Come fare la panna cotta

tramite: O2O
Difficoltà: media
Come fare la panna cotta
16

Introduzione

La panna cotta è un dolce al cucchiaio di origine piemontese ed è molto apprezzata da grandi e piccini. Si presta a guarnizioni fantasiose e a varianti molto golose e si sposa benissimo con il caramello, il cioccolato e i frutti di bosco. Inoltre, se abbinata alle mandorle o al caffè diventa una vera e propria esplosione di gusto. Prepararla è semplice: basta seguire soltanto alcune semplici indicazioni. Vediamo allora, attraverso i passi della seguente guida, come fare la panna cotta.

26

Occorrente

  • 500 ml di panna da cucina
  • 200 ml di latte intero
  • 140 g di zucchero semolato (per la panna)
  • 6 fogli di gelatina o colla di pesce
  • 1 bustina di vanillina
36

Preparazione dei composti

Per prima cosa, dobbiamo prendere un pentolino e versarvi dentro del latte. Poniamo il recipiente sul fuoco e lasciamo riscaldare bene il latte, senza, però, portarlo ad ebollizione. Intanto, mettiamo a bagno dei fogli di gelatina, dentro una ciotola con dell'acqua fredda e attendiamo un quarto d'ora circa, dopodiché scoliamoli, strizziamoli bene e disponiamoli all'interno del pentolino contenente il latte. Mescoliamo bene il tutto.

46

Unione dei composti

In un altro pentolino, misceliamo lentamente la panna, lo zucchero e la vanillina. Poniamo il recipiente sui fornelli, a fuoco moderato, fino a quando non arriviamo ad ebollizione. A questo punto, togliamo il pentolino dal fuoco. Uniamo i due composti ottenuti e mescoliamo per qualche minuto, affinché gli ingredienti si uniscano per bene. Ora lasciamoli raffreddare un po', prima di metterli in frigo per almeno 2 ore. Trascorso questo tempo, il nostro dolce sarà ben rassodato e compatto.

Continua la lettura
56

Guarnizione

Una volta tolti gli stampini dal frigo, bisognerà togliere la panna cotta dagli stessi. È una manovra molto delicata. Con calma e decisione riusciremo a depositare integro il nostro dolce su un piattino da torta. Ora possiamo guarnire. La guarnizione migliore è sicuramente quella del caramello, altrettanto facile e veloce da preparare. Mettiamo sul fuoco un altro pentolino, in cui uniamo 100 grammi di zucchero e un mestolo d'acqua a temperatura ambiente. Facciamo scaldare tutto a fiamma moderata. Una volta terminata la cottura, versiamo abbondante caramello sulla panna cotta appena tolta dal frigo e serviamo con una spolverata di zucchero a velo.

66

Alternativa veloce

In alternativa, per preparare più velocemente la panna cotta, posizioniamo una ciotola di metallo e una spatola metallica nel congelatore per 10-15 minuti. Mettiamo lo zucchero nella ciotola, aggiungiamo la panna da cucina e sbattiamo solo fino a quando il composto raggiunge dei picchi rigidi. Conserviamo la parte inutilizzata in un contenitore ermetico per un massimo di 10 ore; quando sarà pronta per l'uso, sarà sufficiente sbatterla per altri 10-15 secondi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

Come fare nidi di caramello

Se abbiamo fantasia in cucina e vogliamo preparare qualcosa di veramente speciale, possiamo fare i nidi di caramello. Innanzitutto dobbiamo sapere che si possono realizzare numerose decorazioni tramite il caramello. Queste potranno dunque abbellire e...
Consigli di Cucina

5 consigli per preparare un ottimo caramello

Per rendere davvero speciale una semplice e morbida panna cotta, o per gustare dei golosi pop corn dal sapore originale perché non provare con il caramello? Questa ricetta è in realtà semplicissima, anche se necessita di alcuni piccoli trucchi per...
Dolci

Come creare decorazioni con il caramello

Il caramello con il suo colore ambrato e trasparente si presta a creare delle decorazione perfette per abbellire torte e dolci di ogni tipo in modo originale. Veloce da realizzare, in quanto basta sciogliere in un pentolino lo zucchero con l’acqua,...
Consigli di Cucina

Come decorare con il caramello

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta, di voler preparare un dolce molto particolare con delle belle decorazioni sopra, in modo da poter fare una bella figura con tutti i nostri invitati. Esistono moltissimi modi differente per decorare le nostre...
Dolci

Come fare il semifreddo al caramello

Il semifreddo è un dolce scenografico e al tempo stesso raffinato. La ricetta proposta in questa guida è una variante in cui si ritrova la dolcezza del caramello insieme alla cremosità della panna montata. A seguire troverete la ricetta originale di...
Dolci

Ricetta: pere al caramello e cioccolato fondente

Il caramello è una salsa dolce a base di zucchero, dalla consistenza simile a quella del miele. In cucina si utilizza per arricchire budini, crepes, gelati ecc. Un tocco di dolcezza in più per rendere ulteriormente squisiti dolci e dessert. Tuttavia...
Dolci

Ricetta: mousse al caramello

Se aspettate ospiti a pranzo e desiderate fare una bella figura presentando in tavola un dolce originale e diverso dal solito, provate a preparare un delizioso dessert come la mousse al caramello. La sua realizzazione è molto semplice e non richiede...
Antipasti

Come preparare il caramello salato

Nell'immaginario comune, il caramello è da sempre ciò che di più dolce esiste al mondo. Ma nell'ultimo periodo capita spesso di sentir parlare di caramello salato: ebbene sì, avete capito bene, salato! Ma cosa sarà mai? È difficile da definire!...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.