Come fare la crema di piselli alla paprica

tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come fare la crema di piselli alla paprica
15

Introduzione

Tra i piatti a basso contenuto calorico si è soliti menzionare creme e zuppe a base di legumi e cereali. Non a caso viene proposta qui di seguito una ricetta che vede la presenza di entrambi gli alimenti. Essi sono i piselli in rappresentanza dei legumi mentre i cereali sono contenuti nel pane. I prossimi passi spiegheranno appunto come fare la crema di piselli alla paprica con ingredienti naturali selezionati accuratamente. Tale ricetta è tra le più semplici e veloci da cucinare, fa tanto bene al corpo ed è anche buona al palato perché grazie alla presenza della paprica è molto aromatica. Le dosi indicate si riferiscono ad una porzione sufficiente per quattro persone.

25

Occorrente

  • 200 g di piselli fini,
  • 1 busta di crema di piselli,
  • 250 ml di latte scremato,
  • paprica dolce,
  • sale e burro q.b.,
  • 4 fette di pane ai cereali,
  • 1 cucchiaino di pepe rosa
35

Preparare la crema di piselli

Innanzitutto per fare la crema di piselli alla paprica occorre misurare tre quarti di un litro di acqua fredda e versarli in una pentola insieme alla dose di latte scremato indicata nella lista degli ingredienti. Aggiungere in pentola anche l'intero contenuto di una busta di crema di piselli e mescolare continuamente. Quindi accendere il fornello mantenendo una fiamma molto lenta e portare tutto a bollore continuando poi la cottura per almeno tre minuti. Nel frattempo con l'aiuto di una piastra da cucina oppure servendosi di un tostapane si fanno abbrustolire quattro fette di pane ai cereali che serviranno poi da base per la crema di piselli alla paprica.

45

Aggiungere i piselli in scatola

Dopo aver dato la giusta consistenza alla crema di piselli è arrivato il momento di versare in essa anche il contenuto della scotola di piselli. Prima di fare ciò è importante accertarsi di sgocciolare tutta il liquido di conservazione contenuto all'interno della confezione. Successivamente bisogna lasciar cuocere la crema con i piselli fini ancora altri dieci minuti avendo cura di mescolare di tanto in tanto senza permette alla crema di attaccarsi sul fondo della casseruola. Passato il tempo necessario per la cottura bisogna spegnere il fuoco.

Continua la lettura
55

Incorporare gli altri ingredienti

Dopo aver spento il fuoco si deve procedere aggiungendo una noce di burro. Continuare a mescolare per amalgamare bene il burro in modo che si fondi con il resto del contenuto per fare la crema di piselli alla paprica. Successivamente è fondamentale aggiungere un cucchiaino di paprica dolce. Dunque bisogna aggiustare di sale e profumare incorporando anche una macinata di pepe rosa. Chi lo preferisce può aggiungere anche i granelli di pepe rosa interi. A questo punto non resta che tagliare a cubetti le fette di pane precedentemente tostate ed aggiungerle alla crema di piselli alla paprica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucina Etnica

Ricetta: spezzatino di seitan con patate e piselli

Il seitan si ottiene estraendo il glutine dalla farina di frumento e rappresenta uno dei tanti cibi che, nella dieta vegetariana e vegana, sostituiscono egregiamente la carne. È possibile acquistarlo pronto all'uso nella versione classica, in quella...
Cucina Etnica

Ricetta: riso persiano con fave e piselli

Il riso persiano è una particolare tipologia di riso utilizzato solitamente come contorno, ma che oggi trova largo uso anche per la preparazione di ottimi primi piatti. La cottura di questa tipologia di riso per un primo piatto è piuttosto diverso,...
Cucina Etnica

Ricetta: cous cous di salmone e piselli

Il cous cous è uno dei cibi caratteristici del Nordafrica. Generalmente è fatto con la semola di grano duro, ma ne esistono varianti preparati con orzo, miglio, riso e anche mais. La peculiarità di questo alimento è il suo formato, ossia piccoli granellini,...
Cucina Etnica

Come fare la crema di sesamo in casa

La crema di sesamo è una salsa speciale tipica della zona asiatica. Viene utilizzata per la preparazione di piatti tipici, come l'hummus. Oppure si può spalmare semplicemente su diversi tipi di alimenti. Si tratta di una ricetta gustosa e altamente...
Cucina Etnica

Ricetta: dorayaki con crema di mirtilli

In nome dorayaki ci fa subito capire che non stiamo parlando di una ricetta della nostra tradizione. Infatti si tratta di un dolce proveniente dal lontano Giappone. Appaiono spesso in alcuni cartoni animati giapponesi, trasmessi anche in Italia. L'aspetto...
Cucina Etnica

Gamberi al vapore con crema di carote e zenzero

La cottura al vapore permette di mantenere il sapore degli alimenti ed è inoltre piuttosto rapida. Il principio fondamentale è il vapore, che rende la consistenza degli alimenti maggiormente compatta e non vi è in oltre dispersione di sapori. Questa...
Cucina Etnica

Come preparare la crema al blue cheese

Il Blue Cheese è un formaggio erborinato, che è ha origini in una contea della Gran Bretagna, chiamata Dorset. Questo prodotto presenta un sapore abbastanza particolare e deciso. In questa ricetta vedremo come utilizzarlo per realizzare una deliziosa...
Cucina Etnica

Ricetta: insalata con salmone e cous cous

Il cous cous si compone di semola di frumento in grani cotta al vapore. È un alimento tipicamente usato nelle regioni nord africane. Ma anche nell'ovest della Sicilia e nel sud ovest della Sardegna. Il cous cous si accompagna solitamente con delle carni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.