Come fare la giardiniera di peperoni

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Questa è la stagione ideale per preparare le giardiniere in casa, un modo semplice per conservare le verdure di stagione per poterle gustare durante l'anno. Quasi tutte le verdure si prestano per questo modo di conservazione e in particolare i peperoni. La giardiniera potrà poi essere utilizzata in svariate occasioni, come la preparazione di insalate di riso o di pasta, oppure come contorno o condimento per la pizza. Per fare la giardiniera in casa si consiglia di seguire scrupolosamente tutto ciò che attiene alla sterilizzazione e alla pastorizzazione delle conserve, necessario per evitare fenomeni di intossicazione alimentare. Ecco allora come fare in casa la giardiniera di peperoni.

26

Occorrente

  • 1 kg di peperoni gialli e rossi
  • 1/2 litro di acqua
  • 1/2 litro di aceto di vino bianco
  • 50 g di sale
  • 4 foglie di alloro
  • un cucchiaio di pepe nero in grani
  • un cucchiaio di zucchero semolato (facoltativo)
36

Sbollentate i peperoni

Iniziate con il lavare i peperoni e tagliarli a metà; eliminate tutti i semini e i filamenti interni. Fatto ciò tagliate il peperone a listarelle non troppo sottili. Prendete una pentola abbastanza capiente da contenere tutti i peperoni e versate al suo interno l'aceto, l'acqua, le foglie d'alloro, i grani di pepe e il sale. Mettete la pentola sul fuoco e non appena giunge ad ebollizione aggiungete le listarelle di peperoni. Aspettate che il liquido riprenda a bollire e fate cuocere i peperoni per 3 minuti. Scolate i peperoni e metteteli a raffreddare in un piatto; fate raffreddare completamente anche il liquido di cottura.

46

Sterilizzate i barattolini di vetro

Nel mentre che i peperoni si raffreddano, ma potete farlo anche prima, sterilizzate i vasetti di vetro. Accertatevi che siano del tutto integri, compresi i tappi. Mettete all'interno di una pentola un canovaccio e suo interno i vasetti con i loro tappi. Riempite d'acqua e portate ad ebollizione per almeno 30 minuti. Facendo attenzione a non bruciarvi, tirate fuori i barattolini, appoggiateli sopra un panno pulito e fateli asciugare. Lo stesso vale per i tappi.

Continua la lettura
56

Riempite i barattolini

Una volta che i peperoni e il liquido di cottura si saranno raffreddati, mettete i peperoni all'interno dei vasetti e ricopriteli con il liquido di cottura precedentemente filtrato. Si raccomanda di non riempire troppo i vasetti in quanto il liquido di cottura dovrà superare di 1 cm i peperoni e il liquido dovrà stare almeno 1 cm sotto il bordo del vasetto. Una volta riempiti, chiudete i vasetti con i tappi e riponeteli all'interno di una pentola per la pastorizzazione e formazione del sottovuoto. Per evitare che durante la bollitura si rompano, avvolgete i vasetti in un panno di cotone. Appena l'acqua inizia a bollire, fate cuocere per 20 minuti circa. Trascorso il tempo indicate, fate raffreddare i vasetti all'interno della pentola e poi riponeteli nella vostra dispensa.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Aspettate almeno 3 settimane prima di consumare la giardiniera e una volta aperta consumatela entro 3 - 4 giorni.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

5 modi per cucinare i peperoni

C'è chi li ama e chi non li digerisce, chi li metterebbe ovunque e chi li preferisce solo senza la pelle. Di cosa stiamo parlando? Dei peperoni, una delle piante più utilizzate nella cucina italiana ed internazionale. Il peperone appartiene al genere...
Consigli di Cucina

Come spellare i peperoni arrostiti

Quante volte avete rifiutato un piatto - primo, secondo o contorno - a base di peperoni perché essi vi sono spesso risultati indigesti? Quello che forse non sapete è che non il peperone in sé a risultare poco digeribile: è la sua pelle la parte "incriminata"....
Consigli di Cucina

Consigli per non far bruciare i peperoni al forno

Se abbiamo appena acquistato dei peperoni, ed intendiamo cuocerli al forno, bisogna prestare molta attenzione per evitare che possano bruciarsi. L'ideale è pelarli, e ciò significa arrostirli prima su un barbecue oppure su un fornello a gas. Nei passi...
Consigli di Cucina

Come fare i peperoni sott'olio

Esistono tanti modi per conservare le verdure di stagione, per poi poterle gustare durante i periodi in cui al mercato troviamo solo prodotti di importazione estera o provenienti da serre, con costi talvolta esorbitanti. Perché allora non dedicare un...
Consigli di Cucina

10 ricette facili con i peperoni

Il peperone è un ortaggio tipico della cucina mediterranea, dal gusto e dal sapore intenso e avvolgente. Grazie alla versatilità e all'esplosione di colore, il peperone è usato in cucina per la preparazione di ogni tipo di pasto, dall'antipasto al...
Consigli di Cucina

5 modi di farcire i peperoni

Verde, ideale per essere grigliato, rosso e giallo, perfetto per contorni agrodolci e sughetti di accompagnamento, il peperone è il re della cucina nazionale ed internazionale. La sua versatilità consente di impiegarlo in molte ricette, tutte molto...
Consigli di Cucina

10 conserve per l'inverno

L'estate è ormai finita, il clima si fa sempre più rigido, segno che l'inverno si sta rapidamente avvicinando. Sulle nostre tavole, pietanze più sostanziose e ricche di grassi sostituiranno le insalate e i piatti leggeri dell'estate. Come fare per...
Consigli di Cucina

Come usare la paprica in cucina

La paprica è una spezia che si presta ad una vasta gamma di usi e gusti. È stata creata combinando la frutta secca con i peperoni dolci o piccanti in varie proporzioni, con conseguente paprica dolce o piccante. Questa spezia è spesso associata con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.