Come fare la crostata vegana

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
Come fare la crostata vegana
15

Introduzione

Un buon dolce è il modo migliore per cominciare la giornata con il piede giusto. La crostata è un classico della cucina italiana, piace praticamente a tutti e si presta a molte varianti. Qui vedremo come fare la crostata vegana. La preparazione è di media difficoltà e richiede due ore circa. Per quanto riguarda la farcitura, perfetta una marmellata biologica o una crema di nocciole.

25

Occorrente

  • 130 ml di olio di mais
  • 200 ml di acqua salata
  • scorza di un limone biologico
  • 90 gr di zucchero integrale
  • 300 gr di farina semintegrale
  • marmellata biologica a piacere
35

La pasta frolla

Come fare la crostata vegana? Iniziamo dalla base, la pasta frolla. Prendete una terrina e versatevi l'olio. Unite l'acqua e un pizzico di sale. Aiutandovi con una frusta da cucina, amalgamate i due ingredienti. Grattugiate un limone o un'arancia biologici e aggiungete la scorza al composto. Incorporate quindi lo zucchero e la farina setacciata. Trasferite il tutto sul piano di lavoro infarinato. Impastate energicamente fino ad ottenere una consistenza elastica ed omogenea. Se necessario, aggiungete un altro po' di farina. Fatto questo, formate una palla di pasta. Copritela con la pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigorifero. Saranno necessari trenta minuti perché la pasta si rapprenda.

45

L'impasto vegano

Trascorso il tempo necessario estraete l'impasto dal frigorifero. Stendete la pasta con un mattarello. Ricordatevi però di lasciare da parte un po' di frolla per le decorazioni e il bordo. Coprite con la carta da forno il fondo di una teglia rotonda. Imburratela leggermente. Ora adagiate l'impasto della crostata vegana, distribuendolo in maniera uniforme. Sopra l'impasto sistemate un altro foglio di carta da forno. Cuocete la base della crostata per dieci minuti circa a 180 gradi. Spalmate poi sulla superficie della torta la marmellata o la crema scelta.

Continua la lettura
55

La farcitura

Per non far seccare la farcitura, allungatela con un po' di acqua calda. A questo punto, realizzate dei rotoli di pasta. Posizionateli lungo tutto il bordo della crostata. Aiutandovi con i polpastrelli, unite base e bordi, spingendoli leggermente verso il basso. Con l'impasto avanzato, create delle decorazioni o le classiche strisce che si intersecano tra loro. Una volta completata la decorazione, rimettete la crostata vegana in forno. Proseguite la cottura per altri venti minuti, sempre a 180 gradi. Passato questo lasso di tempo, estraete la torta e lasciate che si raffreddi completamente su una gratella. Decoratela con della frutta di bosco o con della granella di nocciole. Ricordatevi di conservare la crostata vegana in un luogo fresco e asciutto, per evitare che si indurisca.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Ricetta vegana della torta al cocco

Negli ultimi anni la cucina vegana sta avendo un successo sempre maggiore e sta entrando a far parte della cucina di tutti gli italiani, anche di chi ama la carne. Infatti esistono molte ricette vegane davvero gustose che possono essere apprezzate sia...
Dolci

5 ricette per la torta al cioccolato vegana

Esistono ricette di torte che oltre a risultare leggere riservano tanto gusto. Queste si possono preparare in tantissimi modi. Ma adoperando degli ingredienti che sostituiscono quelli classici. Una delle torte più golose è quella al cioccolato vegana....
Dolci

Come fare una torta vegana

Seguire una dieta vegana significa non assumere alimenti di origine e derivazione animale. Per molte persone si tratta di una scelta etica, finalizzata alla salvaguardia dell'ambiente e al rispetto degli animali; altri, invece, la scelgono per seguire...
Dolci

Come preparare la pastiera vegana

Se siamo degli amanti della cucina vegana, ossia preferiamo preparare alimenti evitando di utilizzare ingredienti di origine animale o dei loro derivati come ad esempio il latte, le uova e molto altro, per riuscirci potremo seguire una serie di guide...
Dolci

Come preparare la torta al cioccolato vegana

Il regime dietetico vegano abbraccia notevolmente l'Italia. Tante persone decidono di togliere la carne e i derivati animali dalla loro alimentazione. Ecco perché un filone di cucina ripropone delle pietanze classiche rivisitate in chiave vegana. Gli...
Dolci

Come fare la pasta frolla vegana

La pasta frolla è una base utile per la realizzazione di molteplici diverse ricette, sia dolci che salate. Ma, se ci si ritrova a voler realizzare questa comoda versatile base in versione vegana, come è possibile farlo in modo facile e rapido? Sappiamo...
Dolci

Torta vegana al cioccolato con marmellata di ciliegie

Moltissimi piatti salati e dolci vengono riproposti anche con ingredienti naturali e vegani, per consentire anche a chi non mangia proteine di provenienza animale di gustare ottime pietanze senza alcune limitazioni. Esistono moltissimi trucchi per trasformare...
Dolci

Ricetta: bavarese vegana alla nocciola e amarene

La bavarese è una delle torte più gustose e deliziose che è possibile realizzare. Esistono diverse tipologie di bavarese, come per esempio la bavarese vegana alla nocciola e amarene. Cosa state aspettando? Non ci resta che scoprire insieme quanto sia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.