Come fare la parmigiana di patate e asparagi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La parmigiana di patate e asparagi è una pietanza molto gustosa, valida possibilità da fare come contorno, magari insieme ad un secondo di carne, oppure come antipasto,   diviso in pezzi di piccole dimensioni che stuzzichino l'appetito.
Si tratta di un piatto delicato da preparare e neppure troppo calorico, ben diverso dalla classica parmigiana di melanzane. Proseguite nella lettura e scoprite come prepararla.

26

Occorrente

  • 1 kg di patate
  • 1 kg di asparagi verdi
  • Una scamorza fresca
  • 5-6 cucchiai di olio evo
  • sale e timo q.b.
36

Prepara le patate

Il primo passo per preparare la parmigiana di patate e asparagi è quello di concentrarsi sulle patate. Pelatele tutte, lavatele bene sotto l'acqua corrente, quindi tagliatele longitudinalmente a fette di spessore di 5 millimetri circa. A questo punto, ponetele in una pentola e lessatele, aggiungendo del sale e aromatizzando l'acqua con del timo, fresco o secco. Badate bene a non lessarle per non più 5-7 minuti e sempre a fuoco medio, o saranno troppo fragili e potrebbero rompersi.
Al termine della cottura, scolatele e lasciatele raffreddare.

46

Prepara gli asparagi

Ora dedichiamoci agli asparagi, partendo dalla loro pulitura. Privateli della parte terminale, che è quella più dura e più chiara, quindi pelate il gambo aiutandovi con un pelapatate.
Passiamo ora alla loro cottura. Se avete una asparagera è tanto meglio: legate gli asparagi con uno spago e poneteli nell'asparagiera, piena d'acqua per tre quarti, quindi ponetela sul fuoco per alcuni minuti.
Se non avete l'asparagiera, basterà una pentola ampia, riempirla d'acqua fino a coprire gli asparagi e quindi lessarli così.
Qualsiasi sia la modalità con la quale lesserete gli asparagi, lo step successivo è quello di frullarli.

Continua la lettura
56

Prepara la parmigiana

Munitevi di una teglia antiaderente e rivestitela d'olio, quindi disponete sul fondo il primo strato di patate. Sopra di esso, distribuite alcune cucchiaiate di asparagi frullati e una cucchiaiata di olio. E via dicendo: stendete un nuovo strato di patate e uno di asparagi frullati e un cucchiaio d'olio, e poi ancora, fino a raggiungere il bordo superiore della teglia. Solitamente non otterrete più di tre strati. A questo punto, il tocco finale: spargete manciate di scamorza fresca tagliata a pezzetti sullo strato superiore, quindi infornate a 200 C° per alcuni minuti, giusto il tempo necessario alla scamorza per sciogliersi e magari creare una piccola e deliziosa crosticina.
È consigliabile servirla calda, tuttavia anche tiepida o fredda si rivela più che squisita.
Se volete, potreste aggiungere tra uno strato e l'altro anche una o due fette di prosciutto cotto.  

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prediligete delle patate di grandi dimensioni

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

5 modi per preparare la parmigiana di patate

Tra tutti i vari piatti che possono essere preparati a base di verdure e di qualche altro ingrediente, sicuramente non potete fare a meno di creare un'ottima parmigiana a base di patate. La parmigiana di patate, può essere condita in diversi modi e proprio...
Antipasti

Come preparare la crema di patate e asparagi

Gli asparagi sono uno degli ortaggi più pregiati che è possibile trovare in commercio; non a caso il loro prezzo non sempre è accessibile. Il modo migliore per gustarli è quello di condirli semplicemente con un filo di olio extravergine di oliva e...
Antipasti

Parmigiana di melanzane: 5 errori da evitare

La parmigiana di melanzane è un piatto amato da chiunque perché particolarmente buona, gustosa e genuina. Nella preparazione di tale ricetta è tuttavia necessario prestare attenzione ad alcuni fondamentali passaggi, per evitare di sfornare una parmigiana...
Antipasti

Come fare la parmigiana di fagiolini

Nella tradizione culinaria italiana, spiccano ricette particolarmente amate e intramontabili. La parmigiana è una preparazione golosa e semplicissima, perfetta per portare in tavola un piatto unico ricco di sapore! Per gustare una sfiziosa parmigiana...
Antipasti

Parmigiana di zucchine e scamorza affumicata

In estate possiamo sempre scegliere di preparare piatti veloci e freschi. Da questo punto di vista la parmigiana è sempre la scelta più giusta. Possiamo preparare questa ricetta in mille modi, in questo caso possiamo realizzare una deliziosa parmigiana...
Antipasti

Ricetta per la parmigiana di zucchine

Tipico piatto italiano e soprattutto mediterraneo, la parmigiana è un piatto amato dalla maggior parte delle persone: gustoso, facile da preparare, adatto per tutte le stagioni, non necessita di ingredienti particolari, Si tratta quindi di un rimedio...
Antipasti

Come preparare le melanzane alla parmigiana

Le melanzane alla parmigiana sono una classica ricetta del patrimonio gastronomico italiano. L'origine di questa ricetta è molto discussa. Per alcuni, tale ricetta è da attribuirsi alla regione Sicilia. Per altri è la città di Parma ad averne dato...
Antipasti

Parmigiana: variante leggera

La parmigiana è uno dei piatti più amati dagli italiani. Ottimo come secondo, come piatto unico o anche come antipasto se in modiche quantità, la parmigiana trova posto sulle nostre tavole in qualsiasi momento dell'anno, soprattutto la domenica o durante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.