Come fare l'uva passa

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

L’uva passa è tra gli ingredienti che si trova più comunemente nelle ricette italiane, usata sia per farcire dolci quali panettoni o biscotti, ma pure per i secondi piatti di pesce, come il baccalà, o per i primi e per l'insalata. Sebbene abbia un sapore dolcissimo, grazie alle sue peculiarità l'uva passa è adattabile a tanti ingredienti, ottenendo ogni volta un gusto diverso. Se si vuole preparare questo alimento a casa, la procedura da seguire è più semplice di quello che si pensa, poiché basterà dotarsi di un ambiente asciutto, una buona temperatura e molta pazienza. In questo articolo si spiegherà pertanto come fare l’uva passa da soli ed ottenere un buon un risultato, dal sapore unico e inconfondibile, perfetto per tutte le ricette.

28

Occorrente

  • Uva bianca da tavola
38

Il primo passo da compiere è la scelta dell'uva da usare: di solito per questa preparazione è meglio prediligere l'uva bianca da tavola. Una volta procuratasi l'uva, procedere ripulendola con cura: si può pulire il grappolo intero usando un apposito canovaccio umido e ripulendo gli acini uno ad uno, non bagnandoli troppo e non lasciando residui di umidità residua. In alternativa si possono distaccare gli acini, lavarli in acqua corrente, metterli sul tavolo e asciugarli con un canovaccio.

48

Una volta ripulita l'uva la si dispone per farla essiccare lentamente. Si possono appendere i grappoli interi in un ambiente asciutto e caldo, come la cucina oppure il solaio, evitando posti umidi come taverne o cantine, che non la fanno asciugare ma generano la muffa. Con questo sistema, saranno necessarie diverse settimane perché il prodotto finale sia pronto, ma il risultato sarà un'uvetta più saporita e che si conserverà più a lungo.

Continua la lettura
58

Se invece gli acini sono staccati, li dispone su un vassoio in vimini o in bambù, distanziandoli tra loro in modo tale che possano asciugare uniformemente, e li si mette al sole per circa tre giorni rigirandoli di tanto in tanto: dopo che sarà trascorso questo lasso di tempo l'uva sarà pronta per essere conservata, ma si deve consumare rapidamente perché il processo di disidratazione a cui è stata sottoposta, è stato piuttosto rapido e non si conserverà a lungo.

68

Una volta essiccata si distaccano gli acini dal grappolo e si conserva l'uva mettendola nella dispensa in barattoli in vetro o in buste di carta. Se l'uva sembrerà troppo secca e la si vuole rivitalizzare, basterà inumidirla con dell'acqua o, a seconda della preparazione per cui la si utilizzerà, con dell'alcool etilico da cucina.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scegliamo una qualità di uva bianca abbastanza zuccherosa, come lo zibibbo o la pizzuttella: l'alto contenuto di zuccheri renderà l'uvetta finale ancora più saporita e adatta per le diverse ricette.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come fermentare il succo d'uva

L'uva di buona qualitá, in particolare quella da coltivazioni biologiche, contiene per sua natura lieviti e zucchero: i 2 elementi necessari alla fermentazione. Anche pane, birra e la frutta in generale fermentano spontaneamente. La fermentazione è...
Consigli di Cucina

5 piatti in cui usare l'uva

L'uova è un frutto goloso dalle tante varietà e ricco di qualità importanti per la condizione fisica di una persona: ringiovanisce la pelle, ha un potere disintossicante, elude la carenza di ferro, l'herpes ed è indicata per chi ha l'intestino pigro....
Consigli di Cucina

I migliori dolci di Pasqua in Italia

La Pasqua è uno di quei periodi in cui si è soliti preparare cibi e soprattutto dolci di vari tipi. Si sa, ogni regione ha le sue tradizioni e così vi faremo conoscere quali sono quelli migliori e con quali ingredienti sono preparati. Molti di questi...
Consigli di Cucina

5 bevande della tradizione greca

La Grecia è una nazione balcanica che si affaccia sul mar mediterraneo. È affascinante, antica, quotatissima dai turisti e ricca di storia e tradizione. È tutta da scoprire! Se hai intenzione di visitarla e vuoi farti un po' di bagaglio culturale per...
Consigli di Cucina

Come fare un menù a base di mele

Per gli amanti del cibo salutare, naturale e soprattutto non alterato, un menù a base di frutta, è senza dubbio un'idea ottima da presentare a tavola, perché sorprenderà i vostri ospiti grazie al gusto delle pietanze che presenterete a tavola, e alla...
Consigli di Cucina

10 modi per utilizzare la frutta secca in cucina

La frutta secca è un ingrediente molto usato in cucina per la preparazione di ricette molto appetitose. Spesso si mangia a colazione, insieme a cereali e frutta fresca oppure essiccata. La frutta secca deve far parte della nostra dieta perché è ricca...
Consigli di Cucina

5 ricette vegane con il seitan

Il seitan si ricava dal farro o dal glutine di grano tenero, o anche dal khorasan, ossia il grano turanicum. Si usa nelle diete vegane o per tenere sotto controllo colesterolo e grassi. È un alimento tipico della cucina giapponese e si ottiene dall’estrazione...
Consigli di Cucina

5 idee per decorare i biscotti per Pasqua

Il periodo delle feste è sempre e comunque un momento in cui si è più nervosi. Nonostante sia un tranquillo e sereno periodo perché si celebra la Pasqua, è anche sinonimo di preparativi in cucina. Come per esempio, il pranzo pasquale con un dolce...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.