Come fare la limonata alla menta

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
Come fare la limonata alla menta
15

Introduzione

Durante la stagione estiva le bevande dissetanti sono sempre molto gradite, specialmente durante le giornate più calde. Si possono preparare un'infinità di bevande fresche dissetanti utilizzando Molto spesso per fare bevande dissetanti e rinfrescanti si prediligono ingredienti come il limone o la menta o magari entrambi. In questa guida vi spiegheremo come preparare una limonata alla menta. Un drink facilissimo da preparare, ma davvero super dissetante, inoltre è un bel concentrato di vitamina C. Naturalmente la limonata va bevuta fredda e magari con l'aggiunta di qualche cubetto di ghiaccio.

25

Occorrente

  • Limoni non trattati 500 g
  • Acqua minerale non gassata 750 ml
  • Zucchero 45 g
  • Menta di foglie 8 g
35

Spremere i limoni

Per iniziare la preparazione della limonata alla menta dovrete cominciare con il pulire i limoni. Eliminate le foglie se sono ancora presenti, poi sciacquateli e asciugateli per bene. Quindi tagliateli a metà. Spremeteli con l'aiuto di uno spremiagrumi prestando molta attenzione ai semini. Se dovesse caderne qualcuno accidentalmente potrete eliminarlo con l'aiuto di una forchetta oppure con travasando in un'altro recipiente la spremuta attraverso un colino.

45

Aggiungere acqua e zucchero

Adesso dovrete trasferire la limonata all'interno di una caraffa di vetro e aggiungere 45 g di zucchero. Mescolate bene fino a quando lo zucchero non si sarà completamente disciolto. Successivamente dovrete aggiungere 750 ml di acqua e continuate a mescolare. Potrete scegliere se aggiungere dell'acqua naturale o frizzante. Noi vi consigliamo di utilizzare l'acqua liscia perché vi farà assaporare maggiormente il sapore del limone e della menta, ma se preferite potete benissimo usare quella frizzante.

Continua la lettura
55

Aggiungere menta

L'ultimo passaggio che dovrete fare per terminare la preparazione della limonata riguarda la menta. Raccogliete circa venti foglioline di menta, sciacquatele in acqua corrente e asciugatele bene con un canovaccio pulito o un foglio di carta assorbente. Aggiungetele al succo di limone e all'acqua all'interno della caraffa e lasciate raffreddare in frigo per qualche ora prima di servirla e gustarla.
In ultimo se volete dare un tocco decorativo alla vostra limonata alla menta versatela in bicchieri piuttosto lunghi, aggiungete una fettina di limone, una fogliolina di menta, qualche cubetto di ghiaccio e una cannuccia. Potrete conservarla in frigo per un periodo di tempo che non superi i due giorni. Se decidete di aggiungere i cubetti di ghiaccio vi consigliamo di consumarla tutta, oppure di non aggiungere i cubetti nella caraffa, ma nei bicchieri. I cubetti una volta sciolti diluirebbero il limone.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Analcolici

Come fare una limonata frizzante

Quando il caldo comincia a farsi sentire, si ha sempre maggiormente la voglia di qualcosa di dissetante e di fresco. Quante volte vi è capitato di aprire il frigorifero, in preda all'arsura estiva, attaccandovi letteralmente alla prima bevanda che vi...
Analcolici

Come fare un tè alla menta

Il tè alla menta è una bevanda analcolica molto benefica e allo stesso tempo rinfrescante, quindi ideale per essere consumata durante le giornate di caldo torrido in estate. In commercio, o meglio nei grandi supermercati, è possibile acquistarlo già...
Analcolici

Come preparare lo sciroppo di menta

La menta, piantina con foglie profumate che di solito è presente nei nostri giardini, si presta bene alla preparazione di bevande rinfrescanti utilissime d'estate. A tal proposito, in casa si può preparare lo sciroppo di menta, che può essere diluito...
Analcolici

Come preparare un cocktail analcolico ananas e menta

Anche se il sole è ormai tramontato sui panorami estivi, i cocktail analcolici alla frutta continuano ad essere l'idea dissetante e profumata per un aperitivo dal sapore autunnale. Per accompagnare un antipasto con un cocktail dai delicati sentori fruttati,...
Analcolici

Come preparare un frullato di anguria e menta dissetante

D'estate quando il caldo si fa sentire in modo eccessivo, e il rischio disidratazione è dietro l'angolo, non c'è niente di meglio che ricorrere a dei frullati a base di frutta. In questa guida nello specifico ne abbiamo scelto uno molto buono e semplice...
Analcolici

5 bevande con il succo di limone

Il succo di limone è un portento per apportare benefici al nostro organismo. Esso disintossica, depura e drena. Ma non solo le sue proprietà benefiche sono davvero moltissime, come le vitamine che possiede. Utilizzarlo è importante sia in estate che...
Analcolici

Cocktail esotico: analcolico al passion fruit

Cocktail Cool Passion sarebbe il suo nome e si tratta di una fresca e analcolica bevanda che farà un figurone ai nostri party e piacerà molto ai nostri ospiti. In genere conosciamo i cocktail alcolici, ma vi assicuro che nelle nostre feste estive questo...
Analcolici

Come preparare un cool passion

La parola cocktail è di origine inglese e significa coda di gallo. Ma, non si conosce ben l'attinenza di questo termine. L'unica associazione si può fare ai colori. Infatti, come vengono mescolati tra loro le piume multicolori della coda del gallo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.