Come fare la grappa alla liquirizia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Preparare una grappa aromatizzata può sembrare complesso, ma in pratica è relativamente semplice. Per aromatizzare una grappa si possono utilizzare tanti ingredienti, come la frutta o spezie. Quella che vi presentiamo di seguito è la ricetta per preparare la grappa alla liquirizia, un liquore dal gusto deciso, ottimo come digestivo dopo un pasto abbondante. Se amate la grappa volete sapere come farla alla liquirizia, continuate a leggere e scoprirete come fare.

25

Occorrente

  • 1 litro di grappa secca
  • 50 gr di radice di liquirizia
  • 50 gr di zucchero
35

Procuratevi della grappa secca

La ricetta della grappa alla liquirizia non prevede l'impiego di parecchi ingredienti, anche per questo la sua preparazione risulta così semplice.
La base di partenza è costituita un litro di grappa secca, abbastanza facile da reperire al supermercato oppure in distilleria.
Inoltre, è necessario che ti procuri una bottiglia in vetro con chiusura ermetica, e che proceda alla sua sterilizzazione.
Per fare ciò sarà sufficiente avvolgerla in un panno ed immergerla in una pentola con acqua calda.
Lascia bollire la bottiglia a fiamma lenta per circa trenta minuti.
Terminata la sterilizzazione, poni la bottiglia ad asciugare naturalmente, esponendola al calore del sole.
Oltre alla grappa avrete bisogno di un po' di zucchero e naturalmente delle stecche di liquirizia. Ricordate che il gusto della grappa dipenderà dalla qualità della liquirizia che utilizzerete.

45

Unite la liquirizia

Prendete la bottiglia sterilizzata e assicuratevi che sia asciutta; riempite con la grappa, unite lo zucchero e la liquirizia tagliata a pezzetti. Per un litro di grappa occorrono almeno 2 bastoncini di liquirizia. Tappate la bottiglia e agitatela un po' in modo da far squagliare lo zucchero. Ripone la bottiglia in un luogo buio e fatela riposare per almeno un mese.

Continua la lettura
55

Fate riposare la grappa per 30 giorni

Trascorsi i primi 15 giorni è consigliabile agitare la bottiglia, stavolta in maniera anche più energica di come fatto in fase di preparazione, per poi riporla nuovamente a riposare. Se noti che sul fondo si sono depositate delle sostanze non allarmarti, è normale: si tratta di pezzettini di liquirizia che, macerando, rilasciano lo straordinario aroma di questo liquore.
Terminato il periodo di riposo, filtra la tua grappa alla liquirizia servendoti di un colino e di un imbuto.
Ripeti l'operazione tutte le volte che credi, finché la grappa non avrà raggiunto la limpidezza che meglio ti soddisfa.
Si consiglia di lasciarla stagionare almeno tre mesi prima di consumarla, attendendo che assuma una bella colorazione ambrata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Vino e Alcolici

Come fare la grappa barricata

Molta gente adora gustare un bicchierino di grappa dopo un bel pranzo o una bella cena abbondante. Il suo consumo avviene soprattutto quando ci si rilassa sopra una poltrona comoda. Le tipologie di grappa presenti in commercio sono numerose. Le differenze...
Vino e Alcolici

Come preparare la grappa di ginepro

La grappa non è altro che un distillato ricavato dalle vinacce. In pratica una volta spremuta l'uva per fare il vino, le bucce che restano vengono trasformate attraverso appositi macchinari, in grappa. Quella così ottenuta avrà un gusto tutto sommato...
Vino e Alcolici

Come preparare la grappa al peperoncino

Una delle migliori bevande da gustare a fino pasto è la. Grappa, un prodotto ottenuto dalla distillazione della vinaccia, ovvero le bucce dell'uva ricavate dal processo di spremitura. Una variante di questo distillato molto gustosa e preferita da chi...
Vino e Alcolici

Come preparare il liquore alla liquirizia

La liquirizia è una pianta perenne, le cui proprietà digestive, diuretiche, antinfiammatorie, espettoranti e protettivi della mucosa gastrica sono conosciute fin dall'antichità. La virtù che ha maggiormente contribuito alla sua diffusione è rappresentata...
Vino e Alcolici

Come fare la grappa al limone

La grappa è una bevanda alcolica costituita da una miscela. Essa viene ottenuta attraverso una distillazione e viene classificata un acquavite di vinacce. Mentre, per farla si utilizzano prodotti di origine vegetale. Numerose sono le ricette che si...
Vino e Alcolici

Come fare la grappa all'arancio e caffè

Molto spesso dopo un bel pranzo o una cena coi fiocchi sarebbe il caso di concludere con un grappa. Esistono svariate tipologie di grappa, che possiamo gustare e assaporare. In questa guida molto semplice e chiara vedremo come poterla preparare un tipo...
Vino e Alcolici

Come fare la grappa alla pesca

La grappa è una bevanda che risale addirittura agli inizi del medioevo, essa va di pari passo con la produzione di vini pregiati. Una volta era considerata anche una specie di birra primitiva ma, col tempo si è trasformata nel tempo in una bevanda spesso...
Vino e Alcolici

Come fare la grappa alle more

Un pranzo o una cena con degli ospiti stimola i padroni di casa a presentare dei menù ricchi di portate. Spesso si cerca il piatto da ricordare, insieme all'occasione d'incontro. Alla fine tra una chiacchiera e l'altra, ci si ritrova col bicchiere in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.