Come fare la pasta frolla con uova sode

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La pasta frolla è uno degli alimenti più comuni ed utilizzati nella cucina italiana. Oltre quella classica, esistono diverse tipologie di pasta frolla ma, all'interno di questa guida, vi parlerò di come fare la pasta frolla con le uova sode. Per intenderci, si tratta della pasta frolla utilizzata per i più classici biscottini che si trovano nelle panetterie o anche nelle più semplici pasticcerie di paese.

26

Occorrente

  • 250 gr di farina 00
  • 250 gr di burro
  • 130 gr di zucchero a velo
  • un cucchiaino di aroma alla vaniglia
  • 125 gr di tuorli sodi (circa 7-8 tuorli)
36

Cuocere le uova intere

Il primo passo da svolgere per iniziare al meglio la vostra ricetta consiste nella preparazione delle uova. Andate quindi a preparare per primi i tuorli sodi. Il modo più pratico e veloce è quello di cuocere le uova intere in un semplice pentolino con acqua bollente. Altri, invece, preferiscono cuocere solo i tuorli, in modo da poter ricavarne gli albumi da utilizzare in altro modo. Per riuscire a non rompere le uova durante la cottura, maneggiatele con cura e fatele bollire lentamente.

46

Setacciare i tuorli

La seconda mansione che andrete a svolgere non appena le uova saranno cotte, sarà quella di pulirle dal loro guscio e separare il tuorlo dall'albume. Rompere dunque i tuorli con le mani e sbriciolateli delicatamente, dopodiché passateli in un setaccio a trama fitta. Dopo che avrete compiuto questo procedimento, i tuorli dovranno risultare quasi polverizzati. Successivamente, prendete il tutto e lavoratelo con delle fruste elettriche in una semplice planetaria aggiungendo il burro, lo zucchero a velo e la vaniglia. In seguito, unite la farina e la fecola di patate (anch'esse setacciate) e lavorate l'impasto per qualche instante, fino a quando non risulterà liscio ed omogeneo.

Continua la lettura
56

Porre l'impasto in frigorifero

Adesso, raccogliete l'impasto ottenuto dalla lavorazione nella planetaria ed iniziate con la lavorazione a mano, ricavandone una palla o qualsiasi forma voi vogliate. Una volta ottenuto il vostro impasto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e ponetelo in frigorifero: qui, il vostro impasto dovrà riposare per almeno 10-12 ore. Trascorso il tempo necessario, la pasta frolla sarà pronta per la lavorazione. Toglietela quindi dal frigorifero e dalla pellicola per alimenti ed iniziate a maneggiarla con cura in modo da poterla scaldare e lavorarla meglio. Arrivati a questo punto, formate delle piccole palline e schiacciatele al centro, dopodiché non vi resterà che farcirle con della morbida crema se vorrete ottenere dei biscotti ripieni di gusto, oppure potrete semplicemente cuocerle in forno a circa 170-180° per 15 minuti. Buon appetito!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Dolci

I segreti per preparare una perfetta pasta frolla

La pasta frolla e un particolare alimento utilizzato moltissimo in pasticceria per la realizzazione di numerosi dolci. >Questo alimento viene prodotto utilizzando la farina ed altri ingredienti come zucchero, burro, uova, ecc. Tuttavia la sua preparazione...
Dolci

Come stendere la pasta frolla per biscotti

La pasta frolla è un impasto base che viene utilizzato per la preparazione di crostate e biscotti. Gli ingredienti della pasta frolla sono la farina, lo zucchero, le uova, il burro e l'aroma. Ma come ogni ricetta, anche questa viene personalizzata in...
Dolci

Coma fare la pasta frolla per crostate

Il mondo della pasticceria è vastissimo ed esistono molti metodi per impastare un'ottima pasta frolla. La pasta frolla, è stata ideata in particolare per sfornare crostate, che siano di frutta, di confettura o di cioccolato ed è perciò particolarmente...
Dolci

I vantaggi della pasta frolla senza burro

Conosciamo tutti il gusto e il sapore della tradizionale pasta frolla, una delle basi della pasticceria con cui è possibile realizzare golosissime ricette, ad esempio crostate e biscotti. Si tratta di un impasto semplicissimo a base di uova, zucchero,...
Dolci

Come preparare la pasta frolla agli albumi

La pasta frolla è una preparazione non lievitata, molto friabile, composta da ingredienti quali farina, burro e uova, anche se in molte versioni della pasta frolla, si utilizzano solo i tuorli. A tal proposito, in questa guida, vi illustrerò, attraverso...
Dolci

Come preparare la pasta frolla viennese

La pasta frolla è uno degli impasti più semplici e allo stesso tempo più importanti in cucina; essa, infatti, costituisce la base per numerosissime torte, dolci, biscotti etc. A causa di questo suo grande impiego, non esiste una ricetta universale...
Dolci

Come aromatizzare la pasta frolla

La pasta frolla è l'impasto principale, molto utilizzato in pasticceria, per la preparazione di crostate e biscotti. Se volete dare al vostro dolce un sapore diverso, magari più esotico ma soprattutto che possa deliziare il palato, è bene aromatizzare...
Dolci

Saccottini di pasta frolla con mele e cannella

I saccottini di pasta frolla con mele e cannella sono dei deliziosi dolcetti, ideali sia per la prima colazione, che per un tè pomeridiano. Amati da grandi e piccini, sono preparati con ingredienti semplici e genuini, per un sapore unico e delicato....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.