Come fare la crostata di ciliegie fresche

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se per la prima colazione dei nostri bambini oppure come dessert da servire agli amici in occasione di una cena intendiamo preparare una crostata di ciliegie fresche, lo possiamo fare non appena viene l'estate, visto che questo delizioso frutto raggiunge il culmine della maturità proprio nel mese di giugno. La ricetta non è affatto difficile da elaborare, anche se è necessario preparare adeguatamente la pasta frolla. A tale proposito, ecco una guida su come procedere per ottimizzare il risultato.

25

Occorrente

  • Per la pasta frolla: 500 gr di farina "00", 200 gr di zucchero, 200 gr di burro a temperatura ambiente, 3 uova, mezza bustina di lievito per dolci, 1 bustina di vanillina.
  • Per la farcitura: 500 gr di ciliegie fresche, 100 gr di confettura di ciliegie (senza zuccheri aggiunti).
  • Zucchero a velo per decorazione finale.
35

Preparare la pasta frolla

Come per ogni crostata si parte dalla pasta frolla, anche se farla in casa è sicuramente laborioso, per cui possiamo optare per quella già pronta acquistandola in una pasticceria in un panificio oppure nei supermercati più forniti. Per prepararla in casa dobbiamo invece versare la farina su un piano da lavoro e creare poi la classica fontana. Al centro d quest'ultima aggiungiamo lo zucchero, delle uova, il burro in pezzi e la vanillina. Cominciamo adesso ad impastare gli ingredienti, partendo dai lati del cratere, e continuiamo su questa falsa riga fino ad amalgamare il tutto e ad ottenere un panetto compatto e liscio.

45

Farcire la sfoglia

Mentre la sfoglia la lasciamo riposare nel frigo, ci possiamo dedicare alle ciliegie cominciando innanzitutto ad eliminare il nocciolo. Al termine di questa operazione teniamo le ciliegie da parte per la farcitura. Dopo circa 30 minuti, recuperiamo la nostra pasta frolla e cominciamo a stenderla con un matterello, infarinando preventivamente il piano da lavoro in modo che non si attacchi. Detto ciò otteniamo un disco di pasta alto circa 4 mm, con cui fodereremo lo stampo specifico per la crostata. Una volta stesa la pasta frolla nel contenitore con una forchetta la foriamo per evitare che durante la cottura si formino delle bolle. Adesso possiamo farcirla distribuendo le ciliegie fresche snocciolate sulla sua superficie, aggiungendo dell'acqua opportunamente riscaldata con dello zucchero, che poi usiamo come bagna.

Continua la lettura
55

Infornare la crostata

A questo punto non ci resta che infornare la crostata di ciliegie fresche nel forno ad una temperatura di 180°C e facendola cuocere per almeno 35 minuti. Alla fine otteniamo una bella doratura, che poi sforniamo e cospargiamo di abbondante zucchero a velo. Una volta raffreddata qualche minuto prima di servirla la tagliamo a fette e la impiattiamo. Per massimizzare il gusto possiamo anche aggiungere della confettura di ciliegie che rendono la farcitura più spessa e cremosa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come fare una crostata con le more fresche

L'estate è il periodo perfetto per fare rilassanti e rinfrescanti passeggiate in montagna. Qui è possibile cogliere un bel po' di more fresche; esse possono essere usate per la preparazione di svariate ricette: marmellate, torte, dolci, ma uno dei più...
Dolci

Come preparare la crostata di ciliegie

In casa durante la giornata, vengono preparate molte ricette. Infatti la mattina si inizia con la colazione a preparare il caffè. Oltre a quest'ultimo, si fa una buona tazza di latte, accompagnata magari dal cornetto caldo. Successivamente si arriva...
Dolci

Ricetta: semifreddo di ciliegie

Le ciliegie sono un frutto antichissimo che pare sia stato introdotto in Italia dai turchi nel lontanissimo 70 a. C.. Ne esistono due qualità principali: quelle dolci e le marasche, molto più acide. La raccolta di questi deliziosi frutti avviene dai...
Dolci

Ricetta: torta ciliegie e ricotta

Molto spesso capita di voler invitare degli amici a cena ma non avere la più pallida idea di cosa servirgli. Trovare in queste occasioni la ricetta giusta capace di soddisfare i palati più difficili, può risultare una vera e propria impresa. Per fortuna...
Dolci

Come preparare un budino alle ciliegie

Questa ricetta è abbastanza semplice da preparare e non si discosta molto dalla preparazione del tradizionale budino al cioccolato. Tuttavia questo piatto offre una variante non indifferente al solito cioccolato, in quanto si prepara a partire dalle...
Dolci

Come fare un dessert di ricotta e ciliegie

Il modo migliore per concludere un pasto è assaporare un ottimo dessert. Ce lo suggerisce la parola stessa che si riferisce al termine francese "desservir", cioè sparecchiare. Infatti il dessert viene servito sempre come ultima portata. Il dessert non...
Dolci

I 5 migliori dolci alle ciliegie

Tutti sanno quanto siano deliziose le ciliegie, ma non tutti sanno che possono alleviare il dolore, evitano l'invecchiamento precoce e prolungare la vita. Le ciliegie, infatti, sono una ricca fonte di antiossidanti e aiutano a prevenire i danni che i...
Dolci

Come preparare la torta con le ciliegie sciroppate

Una delle torte più buone è quella con le ciliege sciroppate. Questo dolce, oltre a risultare squisito ha un bel aspetto scenografico. Infatti, grazie al colore rosso delle ciliegie la torta risulterà coloratissima. Le ciliegie vanno cotte in uno sciroppo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.