Come fare la piadina romagnola

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
Come fare la piadina romagnola
17

Introduzione

La gastronomia italiana è un viaggio affascinante tra i profumi e i sapori legati alle tradizioni popolari. La rigogliosa e sanguigna terra romagnola è una vera e propria miniera di ricette classiche e intramontabili, ma la piadina ne resta il simbolo. Versatile e sfiziosa, nella sua semplicità è una delle preparazioni più amate. Per prepararla a regola d'arte è necessario seguire alcuni semplici step. Andiamo allora a scoprire insieme come fare la piadina romagnola.

27

Occorrente

  • Ingredienti per 6 piadine:
  • 500 gr di farina
  • 125 gr di strutto
  • 2 cucchiaini di sale fino
  • 90 ml di acqua tiepida
  • lievito istantaneo 7,5 gr
37

Prepariamo l'impasto

Il primo step fondamentale per preparare la piadina romagnola, è andare a preparare l'impasto. Iniziamo quindi setacciando la farina, che andremo poi a disporre sulla spianatoia. Aggiungiamo quindi il sale e il bicarbonato. Per finire incorporiamo un poco di strutto a pezzettini. Per facilitare la lavorazione dell'impasto aggiungiamo dell'acqua tiepida a filo. Quindi lavoriamo il composto fino ad ottenere un panetto omogeneo e privo di grumi. A questo punto avvolgiamo il panetto in un panno pulito e lasciamolo riposare, in un luogo asciutto, per circa mezz'ora.

47

Stendiamo l'impasto

Trascorso il periodo di riposo, andiamo a riprendere il panetto. Procediamo quindi suddividendolo in palline grandi più o meno quanto un pugno. A questo punto, aiutandoci con un mattarello, possiamo iniziare a stenderle sulla spianatoia leggermente infarinata. Cerchiamo di stendere l'impasto creando delle sfoglie dello spessore di circa 2 millimetri. Ovviamente per realizzare delle perfette piadine cerchiamo di conferirgli la classica forma rotonda. A questo punto le piadine romagnole sono pronte per essere cotte!

Continua la lettura
57

Cuociamo le piadine

Andiamo a porre sul fuoco una padella antiaderente. Quando la piastra sarà ben calda iniziamo a cuocere una piadina alla volta. Per una cottura perfetta lasciamo cuocere le piadine circa 3 minuti per lato. Per permettere al calore della piastra di cuocere le piadine correttamente, rigiriamole. Una volta pronte le piadine romagnole sono pronte per essere farcite e gustate! Possiamo davvero sbizzarrirci con i ripieni. Le piadine infatti si prestano a essere imbottite con i salumi, il formaggio fresco o con le verdure per uno spuntino sfizioso e light. Le piadine romagnole sono ottime sia gustate ben calde e fragranti, ma anche fredde. Una delle preparazione più golose e classiche vuole le piadine romagnole accompagnate con del cremoso stracchino e tanta croccante rughetta. Condiamo il tutto con un filo di olio evo, un pizzico di sale e assaporiamo tutta la bontà racchiusa in questa semplice ricetta.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per una cottura perfetta, aspettiamo che la piastra sia ben calda
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Antipasti

Ricetta: dischetti di piadina con salmone, rucola e grana

La piadina è un capolavoro della gastronomia romagnola che possiamo apprezzare in numerose varianti. Si tratta principalmente di un disco molto sottile che si compone di farina di grano o kamut, lievito e acqua. Ogni versione di questo sfizioso alimento...
Antipasti

Come preparare le piadine con dadolata di verdure

La piadina la possiamo definire, ricordando Giovanni Pascoli, come "il pane, anzi il cibo nazionale dei Romagnoli"; ad oggi, con il Regolamento 1174 del 24 ottobre 2014, la piadina (o piada) romagnola è stata registrata come Indicazione geografica protetta...
Antipasti

Come preparare le piadine con salame e scamorza

Avete mai preparato le piadine in casa? Se fino ad adesso pensavate che fosse difficile realizzare in piena autonomia deliziose piadine romagnole da farcire, dovrete ricredervi. Seguendo passo dopo passo questa ricetta, anche i meno abili ai fornelli...
Antipasti

Come preparare i porcini al cartoccio

I porcini al cartoccio sono una golosa specialità da gustare ben calda. Questo piatto può essere servito come antipasto oppure come contorno, assieme a ottime carni rosse cotte in forno o sulla brace. Per ottenere un eccellente risultato finale, vi...
Antipasti

Come fare i veggie wrap

Tradizionalmente ripieni di pollo, manzo o anche maiale, la ricetta dei wraps si presenta sempre come un'ottima idea per coloro che vogliono mangiare qualcosa di gustoso ma anche molto semplice da preparare. Perfetto da gustare in compagnia, il wrap è...
Antipasti

3 antipasti originali con il salame

Il salame è un impasto di carne suina più o meno finemente tritata, mescolato con un po' di spezie e sale, insaccato e fatto stagionare per un tempo più o meno lungo a seconda delle tradizioni. Si tratta di una prelibatezza diffusa in tutta l'Italia...
Antipasti

Come fare le piadine di polenta

Le piadine di polenta, sono un'alternativa alle classiche celebri spianatine di farina bianca. Dal sapore caratteristico ed intenso, si possono realizzare in due differenti modi. Il primo prevede una preparazione pressoché identica a quella delle piadine...
Antipasti

Come preparare le piadine vegan farcite

Se amate la cucina vegan e volete assaggiare qualcosa di molto gustoso, ecco a voi la ricetta per preparare delle deliziose piadine vegan farcite. Non contengono nessun glutine quindi possono essere consumate anche da chi soffre di celiachia. Si preparano...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.