorno. Inoltre, possono anche essere abbinate ad altri piatti,...
Antipasti

Come conservare i cibi sott'olio

I prodotti sott'olio sono alimenti freschi che attraverso un particolare processo vengono accuratamente conservati per poi utilizzarli in quei periodi in cui non è facile trovarli. Le conserve più comuni sono quelle di verdure e di pesce. Per conservare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.