Come fare la pasta di segale

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La segale risulta essere un tipo di cereale molto diffuso in tutta l'Europa, conosciuto sin dai tempi antichissimi nelle zone orientali. Può essere di due tipi: quello invernale e quello estivo, che differiscono tra loro solo per la capacità di resistere a temperature più estreme. Con questo tipo di prodotto è possibile dare vita a moltissime ricette, che risultano più leggere e ricche di fibre. Proprio perché la ricetta risulta essere estremamente facile da realizzare, potrete cimentarvi voi stessi nella sua preparazione. In questo modo, non solo potrete imparare una ricetta davvero molto apprezzata sia dagli adulti che dai bambini, ma potrete soprattutto risparmiare utilmente il vostro denaro, poiché non avrete bisogno di acquistare il prodotto gia' pronto al supermercato. Dunque, continuate a prestare particolare attenzione ai semplici ed utili passi di questa interessante guida, per imparare in modo rapido come fare la pasta di segale.

25

Occorrente

  • 200 gr di farina integrale di segale
  • olio extravergine di oliva
  • sale q.b
  • 80 gr di farina 00
  • 1 uovo
  • 80 ml di latte
  • 1 noce di burro
  • acqua q.b
35

Preparare il composto:

Innanzitutto, bisogna mescolare in una terrina 200 grammi di farina di segale e 80 grammi di farina 00. Mescolate accuratamente per rendere omogeneo il tutto, dopodiche' create una fontana, posizionando precisamente al centro l'uovo il pizzico di sale, il burro ed infine il latte. Aiutandovi con una forchetta mescolate tale impasto fino a che non si compatta. Se il composto dovesse risultare troppo duro aggiungete dell'acqua, viceversa se dovesse risultare troppo morbido aggiungete altra farina di segale.

45

Realizzare le sfoglie:

Dnque, lavorate l'impasto piuttosto energicamente appoggiandovi su una spianatoia, fino a creare una palla soffice e perfettamente liscia. Potete aiutarvi anche con la macchina per l'impasto, anche detta planetaria. Arrivati a questo punto prendete un'altra terrina, infarinatela per bene e poggiate, al suo interno, la palla di pasta ottenuta. Lasciate riposare per una mezz'ora circa. Passato il tempo necessario, riprendete la pasta e continuate a lavorarla. A questo punto, realizzate delle sfoglie molto sottili, aiutandovi utilmente con il matterello. Più sottile la farete, più sarà facile lavorarla.

Continua la lettura
55

Scegliere il formato:

Giunti a questa precisa fase dell'operazione, non vi resta che realizzare la pasta adatta alle vostre esigenze. Se dovete creare delle tagliatelle oppure delle deliziose fettuccine, o un qualsiasi tipo di pasta lunga, non vi resta che creare dei piccoli rotoli infarinando adeguatamente la pasta piegata e tagliando delle striscette. Al contrario, se desiderate realizzare una pasta corta, dividete le vostre sfoglie in più parti, dando infine la forma che maggiormete desiderate.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Consigli di Cucina

Come fare in casa il pane di segale

In commercio esistono differenti tipologie di pane preparati con farine di vario tipo. Ci sono infatti tipi di pane integrale, pane bianco, pane ai cereali e naturalmente il pane di segale. Il pane di segale ha un colore differente dalle altre tipologie...
Pizze e Focacce

Come fare il pane di segale

Chi ama mangiare in modo genuino, non può dimenticare la cucina delle nostre nonne. Le ricette venivano elaborate con ingredienti di prima qualità, in genere prodotti negli orti e nei campi. Per ottenere il pane di segale si deve mescolare farine di...
Pizze e Focacce

Come preparare la ciambella di segale

Qualora vi foste stufati del solito pane acquistato, vi consiglio di provare una nuova ricetta. Una gustosa ciambella di segale. >Sicuramente richiederà un minimo d'impegno in più e di tempo, ma il risultato che otterrete alla fine, sarà davvero...
Dolci

Come preparar i biscotti alla farina di segale

Da qualche anno a questa parte, farine come quella di riso, di segale o di avena vengono ampiamente utilizzate per la preparazione di dolci, in concomitanza o in sostituzione della tradizionale farina di grano tenero. Con specifico riferimento al segale,...
Pizze e Focacce

Le principali varietà di pane

Il pane è un alimento sano e genuino composto da pochi ingredienti, quali, acqua, lievito, sale e farina. È senza dubbio uno degli alimenti cardine della cucina italiana: non c'è tavola in cui manchi il pane, così come non esistono pic nic, merende...
Antipasti

Idee per cucinare i cereali

I cereali sono diventati uno degli alimenti principali della dieta mediterranea, sono ricchi di sodio, potassio, pochi grassi e danno un buon apporto al corpo di carboidrati e proteine. Solo cento grammi apportano al nostro organismo 378 calorie e sono...
Vino e Alcolici

Come preparare il cocktail Brooklyn

I cocktails non sempre richiedono occasioni speciali per essere gustati e non necessariamente devono essere consumati in un bar o in un locale in compagnia. Al contrario, ognuno può preparare dei deliziosi cocktails, divertendosi e comodamente a casa...
Antipasti

Ricetta: crocchette di fagioli e zucchine

La proposta della ricetta che andremo a presentare prevede delle crocchette un po' speciali. Sono delle stuzzicanti crocchette a base di fagioli e zucchine. Ottime come finger food per un aperitivo goloso. Ma anche come piatto unico per chi ama le pietanze...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.