Come fare la polenta al tartufo

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Come fare la polenta al tartufo

La polenta è un companatico tipico della tradizione del Nord Italia. Buona e atta alla realizzazione di tantissime ricette la polenta può essere realizzata in diversi modi e con svariate consistenza a seconda del risultato che si vuole ottenere. In questa guida vi insegneremo come fare la polenta al tartufo con ben 3 ricette velocissime e adatte a diverse occasioni.

26

Occorrente

  • Ricetta uno: polenta istantanea, acqua, sale grosso e olio al tartufo
  • Ricetta due: polenta precotta, olio al tartufo e crema di tartufo (oppure olio di tartufo, tartufo fresco e formaggio spalmabile)
  • Ricetta tre: polenta fresca, acqua, sale, burro, tartufo fresco (porcini)
36

Polenta istantanea al tartufo

Per la prima preparazione della ricetta di polenta al tartufo dovrete dotarvi di una polenta a cottura istantanea. Questa ricetta è davvero semplice e veloce. Prendete una pentola e riempitela, per la quantità necessaria (indicata sulla confezione della polenta istantanea) di acqua. Ponete la pentola sul fuoco e portate a bollore. Aggiungete quindi del sale grosso e fatelo sciogliere. Versate quindi a cascata la polenta prestando attenzione nel continuare a mescolare con una frusta per evitare che si possano formare grumi. Fate cuocere dai 5 ai 7 minuti e spegnete il fuoco. Condite con olio al tartufo.

46

Polenta grigliata al tartufo

Per questa seconda preparazione di polenta, sempre molto facile e veloce, dovrete utilizzare della polenta preconfezionata. Fate scaldare la griglia da cucina (oppure se è una bella giornata estiva realizzate anche la ricetta sul vostro barbecue). Quando la griglia sarà ben calda ungetela leggermente spennellando dell'olio a tartufo. Prendete la polenta pronta tagliata a fette dell'altezza di un centimetro e ponetela sulla griglia. Fate cuocere per circa 10 minuti per lato (girando spesso la polenta per evitare che si attacchi). A cottura terminate servite la polenta grigliata ancora calda con della crema di tartufo (che può essere acquistata pronta o realizzata con del formaggio spalmabile, olio al tartufo e tartufo fresco grattugiato).

Continua la lettura
56

Polenta al tartufo con tartufo fresco

Per questa terza ricetta dovrete dedicare più tempo alla preparazione della polenta. Prendete della polenta fresca e fatela cuocere in acqua salata per circa 30 minuti, mescolando di tanto in tanto perché non si attacchi. Utilizzando del tartufo nero realizzare delle scaglie di tartufo e del tartufo grattugiato. Quando mancheranno pochi minuti alla fine della cottura della polenta (circa 10) aggiungete il tartufo al suo interno e continuate a cuocere. Al termine della cottura aggiungete una noce di burro e mescolate per farla amalgamare alla polenta. Quindi coprite la polenta e lasciate intiepidire. Servite la polenta decorando il piatto con scaglie di tartufo fresco e, se gradite, anche dei funghi porcini.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Mescolate sempre la polenta con una frusta da cucina in silicone per evitare che si attacchi al fondo della pentola.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Primi Piatti

Come preparare le linguine in crema di tartufo

Con l'arrivo dell'autunno, arriva sulle nostre tavole il tartufo. Amato da alcuni, odiato da altri, questo ingrediente così pregiato si presta benissimo per realizzare moltissime ricette. Primi, secondi o contorni, il tartufo è il re di ogni piatto...
Primi Piatti

Come preparare la polenta taragna

Con l'arrivo del freddo un buon piatto di polenta è un toccasana da non sottovalutare. In particolare la polenta taragna è una specialità valtellinese e non solo. Il perfetto connubio tra la farina di mais e il grano saraceno. Il condimento più conosciuto...
Primi Piatti

Tortellini al tartufo

Per un'occasione importante o una ricorrenza festiva, ecco un primo piatto delizioso ed accattivante: i tortellini al tartufo. Con questa pietanza, di semplice esecuzione, si riscuoterà certamente un gran successo in tavola. La difficoltà maggiore potrebbe...
Primi Piatti

5 ricette con la polenta

La polenta è un classico della tradizione del Nord Italia. Ogni regione ha la sua ricetta, ma ciò che le accomuna tutte è la farina di mais. La polenta può essere mangiata da sola oppure utilizzata come contorno, resta comunque un piatto completo...
Primi Piatti

Ricetta: polenta al radicchio

La polenta è un alimento molto usato al Nord Italia. È un piatto basato principalmente su un composto di farina di mais, acqua e sale. Accompagnato con le salse a base di pomodoro, verdure o con i funghi è davvero un ottima pietanza che soddisferà...
Primi Piatti

Lasagne di polenta ai funghi

La polenta è un piatto goloso che si può preparare in mille modi. La ricetta tradizionale è quella che riceve più consensi, ma sono tante le proposte per portarla in tavola. Tra le più insolite le lasagne di polenta ai funghi. Questo è un primo...
Primi Piatti

Ricetta: polenta alla fontina

La polenta è un piatto tipico del Nord e del Centro Italia a base di farina di cereali. In passato la polenta veniva definito un piatto povero. Oggi invece, viene utilizzata per realizzare piatti ricchi. La polenta non manca sulle tavole degli Italiani...
Primi Piatti

Come accompagnare la polenta taragna

La polenta è un piatto che accompagna le tavole nei periodi più freddi e che le sue origini provengono dalla cucina del nord Italia. Ma nella guida vedremo una polenta tipica delle zone della Valtellina, del bresciano e del bergamasco: la polenta taragna,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.