Come fare l’olio piccante con peperoncino fresco habanero

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I sapori piccanti e decisi fanno parte delle tradizioni culinarie italiane. Il sud Italia è particolarmente abile nelle ricette che fanno largo uso di peperoncino. Questa spezia è tipica di diverse regioni ed è anche un prodotto di altissima qualità. Ma non esiste un solo tipo di peperoncino. Ne esistono davvero tantissime varietà, in continua crescita. Ognuna di loro possiede aromi diversi e un livello di piccantezza differente. Il peperoncino fresco habanero ha una piccantezza medio-alta, tra le 300000 e le 600000 unità Scoville. Il peperoncino habanero, oltre al "calore", offre una sensazione di pulizia della bocca. È una varietà ottima in cucina, soprattutto nei condimenti. E noi scopriremo come fare l'olio piccante con l'habanero fresco.

26

Occorrente

  • Ingredienti per 1 litro di olio: 15 habanero freschi, 1 litro di olio di oliva extravergine, sale grosso q.b., aceto di vino q.b.
36

Per ottenere l'olio piccante con peperoncino fresco habanero dovremo partire dalle basi. Dovremo accuratamente lavare i peperoncini sotto acqua fredda. Utilizziamo un panno per asciugarli con molta cura. Successivamente li lasceremo sulla superficie di un canovaccio asciutto. È fondamentale indossare guanti in lattice. Maneggiare del peperoncino habanero può provocare forte bruciore alla pelle. Adottiamo questo accorgimento soprattutto se abbiamo qualche piccola lesione. Ricordiamo, inoltre, di non toccare mai il viso, in particolare gli occhi.

46

Con i peperoncini habanero perfettamente asciutti, iniziamo la preparazione vera e propria. Togliamo il picciolo da ogni peperoncino e tagliamoli nel senso della lunghezza. Ricaviamo tre "fettine" dal taglio ed eliminiamo i semini interni. Riponiamo i peperoncini habanero in uno scolapasta, ottenendo un primo strato. Copriamo con poco sale grosso e tagliamo altri peperoncini, creando un altro strato. Quando otterremo l'ultimo strato riponiamo al di sopra un coperchio. Per mantenere la pressione posiamo qualcosa che funga da peso, come un grosso batticarne. Lasciamo gli habanero in questa posizione per almeno 6 ore.

Continua la lettura
56

Versiamo in una ciotola 250 ml di acqua e 250 ml di aceto. Utilizziamo questa miscela per sciacquare i peperoncini. Asciughiamoli con della carta assorbente da cucina e adagiamoli su un canovaccio. Dopo pochi minuti trasferiamoli in una pentola e lasciamo macerare con l'olio per almeno 15 giorni. Dopo questa fase versiamo l'olio nelle bottiglie attraverso un imbuto. Non è necessario aggiungere anche i peperoncini, poiché l'olio risulterà già sufficientemente piccante. Questa procedura per il peperoncino fresco habanero si può applicare anche ad altri tipi di peperoncino.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rimuovere gli habanero dall'olio macerato è consigliabile: col tempo, infatti, potrebbero annerirsi, guastando il gusto dell'olio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Ricetta: tofu in salsa piccante

Il tofu è un formaggio privo di colesterolo, povero di grassi, ma molto ricco di proteine largamente usato nella cucina orientale. Si tratta del prodotto ricavato cagliando il latte di soia e successivamente pressandolo in blocchi; infatti solitamente...
Cucina Etnica

Ricetta: tempura di polpo e salsa piccante

Se per deliziare il palato dei vostri familiari o di eventuali ospiti che avete invitato a cena, intendete preparare qualche ricetta particolare e nel contempo gustosa, allora vi conviene optare per una tempura di polpo e salsa piccante. Si tratta di...
Cucina Etnica

Come preparare il cous cous al salmone fresco con spezie

Il cous cous è un alimento buono, nutriente e versatile. In Marocco, la patria del cous cous è largamente usato e genericamente parlando, è molto apprezzato anche nella cucina mediterranea inclusa quella italiana. Si tratta di piccolissime palline...
Cucina Etnica

Chutney indiano alla menta

La cucina asiatica è tradizionalmente ricca di sapori e di spezie. Il chutney è una specialità indiana dal gusto agrodolce e piccante. Si prepara con frutta oppure verdura fresche. A queste si aggiungono erbe aromatiche locali, pimento e zucchero di...
Cucina Etnica

Ricetta: patate alla Huancaina

La cucina peruviana, come quella dei Paesi sudamericani, si caratterizza per i sapori forti e decisi. Vengono utilizzati ingredienti molto piccanti e salse dal profumo intenso. La tradizione culinaria peruviana regala un piatto veloce e sfizioso: le patate...
Cucina Etnica

Come preparare la tirokafteri

La tirokafteri o "salsa che brucia", è un piatto tipico della tradizione greca, che viene spesso servito come piacevole antipasto sfizioso da abbinare a delle croccanti fette di pane tostato. Nella cucina greca, vengono utilizzati degli ingredienti leggermente...
Cucina Etnica

Come preparare le quesadillas ai peperoni

Le ricette culinarie straniere spesso incuriosiscono per le loro stranezze legate alla preparazione delle stesse. In questa guida vedremo come preparare le quesadillas ai peperoni, ossia delle specie di piadine ripiene di formaggio morbido spalmabile...
Cucina Etnica

Salse messicane per tortillas

Il Messico è una terra dove la cucina è ricca di sapori piccanti, su tutti il peperoncino, non mancano comunque le molte spezie. Se volete portare un po' di Messico ad una cena tra amici non vi serviranno molte cose. Basterà per esempio predisporre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.